**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

13.3.2012

Scoperto un raro pinguino biondo

Sapevate che esiste il pinguino «biondo»? alcuni turisti hanno infatti scovato un rarissimo pigoscelide dell'Antartide con un cappotto di «piume dorate». Sembra un albino, ma in realtà la colorazione biancastra è dovuta ad una particolarità genetica che lo mette in pericolo da predatori e prede.
A scovare il singolare uccello in una delle isole Shetland Meridionali, in Antartide, è stato il naturalista David Sthepens nel corso di una crociera organizzata da National Geographic. La colorazione di questo pinguino è dovuta al leucismo, una forma di albinismo incompleto. Gli esemplari di pinguino leucistico, infatti, hanno un ridotto livello di pigmentazione e si distinguono dagli albini per i loro occhi pigmentati. L'albinismo, invece, è provocato dalla mancata produzione di melanina.
La foto del singolare uccello ha già fatto il giro del web. La colorazione «slavata» lo distingue chiaramente dal pigoscelide dell'Antartide, col caratteristico piumaggio simile ad uno smoking. Per loro, tuttavia, quel cappotto chiaro può essere uno svantaggio non indifferente: di fatto risultano più visibili per i predatori dell'oceano ma anche per le prede.
Se volete vedere il pinguino biondo www.pro



12.3.2012

Marzo: il mese della prevenzione

Oggi qui al Magazine degli animali vi voglio ricordare la stagione della prevenzione, un appuntamento importante che anche quest'anno merita di essere sottolineato.
Ci spiega il tutto il dottor Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano e vice presidente dell'ANMVI.
Per il settimo anno consecutivo, ANMVI, Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani insieme a Hill's Pet Nutrition, con il patrocinio della Federazione Nazionale Ordini Veterinari (FNOVI), promuove per tutto il mese di marzo la Stagione della Prevenzione, iniziativa che offre la possibilità ai proprietari di cani e gatti di tutta Italia di far visitare gratuitamente il proprio animale.
La visita gratuita è offerta dai Medici Veterinari ANMVI aderenti e consiste in un esame generale senza l'utilizzo di strumenti, con l'obiettivo di stabilire lo stato di salute dell'animale e verificare la necessità o meno di successivi indagini ed esami più specifici.
Ancora una volta, Stagione delle Prevenzione ribadisce l'importanza della prevenzione come elemento cardine per la salute e il benessere degli animali e degli umani che li circondano Questo si traduce in un invito ad una maggiore attenzione del proprietario nei confronti del proprio pet, affidandosi regolarmente alla consulenza del Medico Veterinario e basandosi su un'alimentazione corretta e sulla attenta prevenzione delle malattie. In generale, dunque, un atteggiamento responsabile, che non ha effetto solo all'interno delle proprie mura domestiche ma tocca e tutela diffusamente la salute pubblica sia animale, sia umana.
Collegandosi al sito www.stagionedellaprevenzione.it, è possibile identificare il nominativo del medico veterinario che si desidera contattare, o più vicino alla propria abitazione, per prenotare ed effettuare, per tutto il mese di marzo, la visita di controllo gratuita.


Quest'anno inoltre, a partire dal 12 marzo fino al 1 aprile, le piazze di Firenze, Napoli, Roma e Milano accoglieranno un veicolo attrezzato di Hill's dove i proprietari potranno recarsi liberamente con il proprio cane (o gatto) ed avere ulteriori informazioni e dettagli sulla Stagione della Prevenzione 2012, così che possano poi usufruire al meglio della visita di controllo gratuita presso gli oltre 4.000 medici veterinari italiani aderenti.
Per maggiori informazioni su questo “IL BENESSERE NELLA CIOTOLA TOUR” è sufficiente sempre consultare il sito www.stagionedellaprevenzione.it.
Grazie dr. Minetti. Vi ricordo che se volete chiedere un consiglio sulla salute del vostro amico
Potete scrivere a prontofido


9.3.2012

Abbaia a tutto

Oggi rispondiamo a Katia che ha un problema con il suo jack, uno spitz tedesco di un anno, che vive in giardino. Jack abbaia a tutto ciò che accade al di fuori del perimetro di casa e quando qualcuno entra tende ad azzannargli i polpacci. Ci chiede aiuto.
Cara Katia, al momento sono già due le possibili cause che scatenano in jack questi comportamenti. Primo, il fatto che non faccia parte di un nucleo familiare tende ad isolarlo e l'atteggiamento che ne consegue è voler allontanare tutto ciò che gli si avvicina. I cani sono animali sociali che hanno bisogno di far parte di un gruppo, quando questo non accade tendono a sviluppare una sorta di possessività per il proprio territorio.
Il secondo aspetto negativo è, che poiché avete un bel giardino, molto probabilmente jack non esce mai di casa e quindi non ha modo di socializzare ne con i suoi simili ne con tutto ciò che gli sta attorno. Purtroppo l'errore che molti fanno è pensare che un cane che vive in giardino sia molto fortunato, invece jack è molto annoiato perché conosce alla perfezione ogni centimetro quadrato di quel posto, e quindi per far passare il tempo abbaia a tutto ciò che vede, perché questo gli da modo di essere attivo. E a volte, azzannare qualche polpaccio alza un pò la sua autostima.
Insomma katia, la soluzione è più semplice di quanto possa sempbrare. Fate fare a Jack una vita da cane attivo, passeggiate, socializzazione con altri cani e con l'ambiente. Fate stancare un pò questo povero cane annoiato.
Un educatore cinofilo in carne ed ossa potrà dirti esattamente come fare. Consultando il sito www.ficss.it potrai trovarne uno vicino a casa.
Tienimi aggiornata

8.3.2012

Bimbi e cani

Sta ringhiando o sorridendo? Per una persona adulta la distinzione è facile ma per i bambini non è così, e purtroppo non è raro che restino vittime del morso di qualche cane. Secondo alcuni dati presentati di recente a Londra alla World Safety Conference, pare addirittura che circa la metà dei bambini venga morsa da un cane in qualche momento della propria infanzia, complice la difficoltà proprio nel distinguere i versi amichevoli da quelli aggressivi.
In particolare, i più a rischio sono i bimbi sotto i 7 anni, ovvero quelli che hanno più difficoltà ad interpretare correttamente i versi del cane. Per superare l'ostacolo gli studiosi britannici hanno pensato di sviluppare un dvd interattivo per insegnare già a bimbi di tre anni come leggere i segnali lanciati dai nostri amici a quattro zampe. Gli studi in cui è stato valutato come i bambini esaminano la faccia di un cane evidenziano una particolare attenzione a bocca e denti, cosa che spinge spesso i bimbi sotto i 5 anni, ad avvicinarsi per vedere più da vicino. Ma così i piccoli aumentano anche le probabilità di venire morsi in faccia o sul collo.
Questo dvd realizzato dai ricercatori inglesi chiamato, "Blue Dog", mostra scene in cui un cane può sentirsi spaventato e reagire in modo aggressivo. Giocando con questo dvd il bambino può quindi avere l'opportunità di distinguere tra comportamenti sicuri e non.
Per concludere: imparare a convivere con un cane e a capire le cose dalla sua prospettiva potrebbe essere sicuramente d'aiuto, risparmiando così a molti bimbi l'esperienza del morso, spesso purtroppo causa di paure difficili da eliminare anche da grandi.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.