**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

28.11.2011

Rispetta la vita degli animali, non vestirti di cadaveri.

“In nome di questo capriccio e di questa vanità milioni di animali soffrono nelle gabbie degli allevamenti intensivi o sono strappati al loro ambiente naturale ed uccisi nei modi più crudeli. Da
tempo la pelliccia ha cessato di essere un prodotto funzionale a riparare dal freddo per diventare puro status symbol o, in altri casi, decorazione o guarnizione per capi d'abbigliamento accessori. Nulla, certo, di cui non si possa – e non si debba, dico io - fare a meno”.
La campagna realizzata da La Coscienza degli Animali si compone, in primo luogo, di un video shock che propone, senza alcuna censura, la crudeltà di tali pratiche e termina con un messaggio molto incisivo: “Questo è un appello alla tua coscienza, rispetta la vita degli animali, non vestirti di cadaveri”.
La bellezza e l'eleganza di una persona si riflettono prima di tutto nel suo essere bella ed elegante nell'animo – spiega l'on. Brambilla - Non possono coniugarsi con la sofferenza degli animali e diventano una vergogna se il sacrificio di creature viventi ne è il presupposto. Pertanto, mi rivolgo soprattutto alle altre donne, a quelle – quantomeno – che possono permettersi
un capo così costoso come la pelliccia: non vestitevi di cadaveri! La pelliccia non aggiunge nulla al vostro fascino, ma può dire molto della vostra personalità. Può voler dire, ad esempio, che siete indifferenti di fronte al sacrificio di creature innocenti, barbaramente uccise e scuoiate dopo una vita non vita in un allevamento. Se non ci avete mai pensato prima, è tempo di
pensarci adesso. Non vestitevi di cadaveri! – conclude l'ex ministro del
turismo - Vi sentirete meglio con voi stesse e con gli altri”.

25.11.2011

I difetti di comportamento di Fido

Daniela Lisi l'educatrice cinofila di Prontofido ci parla dei maggiori difetti di comportamento dei nostri amici e di come risolverli:
"Quello che voglio fare oggi è un vero e proprio appello alle persone che hanno un cane che non riescono a gestire e si sentono talmente frustrate e stanche che pensano che l'unica soluzione sia il canile. Non è così!
Negli ultimi anni la figura dell'educatore cinofilo e quella del comportamentalista sono diventate molto importanti nella relazione uomo/cane.
Dobbiamo ricordarci che il cane è diventato un animale domestico perché noi uomini abbiamo deciso di addomesticarlo ma non per questo tutti noi siamo in grado di farlo.
A volte banali errori durante l'educazione del nostro cane possono portarci a vivere delle situazioni insostenibili:
- tira troppo
- scappa
- abbaia di continuo
- è aggressivo
- distrugge tutto etc..
Sono tutti problemi risolvibili rivolgendosi ad un esperto che farà in modo di migliorare la qualità di vita tra noi ed il vostro amico.
Non abbandonate il vostro cane in un canile.
Se lo amate aiutatelo ad avere un'educazione corretta.

24.11.2011

Gli elefanti 4x4

Oggi qui al Magazine degli Animali parliamo di elefanti. Sapevate che sono animali 4X4? Questo significa che tutte e quattro le loro zampe sono importanti per la propulsione oltre che come freni, esattamente come una macchina con quattro ruote motrici. Lo rivela uno studio diretto da John Hutchinson del Royal Veterinary College dell'Università di Londra pubblicato sulla rivista dell' Accademia Americana delle Scienze.
Ma non è tutto, di recente lo stesso ricercatore aveva ultimato uno studio simile, concludendo che i pachidermi corrono e camminano contemporaneamente, nel senso che la loro non è una vera e propria corsa. Le zampe anteriori del pachiderma infatti si muovono come al passo, mentre le posteriori come nella corsa.
Ma torniamo al nuovo studio, e vediamo che riprendendo la camminata e la corsa degli elefanti con telecamere precisissime, gli scienziati hanno documentato che tutte le zampe dell'elefante sono motrici, e che tutte possono agire come freno, per di più in modo indipendente l'una dall'altra.
Secondo lo scienziato questa particolarità rende l'elefante unico tra i quadrupedi ed è una conseguenza della sua stazza, per cui il pachiderma ha dovuto inventarsi strategie alternative di stabilità nei movimenti.
Per saperne di più www.prontofido.net.



23.11.2011

Abbandona due cuccioli: ripreso da un video

Un tizio un giorno ha deciso di abbandonare due cagnolini, scaricandoli in un terreno di campagna.
Un video riprende l'intera sequenza.
Ma ricordiamo i fatti:
La vicenda è avvenuta nelle settimane scorse e ha come teatro un comune della provincia di Bari, I due cuccioli sono davvero piccoli, hanno poche settimane di vita, e da soli, rischiano di fare una brutta fine. Per loro fortuna, il proprietario dell'abitazione vicino alla zona dell'abbandono si accorge di loro: li recupera, presta loro le prime cure, li nutre e si assicura che stiano bene. Per sfortuna di chi li ha abbandonati invece, il salvatore dei cuccioli è anche una guardia zoofila del nucleo di Bari dell'Oipa. E decide, oltre a prestare le prime cure, anche di fare il proprio dovere di bravo cittadino e presenta denuncia ai carabinieri per abbandono e maltrattamento. La guardia zoofila consegna anche un filmato registrato da una videocamera di sicurezza installata sulla sua proprietà che potrebbe fornire alle autorità elementi molto utili per risalire all'autore del gesto.
A distanza di qualche settimana Holly e Benji - così sono stati ribattezzati i due cuccioli, stanno decisamente bene e giocano felici. Di qui l'appello attraverso il Corriere Animali per una loro adozione (chi fosse interessato può telefonare alla sede nazionale dell'Oipa, allo 02.6427882). Ci proviamo a dare loro una casa calda dove trascorrere il prossimo Natale (e anche quelli che verranno)?




Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.