**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

20.12.2013

Pranzo di festa anche per lui?

Oggi qui al magazine vi diamo qualche buon consiglio per far si che in questo periodo di pranzi e cene di festa anche i vostri amici a 4 zampe siano sereni e contenti. Sentiamo cosa ci dice daniela lisi, la nostra educatrice cinofila
Durante tutti i pranzi e cene di questo periodo è praticamente inevitabile che il nostro cane si avvicini al tavolo cercando di elemosinare qualche prelibatezza... con quegli occhioni dolci e quello sguardo triste da cane che non mangia da tempo.....
...ecco.. prima regola: cerchiamo di non farci impietosire pensando che sia festa anche per lui...
A tutti noi piace pensare che durante questo periodo anche i nostri amici a 4 zampe debbano festeggiare... commettendo l'errore di allungare qualcosa dalle nostre tavole imbandite o lasciare loro, come sorta di regalo, gli avanzi del pranzo e della cena.
In tutte e due i casi dobbiamo stare attenti....
Dare cibo dal tavolo è un gesto che vi ho sempre sconsigliato di fare perché porta il cane a pensare che mentre mangiamo c'è sempre qualcosa per lui... e che magari abbaiando un pò, mettendo le zampe sul tavolo o sulla sedia qualcosa arriverà... allora se non volete ritrovarvi a dovermi scrivere tra qualche giorno chiedendo aiuto.. evitate di farlo.
Seconda cosa, non fate finire i vostri avanzi nella ciotola del cane... forse già lo sapete ma vi ricordo che il cibo che mangiamo noi non è sano per lui..
Quindi ecco due soluzioni alle vostre possibile debolezze:
Comprate qualcosa di prelibato, uno di quegli snack per cani che solitamente non gli date... lo riceverà come regalo per non essersi avvicinato alla tavola.
Tenete conto che la vostra cena o pranzo sarà più lunga del solito.. lo snack quindi dev'essere uno di quelli che durano tanto...

Secondo consiglio.... lo consiglio sempre e continuerò a farlo perché amo quest'oggetto, comprate un Kong. Credo che sia un regalo che tutti i nostri cani debbano ricevere.
Lo riempite di bocconcini, lo chiudete con una sottiletta.. se volete rendergli la cosa ancora più interessante lo mettete in freezer per un'ora... e poi vedrete che cene e pranzi non saranno più interrotti dal vostro cane.. e allo stesso tempo non vi sentirete in colpa per essere gli unici a festeggiare....
Buon Natale a tutti.

19.12.2013

LAV: Feste vegetariane

Ci siamo, ormai anche quest'anno ci siamo. Pranzi e cene, riunioni tra amici e parenti, brindisi e celebrazioni. Tutto per festeggiare. Ricordiamoci però – oltre che del Pianeta - degli animali. La LAV invita tutti a preferire dei menu vegetariani in alternativa alle tradizionali tavole imbandite con pollo, agnello, capretto, maiale o altri animali. Sono due le proposte della LAV per contribuire a ridurre il sacrificio di animali tradizionalmente in aumento nel mese di dicembre, in contraddizione con una festività religiosa che ci vorrebbe tutti più buoni e generosi: un menu dai sapori delicati, disponibili su www.lav.it. Gli allevamenti intensivi, infatti, costituiscono una imponente fonte di gas serra, oltre ovviamente ad essere causa di sofferenza per miliardi di animali.
Le feste natalizie rappresentano quindi l'occasione ideale per preferire un menu vegetariano salvaguardando la propria salute, l'ambiente e la vita di tanti animali. E tutto questo senza rinunciare al gusto e, addirittura, risparmiando. Vantaggioso anche il risparmio economico considerando che un secondo a base di carne o pesce ha un costo medio di 15 euro al chilogrammo contro i pochi euro di un ottimo secondo vegetale, salutare e proteico; infine, la scelta vegetariana contribuisce a diminuire l'impatto dei nostri consumi sull'ambiente”. Ricordiamoci quindi ricette menu di Natale LAV su www.lav.it.

18.12.2013

Meglio il cane del marito

Una su dieci lo preferisce coccolone, scodinzolante, e peloso. non si tratta del marito o del fidanzato: il 10 per cento delle donne sceglie la compagnia dell'animale domestico che vive sotto lo stesso tetto invece che quella dell'uomo che le sta accanto, quando sente di aver bisogno di affetto. Lo sostiene un sondaggio inglese svolto su circa duemila donne che hanno in casa un animale.
Tra le motivazioni che spingono le donne a preferire il cane al marito, vi è la loro fedeltà, l'assenza di liti e pareri discordanti e la presenza costante. Pur aspettandosi meno da loro, le mogli notano come questi siano sempre pronti alle coccole, tanto che un terzo delle donne dichiara di lasciare il cucciolo a dormire sopra le coperte del lettone, mentre addirittura un 16 per cento confessa di portare il 4 zampe anche sotto le lenzuola. Oltre a un posto al calduccio, gli animali di casa meritano anche premi nonché uno o più regali sotto l'albero di Natale.
Ma la vera e più confessata funzione dell'animale domestico è proprio quella di consolare l'universo femminile nei momenti più tristi. Più della metà del campione infatti si fa consolare dall'animale domestico dopo una lite con il compagno, una su tre dice di provare lo stesso affetto per il proprio uomo e per il cane e una su dieci invece ammette proprio di preferire il compagno scodinzolante. Tanto che, a conferma di questo amore, c'è anche un 14 per cento di donne pronte a tatuare sul proprio corpo non l'iniziale del proprio uomo, bensì il nome del proprio cane o gatto.
E con questo è tutto…

17.12.2013

Non siamo pacchi dono!

Abbiamo detto molte volte che un cane non è un pacco dono, ma se a Natale non si riesce a fare a meno di regalare un cucciolo, la regola, per evitare truffe e non essere implicati in scambi poco trasparenti, è quella di verificare sempre la riconoscibilità del venditore: «No agli acquisti online da persone estranee delle quali si conosce solo il numero di telefono. E guai agli scambi in autostrada, senza poter risalire all'allevamento e ai genitori dell'animale». E' indispensabile, inoltre, richiedere subito la documentazione sanitaria che certifichi la corretta profilassi. Le cautele, però, non sono mai troppe: Spesso, gli esemplari di provenienza illegale sono imbottiti di antibiotici, ma non curati in modo adeguato».
Il Paese leader del commercio fuorilegge è l'Ungheria, dove molti agricoltori si sono riconvertiti lucrando sullo spaccio di animali, con la complicità di veterinari corrotti. Un movimento, tra legale e illegale, di circa 400mila esemplari l'anno. Le razze più gettonate sono chihuahua, carlino, pincher. In ascesa gli esemplari di taglie più grandi, come labrador e San Bernardo, che possono rivelarsi poco sicuri: «Se strappati alla madre prima dei due mesi non sono ancora stati educati a mordere senza ferire. Il business, è fiorente, pensate: un cucciolo con documenti e microchip si vende a 50 euro, per schizzare a 400 su Internet e a 1.000 nei negozi. Circa il 40% non sopravvive al trasporto.
Ma non è tutto, La legge punisce anche l'acquirente. Una soluzione alternativa sono i canili: «Ospitano animali di tutte le età. Adottarne uno a Natale sarebbe un bel gesto, oltre a ridurre i costi per la collettività».


Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.