**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

27.8.2013

Viva la Pet Therapy

La Pet Therapy va sempre più forte. Dai risultati della prima esperienza italiana sui malati di Alzheimer illustrati al Congresso Nazionale della Società Italiana di Gerontologia a Firenze è confermata che la presenza di animali domestici si riflette positivamente su alcuni parametri comportamentali e cognitivi dei pazienti affetti da Alzheimer, che vengono invitati ad accarezzare e a spazzolare il cane, quindi a porgergli dei piccoli bocconi e a camminare tenendoli al guinzaglio.
Nel complesso è stato riscontrato un deciso miglioramento dell'attenzione e dell'interazione tra i ricoverati, una riduzione del disagio comportamentale ed un tono dell'umore decisamente migliore.
Da un recente studio pubblicato sul Journal of American Geriatric Society risulta che gli anziani che convivono con un animale domestico posseggono un maggior benessere psicologico ed una miglior capacità nello svolgere le attività quotidiane rispetto ai coetanei che non posseggono animali.
Viva la Pet Therapy

26.8.2013

Vero e falso sugli animali

Sapete che ci sono tante curiosità e affermazioni che si fanno sugli animali e che non sono affatto vere?
Per esempio si dice: ”nascondere la testa sotto la sabbia come uno struzzo” Niente di più sbagliato, gli struzzi non hanno mai fatto questo gesto.
Avete in casa un gatto dai begli occhioni d'oro? ebbene sappiate che lui può vedere fino a sei volte più di noi, anche di notte.
La pecora poi è un animale intelligente e dalla memoria di ferro, lei è in grado di riconoscere cinquanta visi dei suoi simili e dieci facce umane.
E poi ci sono curiosità legate al sesso: pensate che gli squali, i serpenti e le lucertole hanno due peni che alternano.
Tra i piccoli, piccolissimi la pulce può saltare una distanza pari a 350 volte la lunghezza del suo corpo. Come se un uomo saltasse da un capo all'altro di un campo di calcio.
Per concludere ecco la famosissima e misteriosa mantide religiosa che si accoppia solo se il maschio è senza testa, e così lo deve decapitare.

23.8.2013

Se incontriamo un cane abbandonato

Consueto appuntamento del venerdì con Daniela Lisi, educatrice cinofila, che risponde alla mail che Cinzia ha inviato a prontofido@prontofido.net
"Cinzia ci scrive chiedendoci cosa deve fare se quest'estate durante le vacanze incontra un cane abbandonato e vuole aiutarlo?
Come prima cosa accertatevi del fatto che sia un cane smarrito o abbandonato e non un cane di proprietà di qualcuno. Certo è che se vediamo un cane vagante in autostrada… al 90% si tratterà di un cane abbandonato.
Per avvicinare il cane è bene non rincorrerlo perché otterrete l'effetto opposto: inizierà a correre anche lui. Non sbarrategli la strada, perché potrebbe deviare all'improvviso e finire sotto una macchina.
Se vediamo che il cane si avvicina dobbiamo fare dei movimenti molto lenti mai avventati e veloci. Quando vediamo che la vicinanza aumenta proviamo ad abbassarci dandogli le spalle e allungando le mani verso di lui con del cibo. Bisogna avere pazienza ed aspettare che sia lui ad avvicinarsi.
Una volta recuperato il cane potrete recarvi nel canile più vicino e chiedere aiuto! Magari grazie al microchip o al tatuaggio si scoprirà che aveva un padrone che ne aveva denunciato la scomparsa oppure riuscirete a far si che chi l'ha abbandonato venga punito come previsto dalla legge!
E comunque eviterete che finisca sotto una macchina!"


22.8.2013

Le autostrade degli squali

Da uno studio effettuato dai ricercatori dell'Università della California David è risultato che gli squali viaggiano negli oceani e nei mari attraverso vere e proprie superstrade, con autentiche aree di sosta e caselli.
I ricercatori hanno seguito gli squali martello con dispositivi Gps e hanno individuato che la rotta preferita da questi animali è tra il Messico e L'Ecuador e che gli squali non sono dispersi negli oceani a caso ma si raccolgono in “autostrade” che attraversano località precise.
A minacciare la sopravvivenza dello squalo martello è soprattutto la pesca indiscriminata dovuta per lo più all'altissima richiesta in Oriente delle sue pinne, dove vengono considerate un cibo prelibato. Pensate che spessissimo questo squalo viene catturato, gli vengono asportate le pinne e poi viene abbandonato in mare.
Comunque secondo le ultime ricerche gli squali sono in pericolo in tutto il pianeta e l'Italia ha un grande responsabilità dato che il nostro Paese è il principale importatore di carne di squalo in Europa ed il quarto consumatore al mondo.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.