**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.9.2012

Ecco la scimmia con la faccia da uomo

Avete già sentito parlare della nuova specie di scimmia con la faccia da uomo? Oggi cerchiamo di saperne di più: lei si chiama Lesula e vive nelle foreste del Congo ma il suo nome scientifico Cercopithecus lomamiensis, ed è la seconda nuova specie di scimmia africana scoperta negli ultimi 28 anni. È stata individuata da due ricercatori americani, che la videro per la prima volta nel 2007 in cattività a casa di un insegnante nella città di Opala nella Repubblica Democratica del Congo.
Era un esemplare giovane, che somigliava alle scimmie dalla faccia di gufo ma la sua colorazione era diversa dalle altre specie note. Tre anni dopo, gli autori dello studio hanno scoperto un'altra Lesula allo stato selvatico, determinando così le sue caratteristiche genetiche e facendo osservazioni sul suo comportamento. Ed ecco i risultati: Lesula sembra avere un carattere tranquillo e socievole, alta circa cinquanta centimetri vive in un'area di circa 10.000 chilometri quadrati in una foresta inesplorata al centro del Congo. Sebbene il suo habitat sia poco abitato la specie è minacciata dai cacciatori locali. «La sfida per la conservazione nel Congo è intervenire prima che la perdita diventi definitiva perché Le specie che vivono in piccole aree territoriali come Lesula - possono diventare da vulnerabili a seriamente minacciate nel giro di pochi anni».
Noi facciamo il tifo per lesula

17.9.2012

I gatti non hanno padroni ma schiavi

C'è un detto che recita: «I cani hanno padroni, i gatti hanno degli schiavi». Che si sia d'accordo o meno, a confermare la teoria che vuole i felini come abili e sottili manipolatori degli umani che di loro si prendono cura vi è ora una ricerca britannica. Realizzata dalla University of Sussex e pubblicata sul giornale scientifico Current Biology, l'analisi ha svelato come gli amici gatti riescono effettivamente a sfruttarci e a farsi accontentare grazie a un “miao” tutto particolare.
E' infatti un modo speciale di fare le fusa, mescolato a un miagolio basso che in qualche modo ricorda il pianto di un neonato, l'arma segreta utilizzata dai gatti quando hanno bisogno di attirare la nostra attenzione per ottenere ciò che desiderano, e cioè cibo o una lettiera pulita. Infatti, a differenza del solito miagolare insistente, che spesso porta il padrone di casa infastidito ad allontanare il gatto dalla stanza, questo verso particolare è irritante ma al tempo stesso irresistibile, e non può essere ignorato.
Analizzando la reazione a diversi tipi di miagolio da parte dei partecipanti allo studio, la ricerca ha potuto stabilire che le fusa miste a tale tipo di pianto suscitano attenzione anche in quanti non hanno mai avuto un micio. E, sempre secondo lo studio inglese, infatti, sono emesse a una frequenza che agisce sul cervello dell'uomo e attiva l'istinto di protezione che normalmente entra in gioco quando dobbiamo prenderci cura dei bambini. In pratica, quando il micio emette questo verso, sentiamo la necessità impellente di accontentarlo purché smetta. Ed ecco spiegato perché al mattino, appena svegli, non c'è verso di riuscire ad andare in bagno o di farsi un caffè se prima non si è dato da mangiare al micio, che con il suo miagolio irresistibile e misterioso ci guida sapientemente verso la ciotola e la busta dei croccantini.

14.9.2012

Help: il mio labrador ulula

Oggi rispondiamo a Patrizia che ci scrive perché da qualche notte il suo labrador maschio di 3 anni ha iniziato ad ululare. Patrizia ci chiede se i cani maschi vanno in calore e se c'è la possibilità che il suo cane sia innamorato...
Daniela Lisi educatrice cinofila: "Cara patrizia, la prima risposta è no: i cani maschi non vanno in calore al contrario sono sempre propensi all'accoppiamento nel caso dovessero trovare una cagna in estro.
Fondamentalmente il cane ulula per manifestare un disagio, momentaneo o ricorrente. Sappiamo che i cani comunicano sostanzialmente in due forme: con il corpo, attraverso le posture e i segni di pacificazione, oppure localmente, attraverso l'abbaio, il guaito e l'ululato. L'abbaio solitamente è interpretato come la volontà del cane di comunicare con chi gli sta intorno, l'ululato invece è va considerato come un lamento, un bisogno di qualcosa o di qualcuno. In natura infatti, l'ululato udito a grandi distanze, viene adottato dai lupi per riunire il branco; lo scopo è di evitare di rimanere soli e spesso è utilizzato come richiamo d'amore.
A mio parere visto che il tuo cane ulula solo da qualche giorno c'è la possibilità che nella tua zona sia presente una cagna in calore.
Il consiglio è comunque di consultare un educatore cinofilo perché le motivazione per cui un cane ulula sono svariate, vedendo il cane potrete individuare quella giusta ed intervenire."

13.9.2012

Cani e bambini: dal ministero ecco le regole

Il ministero della Salute, ha elaborato alcuni semplici consigli rivolti ai bambini per imparare a comunicare con il cane e per diventare amici. Quindi se avete dei bambini che convivono con un cane prendete nota oppure andate su prontofido.net
Ecco le regole dettate proprio dal cane:
"Rispettami, parlami in modo calmo, lasciati annusare, accarezzami dolcemente. Non tirarmi la coda o le orecchie
Non disturbarmi mentre sto mangiando, quando sono legato o quando sono con i miei cuccioli. Ricorda che quando sono nella macchina del mio proprietario, non voglio che nessuno si avvicini!
Evita di guardarmi dritto negli occhi se non mi conosci perché potrei sentirmi minacciato e reagire in modo scortese
Se mi sto azzuffando con altri cani non provare a separarci, ce la sbrighiamo da soli!!!
Chiedi il permesso al mio proprietario prima di accarezzarmi
Se voglio un oggetto che hai in mano (gioco, biscotti, etc.), lascialo. Resta immobile ed attendi che mi allontani
Prima di accarezzarmi, chiamami con il mio nome; se non mi avvicino lasciami in pace, ho altro per la testa
Quando ringhio o mostro i denti nel momento in cui mi accarezzi, sarà meglio per te che avverti un adulto. Ma soprattutto non disturbarmi e allontanati con calma senza correre
Quando corro verso di te fermati anche se sei spaventato, porta le braccia lungo il corpo e guarda per aria rimanendo in silenzio, altrimenti mi verrà voglia di rincorrerti"

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.