**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

22.11.2011

Chiudiamo lo zoo di Napoli

La Lav, l'ENPA, l'Oipa, la Lega nazionale per la difesa del cane e la Lega italiana difesa animali hanno scritto una lettera al sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, perchè venga chiuso lo zoo di Napoli chiedendo inoltre che non vengano più investite risorse in una struttura che negli anni si è rivelata «un fallimento economico, morale e scientifico».
Lo zoo «è costato tanto. Agli animali innocenti in termini di condanna all'ergastolo, ai cittadini in termini di spazi negati, alle amministrazioni pubbliche che in maniera diretta e indiretta hanno speso soldi pubblici per una struttura dannosa per l'etica, per l'educazione, per la conservazione delle specie» animali e che, «in sette anni dall'entrata in vigore dalla legge italiana sugli zoo, non è riuscito ad avere la licenza del Ministero dell'Ambiente in attuazione di una direttiva europea».
«Lo zoo di Napoli, basta visitarlo - aggiungono - è un insieme di tristezza e degrado tali che è un'onta per l'amministrazione comunale». Viene poi evidenziato come non esista in realtà un problema legato allo spostamento degli animali attualmente custoditi nelle gabbie, che potrebbero essere trasferiti in altri parchi o centri di recupero. E che sia Milano sia Torino hanno chiuso negli anni passati i loro giardini zoologici: «Nessuno ne sente la mancanza, anche Napoli può e deve farlo».
All'appello a De Magistris hanno aderito numerose personalità del mondo politico, dei media, dello spettacolo….. e anche noi del Magazine degli animali. È tutto

21.11.2011

Ruca: cane anti cd e dvd

Ruca è un cane poliziotto della Guardia Nazionale Portoghese con una missione speciale: combattere la pirateria di cd e dvd. Infatti non è stato addestrato per scoprire droga o esplosivo, ma policarbonato e sostanze plastiche di cui sono composti i dischi. Insieme ad altri colleghi a quattro zampe sparsi nel mondo, hanno imparato a girare per mercati e vie sospette e a scovare pile di materiale contraffatto. È la nuova frontiera della lotta contro il contrabbando di film e cd copiati, che ha messo in ginocchio l'industria mondiale discografica e cinematografica.
I primi labrador a imparare questo nuovo mestiere sono stati due labrador, Lucky e Flo. Non sono stati reclutati dall'Fbi o dalla Cia, ma da Dan Glickman, presidente dell'Associazione dell'Industria cinematografica statunitense. Erano due cani abbandonati in un canile del nord Irlanda e avevano due anni di età.
Il loro allenatore, Michael Buchan, vicedirettore dell'intelligence della Mpaa, all'inizio non credeva in questo nuovo metodo e per primo è rimasto sorpreso dal risultato: «Ovviamente - spiega - gli animali non riescono a distinguere dischi originali da dischi falsi, ma laddove c'è il sospetto di contraffazione danno una grossa mano per scovare enormi quantità di materiale nascosto». L'intelligence ha patrocinato una tournée dei due cani in Usa e in Europa per sensibilizzare il mondo al problema della contraffazione di opere intellettuali.



18.11.2011

2 cucciole biricchine

Oggi rispondiamo a Devis che ci pone alcune domande sulle 2 cucciole di 6 mesi, destinate al canile, che invece ora si trovano a casa sua. Devis ha problemi con i bisogni, con il guinzaglio e con l'iper eccitazione. Risponde Daniela Lisi:
"Allora Devis, tutti i problemi che hai sono dovuti al fatto che le piccole sono ancora giovani e molto probabilmente fino ad ora non hanno avuto nessun tipo di insegnamento ne da persone ne da altri cani.
Dici che fanno i bisogni in garage durante la notte. Io credo che sia un comportamento del tutto normale per due cucciole che si trovano da solo un mese in una nuova casa. Dai loro il tempo adattarsi e prendere le nuove abitudini e nel frattempo prova a pulire i bisogni con acqua e bicarbonato, inoltre, di notte lascia dei tappeti igenici sui quali possano sporcare in tutta tranquillità, poi tra un paio di mesi inizia ad eliminarli.
Hai problemi ad uscire al guinzaglio con entrambe perché tirano molto, hai già provato a portarle separatamente ma una tira comunque e l'altra piange in giardino. Il consiglio è di portarle fuori con un'altra persona, una tiene un cane e una tiene l'altro , dopodiché inizia a lavorare con quella che tira di più. Nell'elenco puntate di prontofido trovi la lezione sulla condotta al guinzaglio.
Infine, hai problemi di iper eccitazione quando incontrano un altro cane al guinzaglio. A parte il fatto che è normale per la maggior parte dei cuccioli avere molta voglia di socializzare e giocare con ogni cane che incontrano, il consiglio è di farle stare il più possibile libere in aree cani con altri simili, questo darà loro modo di sfogarsi, giocare e imparare dagli altri cani quando è il momento di calmarsi e rilassarsi.
Comunque Devis, sono problemi del tutto normali per un cucciolo, poi quando i cani sono due sembra tutto più difficile da gestire. Per questa ragione, se riesci, contatta un educatore che potrà darti molte altre informazioni per gestire al meglio le piccole, farle crescere correttamente e farvi vivere serenamente.
Tienimi aggiornata!"

17.11.2011

Le api riconoscono il volto umano

Sapevate che le api sanno riconoscere i volti umani? E' vero, sono in grado di distinguere un viso da un oggetto di qualsiasi altro tipo. La dimostrazione arriva da una serie di esperimenti condotti da Martin Giurfa dell'Università di Tolosa, i cui risultati sono resi noti sul Journal of Experimental Biology.
L'idea di capire se le api siano in grado di distinguere un volto da un oggetto viene da un precedente studio in cui le api, opportunamente addestrate, volavano verso la foto di una persona. L'ape riceveva un «premio» zuccherino ogni volta che si poggiava sulla foto del volto. Giurfa si è chiesto cosa vedessero veramente le api in quel viso e se vi riconoscessero un volto oppure se quella immagine fosse per loro solo la figura di uno strambo fiore. Così lo studioso ha intrapreso una serie di esperimenti: prima ha ritentato l'esperimento con facce umane stilizzate e ha visto che le api riconoscono il volto stilizzato e lo distinguono da altre immagini scorrelate.
Poi l'esperto ha ritentato con volti veri e propri contrapponendo foto di volti a foto di oggetti, sempre con lo stesso premio. L'insetto non si è fatto confondere ed ha nuovamente riconosciuto il volto. Infine ha ritoccato la foto spostando naso occhi e bocca in modo assurdo, così da sconvolgere le normali sembianze della faccia umana. Così facendo l'ape non ha più saputo dirigersi verso il volto e lo confondeva con un oggetto qualunque. Secondo lo studioso questi risultati sono prove esaustive che le api, pur non sapendo riconoscere una persona da un'altra, possono riconoscere le fattezze di un volto umano. (Fonte: Ansa).

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.