**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

9.12.2013

Basta cadere nelle truffe!

Giulia ci ha scritto: Vorrei un consiglio in merito al trasporto di animali con jet pet .. una ragazza dal belgio dice di regalare cuccioli di volpino e ci ha chiesto 120 euro per il trasporto, ma l'indirizzo risulta presso camerun. è una possibile truffa? Risponde il dottor Minetti, medico veterinario a Milano e collaboratore di Prontofido
Ma benedette persone come potete pensare che sia tutto regolare? Io vorrei sapere se vivete su Marte o sulla Terra.
Abbiamo scritto mille volte che sono truffe, che non dovete comperare i cani all'estero, che dovete cercare cani italiani, che ci sono pieni i canili di animali bellissimi!!
Ma credete che dei fessi vi regalino un cane da 800 euro? Ma davvero è incredibile ed ancora di più è sconfortante.
Da "Striscia la Notizia", alle radio, alle televisioni, ai siti internet come Protofido!
Tutti ne parliamo, tutte le settimane!
E ancora c'è gente che per risparmiare si fa abbindolare!!
Il LOW COST non esiste quando si compera un animale, non è una falsa borsa di Gucci!!
E' vivo, è un animale senziente, ha sentimenti, soffre e gioisce!!
Un cane si adotta oppure se si compera lo si fa dopo averlo visto, dopo averne verificato tutti i documenti obbligatori per legge, il microchip, il libretto sanitario, la garanzia del venditore (in regola con le norme di legge)!
Cerchiamo di non fare le cose al contrario quindi, creando solo sofferenza inutile ed alimentando traffici illegali e dando denaro alle vaie mafie che
già ci rovinano l'esistenza.
Quindi per favore chiedete a noi veterinari prima di fare qualunque passo, avrete sempre un aiuto professionale e competente.
Saluti e... sveglia!!Dr Emanuele Minetti - Milano

6.12.2013

Levrieri: figli del vento

La puntata di oggi è come sempre dedicata ai nostri amici a 4 zampe ma questa volta vogliamo parlarvi di amici speciali, forse un po' diversi da tutti gli altri. Parliano di cani che vengono considerati oggetti, uno di quelli che oggi ti servono e domani non più. Cani sfortunati, forse un po' più degli altri. Ce ne parla Daniela Lisi la nostra educatrice cinofila.
“E si, oggi voglio parlarvi di una razza che mi sta particolarmente a cuore, parlo dei Levrieri. Forse non tutti sanno che questi cani nascono per essere utilizzati come cani da lavoro… il Greyhound inglese, ad esempio, viene ancora impiegato per le corse nei cinodromi, mentre il Galgo spagnolo viene usato in Spagna per la caccia a vista.
Nascendo come cani da lavoro, questi vengono considerati come puro bestiame, come possono essere le mucche o le pecore… la loro vita coincide con la loro capacità di lavorare. Ovvero, quando non sono più in grado di fare quello per cui sono nati, vengono abbattuti ma questo non è l'aspetto più triste.
Quello che ancora di peggio può fare l'uomo è decidere di gettare questi animali come fossero una macchina rotta. Si perché in Irlanda, se un levriero si spezza una zampa durante una corsa, viene infilato in un sacco nero e gettato via, mentre in spagna se il galgo non sa più cacciare allora si decide di impiccarlo ad un albero così che tutti i compagni possano vedere e capire la fine che potrebbero fare se non dovessero far bene il loro mestiere..
Insomma, forse non tutti saranno d'accordo con questa puntata di oggi, perché tutti i cani sfortunati hanno diritto a parole di conforto e aiuto da parte nostra, ma credo che per una volta possiamo non generalizzare e dedicare questo spazio a dei meravigliosi compagni di vita: i Levrieri.
Chi fosse interessato ad adottare un levriero può trovare diversi siti su internet che se ne occupano, tra questi Egn www.levrieri.net e OSC www.osclevrieri.org oltre a trovarne alcuni anche su arcadeglianimali.it
Vi consiglio inoltre, un bellissimo libro: Figli del Vento di Roberta Mombelloni.”

5.12.2013

Pericolo cibo!

Qui al Magazine degli animali ne abbiamo già parlato, ma oggi vogliamo ribadire il concetto che è corretto e salutare dare al nostro cane solo prodotti pensati per lui.
Vediamo quindi insieme alcuni dei cibi più pericolosi.
Il cioccolato, le bibite ed il caffè contengono delle sostanze dette metilxantine che possono causare vomito, diarrea, iperattività, alterazioni del ritmo cardiaco e persino, nei casi più gravi il decesso dell'animale. Un altro elemento addirittura fatale è l'alcool. Dobbiamo a questo proposito ricordarci che l'alcool è presente anche in molte ricette: dalla zuppa inglese ai babà. Quindi riassumendo proibiti in assoluto per lui gli alcolici, il cioccolato ed il caffè.
Ma non è tutto: tutte le parti dell'avocado contengono persina, che causa vomito e diarrea ai cani. Ancora più pericolosa è l'uva, sia fresca che passa insieme alle noci macadamia che possono addirittura causare un blocco renale.
Non è finita: carne e uova crude sono da evitare perché possono ospitare batteri nocivi. E per finire, sono pericolosi solo se ingeriti in quantità rilevanti,
il sale, il latte, le cipolle e l'aglio. Morale: oltre agli snack dolci per le persone, vanno evitati anche quelli salati. Se volete rileggere e magari prendere nota di tutti i prodotti proibiti per il nostro amico: www.prontofido.net

4.12.2013

La storia di Becco di Rame

Questa è una storia molto dolce adatta a questo periodo:la protagonista è un'oca che vive con il becco di rame, dopo che il suo le era stato staccato da una volpe con un morso, ebbene questa storia diventa una bellissima fiaba di Natale e, probabilmente anche il personaggio di una serie illustrata per bambini i cui incassi serviranno a sostenere il recupero di animali selvatici.
L'idea è dello stesso veterinario che salvò il pennuto nel febbraio del 2012 applicandole sul becco una protesi in rame unica al mondo. E «Becco di rame» si chiamerà anche il personaggio della fiaba di Natale, che poi è la sua vera storia: tutto è successo una notte, al termine dell'inverno, l'oca per difendere i propri amici, si scontra con una volpe che voleva aggredirli. Ma nella lotta la volpe riesce a strappare parte del becco dell'oca.
Il resto è cronaca, con la realizzazione della protesi e l'intervento del veterinario. Così l'oca non solo si salva ma rafforza il proprio carattere e la fiducia in sé stessa. Proposto come mascotte delle Paraolimpiadi di Rio del 2016 «Becco di Rame», è protagonista «di una storia non solo vera, ma anche avvincente e soprattutto ricca di valori, come il rispetto della vita, l'amicizia, la condivisione, la solidarietà, il legame animale-uomo, la pet-terapy e tanti altri ancora».
E con questa storia super dolce è tutto.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.