**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

6.7.2017

Stop carne di cane a Bali

Il governatore dell'isola di Bali ha messo al bando il commercio della carne di cane. La decisione arriva dopo l'inchiesta choc condotta da Animals Australia sui venditori ambulanti che vendevano kebab fatti di carne di cane a ignari turisti convinti di mangiare carne di pollo in spiaggia. Un business che portava ogni anno, alla morte 70mila cani solo sull'isola paradiso dei turisti. Ora, a distanza di un mese e di fronte a una petizione da 59 Paesi diversi, il governatore ha inviato una lettera ai ministri indonesiani, ai capi della polizia, dei dipartimenti del settore agricolo e veterinario sottolineando come questo commercio abbia un impatto negativo sul turismo. Il governatore ha invitato le amministrazioni locali a vietarne la vendita perché frutto di un processo fuori controllo, situazione che potrebbe portare alla diffusione della rabbia o altri virus anche letali. Malattie particolarmente gravi se diffuse su un'isola. L'ufficio del governatore ha anche avviato un'indagine interna per capire chi alimentasse quel tipo di commercio e sta preparando un programma per far capire alla popolazione locale che quel tipo di carne non è da consumare e che non è una tradizione balinese. Il consumo di carne di cane, infatti, è giunto sull'isola negli anni Settanta.

2.7.2017

Stop animali selvatici a New York

Gli animali selvatici non potranno più esibirsi a New York. Questa è una nuova legge che servirà a salvaguardare la sicurezza degli animali così come quella degli esseri umani - spiega Rosie Mendez la Consigliera Comunale promotrice dell'iniziativa - e garantirà la dignità di tutti gli animali che hanno il diritto di vivere nel loro habitat naturale». Ogni violazione alla nuova normativa comporterà una ammenda di 2500 dollari.
Una vittoria per gli animalisti che da anni denunciano le sofferenze e crudeltà a cui sono sottoposti gli animali durante gli addestramenti per le esibizioni: «Con questo divieto il consiglio comunale di New York ha lasciato il segno nella storia americana - commenta il consigliere dell'istituto del benessere degli animali - Le tigri, le scimmie, gli elefanti e tutti gli altri animali usati negli spettacoli circensi di New York hanno sofferto troppo e questo sfruttamento è finalmente finito».
«Questa è una mossa di grande importanza effettuata da una delle più grandi capitali di intrattenimento del mondo - aggiunge Jan Creamer, presidente di Animal Defenders International. È un chiaro passo verso la fine delle sofferenze degli animali da circo degli Stati Uniti».

1.7.2017

Abbaiare in Italia

L'associazione Nazionale Medici Veterinari ha presentato un progetto denominato "ABBAIARE IN ITALIA” la prima video-guida per orientare le famiglie interessate ad adottare un amico a quattro zampe.
Il progetto si divide in 3 canali:
un portale di informazione (ABBAIARE IN ITALIA), che sarà online dall'11 luglio con articoli e video di approfondimento
una APP gratuita, scaricabile da settembre, incentrata sulla geolocalizzazione dei posti dog-friendly;
e un DVD dal titolo ABBAIARE A ROMA, che sarà distribuito nella seconda metà di luglio in 5000 copie presso gli studi dei medici veterinari di Roma.
In questi canali saranno affrontati moltissimi argomenti tra i quali:
l'abbandono, la psiche, i microchip, l'educazione , l'alimentazione, il passaporto le vaccinazioni ed il rapporto con i bambini.
La guida è gratuita come tutte le guide proposte e patrocinate dal Comune .
Il progetto è patrocinato dal Comune di Roma, l'Ordine dei Medici Veterinari di Roma e Provincia, di ANMVI (Associazione Nazionale dei Medici Veterinari) e dal Ministero della Salute per la giornata di presentazione.

25.6.2017

Le fusa del gatto: un massaggio per l'anima

Sapevate che Beethoven e Mozart, si sono spesso ispirati ai suoni della natura? Però c'è un suono che ci attira e ci può aiutare: le felici e soporifere fusa del gatto.
La Cat Protection League, una delle più importanti organizzazioni animaliste internazionali, avrebbe infatti trovato l'antidoto perfetto alla tristezza. «Sedersi con in braccio un gatto che fa le fusa, al termine di una giornata, è un vero e proprio massaggio per l'anima - assicura Beth Skillings, veterinaria della Cat Protection. Forse perché il rassicurante ronzio è generalmente associato alla calma e alla comunicazione “dolce”, o forse perché la frequenza della vibrazione è all'interno di una gamma che può stimolare la guarigione».
In realtà il mistero più grande è come i gatti producano questo suono per noi così rilassante. Nessuna parte del corpo del gatto, tranne una non meglio specificata “oscillazione neurale” del cervello, è stata direttamente collegata alle fusa. E' stato suggerito da alcuni studiosi che il rumore possa essere prodotto da spasmi dei muscoli della laringe, che a loro volta consentono alla glottide di aprirsi e chiudersi, facendo vibrare l'aria nel momento in cui l'animale respira. Nel marzo 2011 sono state registrate le fusa più forti mai udite: attualmente Guinness dei Primati, il gatto Smokey di Pitsford ha raggiunto il record di 67,7 decibel, ben 14 volte più forti della media.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.