**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

7.10.2018

Tutte le espressioni del tuo cane

Il tuo cane è felice di vederti? Basta guardare le sue sopracciglia per scoprirlo. I cani, infatti, utilizzano specifiche espressioni facciali per dimostrare quanto sono entusiasti di rivedere i padroni, secondo una nuova ricerca condotta dell'Azabu University in Giappone. Le emozioni degli animali sarebbero visibili da riconoscibili smorfie del viso che possono rivelare se il cane è davvero contento di trovarsi accanto al suo migliore amico.
Utilizzando telecamere ad alta velocità, i ricercatori hanno monitorato i cambiamenti nelle facce dei cani nei momenti in cui hanno incrociato estranei e proprietari. Risultato? I cani tendono a spostare il sopracciglio sinistro circa mezzo secondo dopo aver incontrato il padrone se sono contenti mentre quando incontrano una persona mai vista prima spostano leggermente all'indietro l'orecchio sinistro. Quando non gradiscono un oggetto proposto tendono, invece, a muovere l'orecchio destro. I sottili cambiamenti del volto sono il riflesso di attività in regioni chiave del cervello che controllano le emozioni.
Per rileggere tutte queste espressioni www.prontofido.net

6.10.2018

Nepal: le tigri sono raddoppiate

Oggi qui al Magazine degli animali parliamo di tigri: si perchèIn Nepal la popolazione di tigri ha raggiunto quota 235 individui, raddoppiando così il numero di esemplari che nel 2009 era di 121. Un obiettivo raggiunto con ampio anticipo rispetto a quel 2022, lanciato in occasione del Summit sulla tigre di San Pietroburgo nel 2010. Un passo avanti verso l'obiettivo Wwf denominato TX2, che conta appunto di raddoppiare la popolazione di tigri nel mondo entro il 2022. «Il nostro impegno per il piano d'azione per la conservazione della tigre continua - dichiara il segretario del ministero delle Foreste e dell'Ambiente - Proteggere le tigri è una priorità assoluta per il governo, per le forze dell'ordine, le comunità locali e la comunità internazionale». Sull'importante risultato raggiunto è intervenuto anche Leonardo Di Caprio: «Questo significativo aumento della popolazione della tigre in Nepal è la prova che quando lavoriamo insieme possiamo ottenere grandi risultati anche per le specie più minacciate del Pianeta». L'attore è infatti membro del consiglio del Wwf Usa e presidente della Fondazione che porta il suo nome e che ha finanziato il programma di conservazione della tigre in Nepal e altrove dal 2010. «Il Nepal - continua DiCaprio - è stato un leader negli sforzi per raddoppiare le tigri all'interno dei suoi confini e serve da modello per la conservazione della biodiversità in Asia e nel mondo. Sono orgoglioso della collaborazione della mia fondazione con il Wwf per sostenere il Nepal e le comunità locali nel raddoppiare la popolazione di tigri selvatiche».

30.9.2018

Pesce Afrodite

Oggi qui al Magazine vi presento una piccola e coloratissima castagnola di mare scoperta nelle profondità di un arcipelago brasiliano a cui è stato dato il nome di Afrodite la dea dell'amore e questo Grazie alle sue colorazioni fosforescenti gialle e rosa, un pesciolino in grado di regalare luce anche a 120 metri di profondità.
«La bellezza della castagnola Afrodite ci ha incantati durante la scoperta proprio come la bellezza di Afrodite incantava un tempo le divinità della Grecia», hanno scritto i ricercatori. «Questo è uno dei pesci più belli che abbia mai visto», ha confermato il dottor Luiz Rocha: «Era così incantevole che ci ha fatto ignorare tutto ciò che lo circondava».
Pare che la Tosanoides aphrodite viva solo nell'arcipelago di San Paolo, nell'oceano Atlantico. Un pesce decisamente appariscente, che non passa inosservato fra le rocce in cui vive, nonostante non superi gli otto centimetri di lunghezza. Ma di cui si conosce ancora poco.
Si sa che sono i maschi a brillare maggiormente e a mettersi in mostra grazie alle incantevoli sfumature fluorescenti, attirando così le femmine della specie, i cui colori virano verso il rosso.

29.9.2018

Il pappagallo blu è estinto

Vi ricordate l'ara di Spix, il bellissimo pappagallo blu protagonista del film Rio? Ebbene sappiate che purtroppo da oggi non vola più nella foresta brasiliana e ad annunciarlo è un'indagine statistica condotta da BirdLife international, una ong specializzata nella conservazione delle specie aviarie esistenti al mondo.
L'ultimo avvistamento in natura di ara di Spinx risale al 2000: alcuni esemplari vivono in cattività ma adesso l'obiettivo è quello di reintrodurre alcuni esemplari nella foresta, proprio come ha fatto Blu, il protagonista del cartone animato «volato» in Brasile dagli Stati Uniti per ripopolare la sua specie.
Ma questo purtroppo potrebbe essere inutile, dato che l'estinzione in questi anni è andata di pari passo con la riduzione dell'habitat naturale e secondo gli scienziati la maggior parte di queste estinzioni è imputabile proprio alla deforestazione che sta spogliando il Sudamerica. «Quando si parla di estinzioni la gente pensa ai dodo, ma le nostre analisi dimostra che le estinzioni non solo continuano ma stanno anche subendo un'accelerazione», afferma Stuart Butchart di BirdLife international. «Storicamente, il 90 per cento delle estinzioni riguardava piccole popolazioni di uccelli che vivevano isolate su isole remote. Ma ora è in corso un'ondata crescente di estinzioni continentali a causa della perdita di habitat innescata da agricoltura e disboscamento non sostenibili».
E questa non è una bella notizia.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655656657658659660661662663664665666667668669670671672673674675676677678679680

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.