**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

21.12.2011

Lav: natale e capodanno vegetariani

Ci siamo, ormai anche quest'anno ci siamo. Pranzi e cene, riunioni tra amici e parenti, brindisi e celebrazioni. Tutto per festeggiare. Ricordiamoci però – oltre che del Pianeta - degli animali. La LAV invita tutti a preferire dei menu vegetariani in alternativa alle tradizionali tavole imbandite con pollo, agnello, capretto, maiale o altri animali. Sono due le proposte della LAV per contribuire a ridurre il sacrificio di animali tradizionalmente in aumento nel mese di dicembre, in contraddizione con una festività religiosa che ci vorrebbe tutti più buoni e generosi: un menu dai sapori delicati, disponibili su www.lav.it. Gli allevamenti intensivi, infatti, costituiscono una imponente fonte di gas serra, oltre ovviamente ad essere causa di sofferenza per miliardi di animali.
Le feste natalizie rappresentano quindi l'occasione ideale per preferire un menu vegetariano salvaguardando la propria salute, l'ambiente e la vita di tanti animali. E tutto questo senza rinunciare al gusto e, addirittura, risparmiando. Vantaggioso anche il risparmio economico considerando che un secondo a base di carne o pesce ha un costo medio di 15 euro al chilogrammo contro i pochi euro di un ottimo secondo vegetale, salutare e proteico; infine, la scelta vegetariana contribuisce a diminuire l'impatto dei nostri consumi sull'ambiente”. Ricordiamoci quindi ricette menu di Natale LAV su www.lav.it.

20.12.2011

Pellicce. Ecco tutte le sofferenze

Strumenti a funzionamento meccanico con penetrazione del cervello. Iniezione della dose letale di una sostanza con proprietà anestetiche. Elettrocuzione - ovvero l'equivalente di quella che per gli umani sarebbe un'esecuzione mediante sedia elettrica - seguita da arresto cardiaco. Esposizione al monossido di carbonio o al biossido di carbonio. « Questa la spietata realtà che gli acquirenti di pellicce cercano di ignorare». La denuncia arriva dalla Lav, la Lega antivivisezione, che ha promosso una mobilitazione in centinaia di piazze italiane per sostenere una proposta di legge che vieti l'allevamento, la cattura e l'uccisione di animali per la produzione di pellicce. Il testo è già stato depositato e gode di un sostegno trasversale. Il perché dell'iniziativa è riassunto in un numero: quello dei 200 mila animali che ancora oggi, tra visoni e cincillà, vengono uccisi negli allevamenti italiani, concentrati in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Abruzzo.
Al di là dei metodi di uccisione, sono le condizioni di detenzione a destare le maggiori preoccupazione. L'allevamento in gabbia comporta infatti grandi sofferenze per gli animali che arrivano spesso ad avere comportamenti autolesivi nel tentativo di guadagnarsi un'improbabile libertà. Tra le patologie che vengono sviluppate più di frequente ci sono l'ulcera gastrica, problemi renali, caduta di denti. Ma si registrano anche molti casi di cannibalismo e infanticidio, oltre a molti disturbi comportamentali, Anche un capo con un piccolo inserto in vera pelliccia, che poi è la strategia più diffusa da parte delle imprese interessate a questo mercato, non è meno crudele di un capo interamente realizzato con pelli, perché sarà sempre ottenuto attraverso le sofferenze e le uccisioni di uno o più animali». La Lav fa poi notare che altri Paesi hanno già vietato questi allevamenti, direttamente o indirettamente con forti restrizioni. Siamo in attesa che l'Italia si adegui . Noi vi terremo informati..

19.12.2011

Il significato di Bau

Un gruppo di scienziati ungheresi ha elaborato un programma di computer in grado di “tradurre” l'abbaiare dei cani.
I diversi modi di abbaiare sono stati registrati sul computer e un software ne ha poi analizzato le differenze. Il computer ha identificato correttamente le diverse situazioni nel 43 per cento dei casi.
Il software ha analizzato più di 6.000 abbaiamenti in sei diverse situazioni: lotta, sconosciuto, cammino, solo, palla e gioco.
Lo studio ipotizza quindi che i cani abbaino in modo diverso a seconda del diverso stato emozionale. In un secondo test, al computer si chiedeva di riconoscere i singoli cani dal diverso tipo di abbaiare, anche qui il computer ha identificato il cane nel 52 per cento dei casi.
I ricercatori vogliono adesso mettere a confronto il diverso abbaiare delle differenti specie per capire cosa abbiano in comune.


16.12.2011

Tira al guinzaglio

Oggi rispondiamo ad Anna che ci scrive perché il suo volpino di 5 anni, trovato in strada, tira molto al guinzaglio.
Cara Anna, come prima cosa ti faccio i miei complimenti per aver aiutato ed accolto nella tua famiglia un cane adulto in difficoltà. Non capita molto spesso.
Inoltre, sono molto contenta del consiglio che ti ha dato il tuo veterinario: usare la pettorina. Purtroppo ad oggi sono ancora molti i veterinari che consigliano ai propri clienti di usare il collare a strozzo quando il cane tira. Una delle cose che più mi fa infuriare, perché come ho già spiegato tante volte, il collare a strozzo non fa altro che causare traumi sia fisici che psicologici al nostro cane senza, inoltre, dare un risultato. I primi due o tre giorni forse può sembrare che il cane tiri meno.. ma vi assicuro che scaduto il tempo ricomincerà a tirare come prima.
Comunque, tornando a noi, la pettorina e un guinzaglio lungo almeno 3 metri sono la medicina milgiore per insegnare al nostro cane a non tirare.
Certo è che quando un cane viene trovato è difficile sapere quale sia il suo passato. Se viveva con qualcuno o per strada, se era già abituato al guinzaglio o meno, se veniva trattato bene o male e così via.. quindi occorre munirsi di molta pazienza per imparare a conoscerlo e a farsi conoscere.
Pettorina e guinzaglio lungo sono sicuamente i primi passi da seguire, oltre a questo, ti consiglio di rileggere le puntate sulla condotta al guinzaglio che trovi sul nostro sito e poi chiamare un educatore cinofilo in carne ed ossa. Avere una persona esperta che vi seguirà passo passo, nel vero senso della parola, sicuramente renderà le vostre passeggiate piacevoli.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.