**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.10.2016

Area per elefanti in Brasile

È stata ufficialmente inaugurata in Brasile la prima area per elefanti da circo in pensione in America Latina. Si trova nella Chapada dos Guimaraes, una riserva naturale a 65 km da Cuiabà, capitale del Mato Grosso, lo Stato occidentale del Paese che ospita il complesso del Pantanal, la più grande pianura allagabile del mondo. I primi ospiti del nuovo santuario sono arrivati dall'Asia: si tratta di due femmine, Guida e Maia, liberate dopo 40 anni passati in cattività durante i quali sono state anche oggetto di numerosi maltrattamenti.

17.10.2016

Bisognini non perfetti

"Salve io ho il cagnolino che fa la cacca molle da un pó di tempo, non la fà sempre molle, all'inizio la fa normale ma la seconda e terza la fa liquida o molle a volte, gli stiamo dando le crocchette che ci ha consigliato il veterinario, ma non capiamo la fonte del problema, oltre alla cacca molle il cane sta bene mangia, beve, gioca ecc. ora stiamo provando a dargli solo del riso bollito con un goccio d'olio e a volte il pollo amche se il veterinario ha detto che doveva mangiare solo maiale. Lei cosa consiglia?" Risponde il dottor Emanuele Minetti Medico Veterinario a Milano:
"Buongiorno, non posso che consigliarle di eseguire delle indagini di laboratorio sul perchè il cane abbia un malassorbimento con conseguente feci non formate.
Di solito per iniziare si eseguono degli esami parassitologici sulle feci, anche con metodi di arricchimento come il FLOTAC ( http://biesseanew.blogspot.it/2016/09/tips-cheap-n432016-m-flotac-esame.html ), meglio anche in questo caso un test ELISA specifico per Giardia.
Se tutto è negativo si devono eseguire esami batteriologici per verificare non vi sia un problema batterico alla base del disturbo.
Poichè si tratta di una enterite cronica non grave se anche questi esami fossero negativi bisogna eseguire test specifici per alcuni organismi patogeni in biologia molecolare / PCR.
Nel frattempo serve una dieta iper-digeribile gastrointestinale.
Se non si arriva ad una diagnosi è bene però affidare il caso ad un veterinario gastroenterologo, che deciderà se fare indagini invasive come quelle endoscopiche.
Una ulteriore possibilità è che il cane sia allergico od intollerante: qui però bisogna andarci piano e si deve lavorare molto seriamente con il veterinario curante per non fare pasticci. Esistono esami su sangue che danno delle buone risposte in molti casi per trovare cosa realmente il vostro cane può mangiare.
Come vede, prima serve capire bene cosa ha perchè la diarrea è uno dei sintomi meno specifici di malattia.
Cari saluti"
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

14.10.2016

Cane adottato che non sa giocare

"Nel mese di agosto ho trovato un cane senza microchip. È un cane buonissimo però non ama giocare, scodinzola quando vede gli altri cani però dopo pochi secondi vuole allontanarsi. La sera dorme nel sogg ma non è mai entrato nel resto della casa ne' nella casa degli altri. Come comportarmi? Io lo adoro ma quando mi avvicino al suo viso, lui gira la testa dall'altra parte. Io la ringrazio." Risponde la sottoressa Sabrina Giussani medico veterinario esperta in comportamento animale:
"Buongiorno Loredana e buongiorno a tutti gli ascoltatori. Un cane adulto trovato o adottato presso un canile, ha una “vita passata” che non possiamo conoscere all'inizio della convivenza. L'animale impiega almeno un mese prima di adattarsi alla nuova situazione di vita. Per questo, dico agli adottanti che tutto ciò che osservano durante questo periodo “di prova” può cambiare in seguito. Le caratteristiche del cane che racconta il proprietario indicano che l'animale è in difficoltà: non sa o non ha mai giocato in passato, comunica con difficoltà con i propri simili, non conosce l'ambiente domestico e fatica a perlustrare le diverse stanze. Questi comportamenti indicano che il cane non è capace di gestire queste situazioni e sceglie di evitare più che sperimentare. Consiglio all'ascoltatore di realizzare una visita presso un Medico Veterinario Esperto in Comportamento così che sia possibile intraprendere un percorso riabilitativo per supportare l'animale e la famiglia. Consiglio, inoltre, di non avvicinare per il momento il proprio viso a quello del cane: girare la testa è un segnale che indica “ti prego allontanati”.
Sabrina Giussani
sabrinagiussani@yahoo.it

13.10.2016

Animali negli zoo come in un lager

Gli animali che vivono negli zoo europei in realtà vivono esattamente come in un lager. Infatti l'esposizione che la Ong britannica Born Free al Parlamento Ue racconta la realtà di alcune di queste strutture, una realtà ben diversa da quella che dovrebbe essere assicurata dalle normative comunitarie.
«Dal 2010 abbiamo analizzato la situazione in 21 Stati membri, solo tre hanno implementato bene la direttiva Ue del 2005», racconta Daniel Turner di Born Free, «il principale problema è che chi deve far rispettare la legge, ispettori e veterinari in particolare, non hanno la formazione necessaria, è un problema strutturale che vediamo in particolare in Italia». Il Belpaese non è il «peggiore», assicura, «ma è nel gruppo dei peggiori».
Altro problema italico è quello legato alla dispersione amministrativa. «Ci sono tre ministeri - continua Turner - che si occupano degli zoo: il ministero dell'ambiente è responsabile dell'implementazione della direttiva Ue, quello della salute del benessere degli animali e il ministero dell'agricoltura ha competenze sulle specie protette, coordinare tre ministeri ritarda la presa di decisione».
Il risultato è che sui 68 zoo riconosciuti in Italia nel 2010 solo 5 rispettavano la direttiva Ue, nel 2015 i giardini zoologici riconosciuti sono saliti a 98 di cui 43 esentati dalla normativa comunitaria e solo 16 a norma.
La campagna Born Free lega gli animali maltrattati a un Paese e non ad uno zoo per non puntare il dito su ogni singola struttura, ma sulle lacune legislative nazionali. Prossimamente Born Free presenterà con la Lav un rapporto ad hoc sull'Italia.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.