**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

7.7.2018

In treno Italo con Fido e Micio

Le vacanze con il proprio amico a 4 zampe? Ecco allora una guida per evitare sorprese dell'ultimo minuto. Oggi parliamo di come Viaggiare con il cane o il gatto con ITALO domani parleremo di Trenitalia-
Ma torniamo ad oggi: Per i mesi di luglio e agosto, Italo, in collaborazione con Amici Cucciolotti, regala il biglietto a tutti i cani di grossa taglia, con un peso superiore a 10 kg. Anche tutti gli altri animali da compagnia, i cani di piccola taglia ed i gatti potranno viaggiare gratuitamente negli appositi trasportini, obbligo invece non previsto per i cani guida per non vedenti.
Ai cani di grossa taglia viene richiesto di essere sempre al guinzaglio e con la museruola, morbida o rigida, nelle fasi di salita e di discesa dal treno (o su richiesta del personale a bordo).
I treni Italo prevedono uno spazio per i cani di taglia superiore ai 10 kg al fianco del proprio padrone, con un kit dedicato comprendente un tappetino monouso ed una ciotola per acqua o cibo. Per prenotare il servizio gratuito per i cani di grossa taglia basterà infatti chiamare il Contact Center «Pronto Italo» allo 06.07.08 e, contestualmente all'acquisto del proprio biglietto, in abbinamento all'offerta Flex, verrà emesso il ticket gratuito, a seconda della disponibilità, per gli ambienti Prima, Comfort e Smart.
Tutti i cani devono essere muniti di certificato di iscrizione all'anagrafe canina.Nel caso di viaggiatori esteri, gli animali dovranno essere muniti dei sistemi di identificazione e del passaporto di cui al Reg. (CE) n. 998/2003, laddove applicabile.
Domani parleremo delle regole di comportamento di Trenitalia Per leggere questo magazine www.prontofido.net

1.7.2018

10 regole per una convivenza felice

Quasi 45 milioni di animali vivono nelle case degli italiani, Di fronte a questi numeri l'Ente nazionale protezione animali ha stilato alcune regole per una miglior convivenza uomo-animale:
1 - Ricordare che gli animali hanno diritti, di vivere, di essere difesi, di essere curati.
2 - Le leggi di tutela devono essere ampliate e applicate.
3 - L'habitat degli animali va tutelato.
4 - Tenere conto anche della presenza e delle esigenze degli animali nell'organizzazione degli spazi urbani.
5 - Il rapporto persona/animale deve essere conosciuto e trasmesso a livello educativo.
6 - Gli animali hanno il diritto di non subire limitazioni vessatorie nella vita quotidiana.
7 - L'utilizzazione degli animali va drasticamente rivista in ogni campo. Dalla sperimentazione al lavoro all'uso alimentare.
8 - Va ribadita con forza la responsabilità nella custodia e cura degli animali affidati per legge alle istituzioni locali.
9 - Va posta fine alla ingiustificabile attività venatoria e alla predazione ittica.
10 - Nessun animale può essere soppresso alla fine della propria vita lavorativa.

30.6.2018

Il tuo cane è felice di vederti?

Ti sei mai chiesto se il tuo cane è felice di vederti? Basta guardare le sue sopracciglia. I cani, infatti, utilizzano specifiche espressioni facciali per dimostrare quanto sono entusiasti di rivedere i propri proprietari, questo secondo una nuova ricerca condotta dall'Azabu University in Giappone.
Le emozioni degli animali sarebbero visibili da riconoscibili smorfie del viso che possono rivelare se il cane è davvero contento di trovarsi accanto al suo migliore amico oppure no.
Utilizzando telecamere ad alta velocità, i ricercatori hanno monitorato i cambiamenti nelle facce dei cani nei momenti in cui hanno incrociato estranei e proprietari. Risultato? I cani tendono a spostare il sopracciglio sinistro circa mezzo secondo dopo aver incontrato il padrone se sono contenti mentre quando incontrano una persona mai vista prima spostano leggermente all'indietro l'orecchio sinistro. Quando non gradiscono un oggetto proposto tendono, invece, a muovere l'orecchio destro. I sottili cambiamenti del volto sono il riflesso di attività in regioni chiave del cervello che controllano le emozioni.
Da oggi sapete se siete simpatici al vostro amico. Ed è tutto

24.6.2018

Gli animali di Bali

Avete in programma un viaggio nelle isole indonesiane di Bali o Lombok attirati dalla cultura, dall'acqua cristallina e dalle montagne vulcaniche circondate da una foresta lussureggiante? Ebbene sappiate che per molti animali della zona l'arrivo dei turisti significa letteralmente l'inferno visto che tra le attrazioni principali per gli occidentali, c'è la possibilità di entrare in contatto con le specie autoctone, come gli elefanti, i delfini e gli oranghi. Il dramma è che questi animali
selvatici vengono tenuti in cattività con lo scopo di intrattenere i turisti. L'associazione noprofit World Animal Protection ha analizzato 26 di queste strutture e ha tratteggiato un'immagine raccapricciante di come gli animali vengono trattati ogni giorno. Tenuti senza soddisfare le loro prime necessità, tutte le specie soffrono molto, costrette in gabbie, incatenate o costrette a interagire con gli umani, senza alcuna cura veterinaria e nutrizione adeguata.
Oltre 1500 animali sono trattati così e in particolare i delfini, che vengono tenuti in vasche troppo piccole per loro e addirittura gli vengono rimossi i denti, in modo che non possano mordere o fare del male ai turisti che si immergono con loro. Anche gli elefanti soffrono un destino terribile, addestrati e traumatizzati con addestramenti dolorosissimi.
“E' una tragedia: Bali è una meta meravigliosa per i turisti, ma il modo in cui vengono trattati gli animali rende il tutto grottesco e terribile”, ha detto l'amministratore dell'associazione “Dietro un paradiso sulla terra, la sua economia fondata sul turismo sfrutta il suo patrimonio faunistico. Noi oggi abbiamo l'obiettivo di disincentivare i turisti a frequentare luoghi come questo”. E speriamo che davvero la sensibilizzazione sullo stato degli animali selvatici induca ad un turismo più consapevole, soprattutto ora che arriva l'estate.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655656657658659660661662663664665666667668669670671672673674

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.