**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

16.10.2012

Cane e gatto felici insieme

Il Professor Joseph Terkel dell'Università di Tel Aviv ha pubblicato i risultati di una ricerca su un campione di duecento persone che convivono con un cane e un gatto. Sembra incredibile ma questi sono i risultati: solo nel dieci per cento erano presenti situazioni apertamente conflittuali. In un quarto del campione cane e gatto si ignoravano, ma in tutti gli altri casi avevano stabilito una relazione amichevole. Il 65 per cento delle volte insomma, cane e gatto conviventi, si salutavano affettuosamente incontrandosi, mangiavano, giocavano e dormivano insieme.
Terkel sottolinea che cani e gatti, hanno molti segni di amicizia o ostilità opposti, tipo: il cane agita la coda in segno di amicizia, il gatto quando è nervoso. Il gatto evita di guardare quando minaccia, per il cane quello è un segno di sottomissione, eppure nelle convivenze quando un cane agita la coda il gatto va strusciarsi affettuosamente come se avesse imparato la lingua del cane.
Ma la coabitazione ha più change di successo se il gatto arriva in casa prima del cane. E questo anche perché la coabitazione con il genitore “umano” ha reso più infantili entrambi.

15.10.2012

I messaggi degli elefanti

Oggi qui al Magazine degli animali parliamo di elefanti e dei messaggi che consentono loro di interagire anche a grandi distanze. Barriti specifici infatti sono quelli che la matriarca di un gruppo lancia nel momento in cui deve comunicare al branco che è arrivata l'ora di spostarsi da un luogo ad un altro.
«Questi messaggi vocali facilitano la comunicazione nel branco e aiutano a coordinare meglio le operazioni di gruppo. Il barrito dimostra come i gruppi sociali si organizzano attraverso differenti vocalizzazioni tra i leader del branco. Messaggi che non risultano efficaci soltanto nei movimenti di massa, come l'allontanamento collettivo da una fonte d'acqua, ma anche in situazioni di pericolo o necessità come quando un cucciolo è ferito o un componente della famiglia ha bisogno di aiuto», testimonia il coordinatore della ricerca compiuta dalla Standford University, che ha osservato i comportamenti di trecento elefanti africani rimasti allo stato selvaggio per vent'anni in Namibia.
I risultati dello studio hanno anche dimostrato che i barriti servono ai diversi gruppi anche per comunicare tra loro, accortezze che si trasformano anche in vibrazioni che gli animali sono in grado di percepire. L'obiettivo è quello di allertare i diversi gruppi famigliari in modo da evitare la ressa di grandi corpi in un medesimo abbeveratoio contemporaneamente.



12.10.2012

Significato di "controllo pre e post affido"

Oggi rispondiamo a Luca, che ci scrive perché vorrebbe regalare un cucciolo alla sua ragazza adottandolo dal canile ma non ha ben chiaro cosa significhi la dicitura “controllo pre e post affido” che alcuni canili richiedono. Risponde Daniela Lisi.
"Caro Luca, come prima cosa complimenti di cuore per aver deciso di non comprare il cane ma di affidarti ad un canile.
La dicitura “controllo pre e post affido” non è altro che un modo sicuro per i volontari del canile, di sapere che il cane andrà a vivere bene e che vivrà altrettanto bene il resto dei suoi giorni.
Nello specifico la dicitura “pre”, significa che vorranno vedere il posto in cui il cane andrà a vivere e conoscerti tramite un colloquio prima di affidarti il cane.
La dicitura “post” che verranno a fare dei controlli (non assidui) dopo che il cane verrà adottato.
Non è niente di cui devi spaventarti o provare fastidio, è che purtroppo succede a volte che i cani vengano affidati a persone che poi si rilevano non adatte.
E' solo una sorta di precauzione da parte del canile per stare tranquilli.
In merito ai tempi non posso darti una risposta certa ma a volte è possibile adottare un cane da un giorno all'altro, dipende dal canile.
Se inizi a muoverti una o due settimane prima, sarai sicuramente in tempo per la tua sorpresa.
Concludo dicendo che se non dovessi trovare un cucciolo disponibile, sappi che tantissimi cani adulti sarebbero felici di trovare una famiglia, dimostrandoti la loro gratitudine per tutta la vita."

11.10.2012

Ho trovato un animale smarrito

Quando troviamo un cane che si è smarrito cosa dobbiamo fare esattamente?
Lo chiediamo alla Dottoressa Diana Levi Direttore Servizio Sanità Animali di Milano.
Chiunque trova un cane smarrito, deve segnalare l'evento al canile. Può essere utile anche la segnalazione relativa ad altri animali (gatti, furetti ecc.). Nella segnalazione è importante riportare in modo completo e più dettagliato possibile:
· I propri dati, in particolare i recapiti (telefono, cellulare, fax, indirizzo e-mail ecc)
· La descrizione dell'animale (specie, razza, tipo mantello, colore mantello, eventuali tosature recenti, sesso, età, tatuaggio, microchip, collare, medaglie, cappottino) altri segni di riconoscimento (particolarità anatomiche es. speroni, orecchie o cada tagliati, sterilizzazioni, cicatrici, interventi o patologie esistenti ecc.)
· Le circostanze dello smarrimento o del ritrovamento (data, ora, luogo, modalità ecc)
· Eventuali fotografie o immagini
La segnalazione può essere effettuata tramite:
· telefono 02/8578.9072 - fax 02/8578.6909 – 02/85789059
· posta Via Lombroso, 99 -20137 Milano
· consegnata a mano Canile Sanitario Via Lombroso, 99 - Milano
· e mail ServiziVeterinari@asl.milano.it
Il modulo di scomparsa/rinvenimento può essere compilato e scaricato on-line dal sito aziendale.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.