**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

28.10.2016

Mi gira le spalle

"Buongiorno dottoressa Giussani, la mia cagnolina, incrocio di jack russel di 5 anni, da qualche tempo si comporta in modo strano: quando sono a tavola si siede a pochi metri da me e mi volta le spalle, resta in questa posizione fino a quando termino il pasto. Come devo interpretare questo atteggiamento? Grazie Anna" Risponde la dottoressa Sabrina Giussani medico veterinario esperta in comportamento animale:
"Buongiorno Loredana e a tutti gli ascoltatori. Il comportamento descritto dall'ascoltatrice indica che il cane desidera evitare la situazione. La posizione “di spalle” è una chiusura della relazione. Mi spiego meglio. Pensiamo di parlare con una persona e questa all'improvviso si gira dandoci le spalle: la comunicazione si chiude e l'interlocutore rimane spiazzato. Che cosa potrebbe essere accaduto? È possibile che la Sig.ra Anna abbia sgridato in modo concitato e più volte il cane in passato perché elemosinava dalla tavola. Il cane, probabilmente un soggetto molto emotivo e insicuro, ha trovato la soluzione di “elemosinare” in modo passivo mostrando con la prossemica (di spalle) il proprio disappunto. Alla prossima settimana."


27.10.2016

I cani sognano i loro padroni

Vi è capitato di vedere il vostro cane muoversi anche mentre dorme: arriccia il naso, muove le gambe e qualcuno abbaia. "Chissà cosa sta sognando... pensiamo noi” ebbene a svelare quello che sognano i cani è il dottor Deirdre Barrett, psicologo clinico ed evolutivo della Harvard Medical School, che ha condotto uno studio sul sonno dei nostri amici. «Dal momento che i cani sono in genere estremamente attaccati ai loro proprietari umani, è molto probabile che il cane sogni il loro volto, il loro odore e le caratteristiche piacevoli o fastidiose delle persone con cui vive e conosce meglio», ha dichiarato.
«Nel cervello umano c'è un meccanismo che mantiene i muscoli attivi e in grado di muoversi anche mentre dormiamo. E la stessa cosa vale anche per i cani, che condividono con l'uomo la fase Rem». I ricercatori confermano che anche i gatti sperimentano la stessa cosa, ma per la loro indole sono più propensi a far emergere nei sogni il loro istinto per la caccia, represso durante le giornate trascorse in casa.
E «se i cani fanno brutti sogni, potrebbe essere indice di qualche malessere o infelicità», continua il dottor Barrett. «Il modo migliore per regalare a noi stessi o ai nostri figli sogni migliori è il vivere esperienze felici di giorno e assicurarsi un lungo sonno in un ambiente sicuro e confortevole. Lo stesso vale per i cuccioli, con il vantaggio che loro dormono molto di più degli umani».

26.10.2016

Ecco il topo ubriacone

Lui regge bene, anzi benissimo gli alcolici. Non sto parlando di un frequentatore di bar o pub, ma dello ptilocerco, un particolare topo che vive in Malesia e che si nutre ogni giorno con l'equivalente di nove bicchieri di birra senza subire nessun effetto collaterale.
I ricercatori dell'Università tedesca di Bayreuth hanno scoperto che questo topo particolare si nutre del nettare di una palma particolare che emanava lo stesso odore di una birreria. Questo nettare che ha un alto contenuto di zucchero viene fermentato secondo gli esperti dai lieviti presenti nel fiore, arrivando ad un contenuto alcolico del 3,8%.
Secondo questo studio almeno altri sei mammiferi si nutrono della stessa palma, anche se con quantità minori. La capacità di metabolizzare l'alcool, che si credeva essere tipica dei primati, è anche di questi piccoli mammiferi da milioni di anni e, addirittura sembra essere superiore a quella umana dato che gli animali non mostrano alcun segno di ebrezza.
Se volete vedere il topo ubriacone venite su www.prontofido.net

25.10.2016

Firenze: no all'uso dei cavalli per carrozzelle

Domenica scorsa per le strade del centro storico fiorentino, gli attivisti hanno sfilato in occasione della terza mobilitazione contro l'utilizzo dei cavalli da traino con carrozza a Firenze.
I partecipanti saranno stati circa un centinaio, e hanno informato cittadini in merito alla schiavitù a cui sono sottoposti i cavalli fiorentini, spesso reduci da attività lavorative presso gli ippodromi (e quindi già parecchio provati), acquistati a poco prezzo dai vetturini che li costringono nuovamente a lavorare, spesso anche contravvenendo alle limitazioni dettate dal regolamento di tutela animale del comune di Firenze. Gli attivisti hanno portato striscioni, cartelli e volantini informativi con testo in italiano e in inglese, hanno distribuito materiale ai passanti chiedendo di firmare la petizione, si sono raccolte molte firme che andranno ad aggiungersi alle 13.500 firme raccolte on line!
E' prevista una nuova mobilitazione per l'ultima Domenica di novembre durante la quale verranno raccolte ancora firme per poter almeno raggiungere le 20.000 adesioni. Vi invitiamo quindi a diffondere ancora la petizione su internet e a firmarla e farla firmare ad amici e conoscenti:
https://firmiamo.it/aiutiamoicavallidifirenze
Una volta raggiunto il tetto prefissato, le firme verranno consegnate in comune.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.