**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.7.2011

Le macache conoscono il valore del denaro

Da uno studio di Dario Maestripieri pubblicato sulla rivista Etology emerge che le femmine del macaco usano con i loro piccoli un linguaggio del tutto particolare fatto di versi semplici e toni alti, una tecnica usata anche dall'essere umano quando si rivolge ai neonati.
Un altro particolare curioso effettuato su femmine delle foreste di Porto Rico studiate per circa un anno è che quando le femmine di macaco incontrano una mamma parlano in “mammese” proprio come avviene nei nostri parchi intorno alla carrozzina di un bebè.
Ma non è tutto, da uno studio di Elsa Addessi è stato dimostrato che i primati capiscono il valore del denaro.
Mentre altri studi hanno scoperto che i primati tramandano alcuni comportamenti acquisiti come l'uso di utensili o di alcune piante medicinali come una speciale prugna la “vitex doniana”. Secondo i ricercatori inglesi le femmine di babbuino in certi periodi dell'anno ne mangiano grandi quantità con lo scopo di non rimanere incinte, visto che queste prugne speciali contengono grandi quantità di ormone progestinico che funziona proprio come la pillola anticoncezionale.


15.7.2011

Vorrebbe un rottweiler

Oggi rispondiamo a ferdinando che ci scrive perché vorrebbe acquistare un cane da guardia e ci chiede consiglio su quale potrebbe essere la razza ideale per questo. Lui vorrebbe un rottweiler
Risponde D.Lisi "Caro ferdinando, la mia premessa non ti farà sicuramente piacere.. però mi sento in dovere di dirti che: C'E' UN POSTO DOVE TANTI CANI ASPETTANO DI ESSERE ADOTTATI..STO PARLANDO DEL CANILE, non è detto che li tu non possa trovare il cane da guardia ideale.
In ogni caso avere un cane da guardia può avere dei pro e dei contro. Se non educato correttamente può sviluppare delle patologie difficili da gestire. Solitamente un cane da guardia viene preso, messo in giardino e lasciato li per il resto dei suoi giorni. Questa non è proprio la prassi giusta da seguire, ne con un cane da guardia, ne con un qualsiasi altro. I nostri amici a 4 zampe hanno sempre bisogno di far parte del nostro nucleo familiare, quando questo non accade si presentano dei problemi comportamentali.
Con questo non voglio spaventarti ma solo informarti che la decisione va valutata attentamente, perché se prendi un rottweiler lo metti in giardino e lasci che impari da solo a fare la guardia, sono sicura che avrai dei problemi. Quindi il mio consiglio è di contattare un educatore cinofilo che ti consiglierà la razza migliore per te e la tua famiglia, ti aiuterà a trovare un buon allevatore dove poter acquistare il cane e ti seguirà per i primi tempi. Così sarai sicuro di poter vivere una vita tranquilla e serena con il tuo futuro cane."

14.7.2011

Decalogo per la sua educazione alimentare

Oggi qui al Magazine degli Animali parliamo di come nutrire il nostro cane.
Prendete nota perché stiamo per darvi le regole per la sua educazione alimentare e per farlo abbiamo in collegamento il Dottor Emanuele Minetti vice presidente dell'ANMVI Lombardia e medico veterinario a Milano.
"Dolciumi o avanzi della tavola rompono l'equilibrio nutrizionale dell'alimento completo che dai al tuo cucciolo. Inoltre, se ne fai una cattiva abitudine può nuocere alla sua salute, favorire il sovrappeso e portare il cucciolo a mendicare quando sei a tavola.
I pasti fanno parte di un codice di buona condotta, il cui rispetto eviterà molti comportamenti sbagliati e indesiderabili.
- Prendi un buon ritmo: fino all'età 6 mesi se il cane accetta dividi l'alimentazione in 3 pasti al giorno, poi passa a 2
-Presenta i pasti a orari fissi, sempre nella stessa ciotola, nello stesso punto; questo se possibile dovrà essere lontano dal luogo dove dorme. Non dimenticare mai di mettere a sua disposizione una ciotola piena di acqua fresca.
-Fallo mangiare sempre dopo di te: ti riconoscerà come capobranco, come succede in una muta di cani.
-Non cambiare l'alimentazione del cucciolo in modo repentino
-Non controllare il cucciolo mentre mangia
-Non forzare il cane a mangiare e non dare cibo con le mani
-Non mescolare i cibi secchi con altro o per insaporirli
-Non spostare la ciotola mentre il cane mangia
-Non dare bocconcini prelibati quando si saluta il cane o perchè è stato solo a casa per alleviare i propri sensi di colpa
-Non dare al cane un “pasto speciale domenicale”
-Non usare il cibo come sistema per rendere felice il cane
-Non preoccuparsi se il cane non mangia le esatte quantità riportate sulle guide dei prodotti ma valutare se mangia troppo ed ingrassa o poco se dimagrisce, le tabelle sono indicative e basta.
Grazie, vi ricordo l'indirizzo per comunicare con il dottor Minetti: pagina del veterinario di www.prontofido.net

13.7.2011

I cani parlano!

Sapevate che anche i cani parlano? Che il nostro amico si rivolga a noi con i suoi bau per parlarci è fuori discussione, ma finora non sapevamo se utilizza gli stessi suoni per comunicare con i suoi simili.
Gli etologi dell'Università Lorand di Budapest in Ungheria hanno una risposta: hanno sottoposto un gruppo di cani all'ascolto di quattro suoni:
Il verso di un cane tenuto al guinzaglio da solo
Quello di un cane che vede entrare un estraneo nel suo ambiente
E due suoni neutri: Il rumore di un trapano e quello di un frigorifero.
Questo test ha dimostrato che i cani sanno distinguere le differenze nei versi dei loro simili e quindi sembrano esprimere e decodificare solamente emozioni di base.
Ma in realtà i cani non hanno imparato ad abbaiare per comunicare tra loro: “anche i cani primitivi abbaiavano, ma la varietà di versi che ascoltiamo oggi è sicuramente prodotto della domesticazione” spiega l'etologo ungherese.
Risultato: gli animali domestici abbaiano per noi e hanno imparato a farlo anche con i loro simili solo in un secondo tempo, come ulteriore comunicazione oltre a quella visiva e olfattiva.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.