**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

13.4.2011

Meno cani abbandonati nel primo trimestre 2011

Oggi qui al Magazine degli animali sono pronta a darvi una bella notizia. Si tratta di uno
Studio effettuato da Aidaa e riguarda il numero dei cani abbandonati nei primi mesi del 2011. Per capire meglio abbiamo in collegamento Lorenzo Croce presidente di Aidaa. Buongiorno Lorenzo
"I dati dei cani entrati nel primo trimestre del 2011 nei cento canili italiani monitorati da AIDAA è il migliore degli ultimi dieci anni. Stando ai dati analizzati dal centro statistico di AIDAA i cani entrati in canile (esclusi quelli restituiti o sequestrati) sono stati 1.508 rispetto ai 1784 dello scorso anno con un miglioramento di 12 punti percentuali rispetto al 2010 e addirittura con una diminuzione del 47% rispetto al 2009 quando le entrate in canile furono 2992 (il 2009 è però tra gli anni del decennio con il maggior numero di cani in canile). Guardando i dati regionali vanno come sempre molto bene Friuli, Trentino ma anche Valle d'Aosta dove i dati registrati sulle entrate sono nell'ordine di qualche decina di cani per ciascuna delle regioni. Vanno molto bene anche Lombardia ed Emilia Romagna e Toscana".
Ogni tanto una bella notizia. E con questo è tutto per oggi

12.4.2011

Il mio bimbo è allergico ai cani

Oggi rispondiamo ad una mail di Ivan e Valentina che hanno scritto al nostro indirizzo perche' da qualche giorno hanno saputo che il figlio di 16 mesi e' allergico ai cani e avendo Pablo, un meticcio del quale sono innamorati da 6 anni, chiedono un parere professionale, e chi meglio del dr. Emanuele Minetti medico veterinario a Milano?
Buongiorno dr. Minetti
"Buongiorno, esiste un prodotto ad uso esterno da appplicare sul mantello del cane per renderlo molto meno “allergizzante” nei confronti dell'uomo ed esso si può usare frequentemente senza danno per l'animale. Non si può pensare che dia un risultato del 100% ma diminuisce la carica inalante di allergeni che scatenano la reazione clinica.
In realtà bisogna vedere se il bambino è solamente con gli esami anticorpali positivi senza sintomi clinici rilevabili, se sono presenti altre sostanze cui egli è allergico, se risponde alle terapie.
Le dico questo perché il suo bambino è davvero molto piccolo come età e trovare anticorpi non significa sempre malattia o che sia proprio il cane la fonte primaria del suo problema: può infatti essere solo che sta “costruendosi” il suo bel sistema immunitario e che è in una fase tumultuosa e complicata.
Non entro oltre nel merito direttamente, mi permetto comunque di consigliarle un secondo consulto presso altro allergologo-immunologo, magari in una clinica specializzata di referenza universitaria specifica pediatrica.
E per ora lasci il cane in giardino e comperi lo shampoo lozione per il cane."
Grazie al dr. Emanuele Minetti vice presidente dell'ANMVI Lombardia e veterinario a Milano. Vi ricordo che per avere un suo consiglio potete scrivere alla sezione del veterinario su www.prontofido.net

11.4.2011

Fido e il caldo

Sapevate che i cani soffrono il caldo più di noi? E allora vi voglio leggere qualche consiglio per farlo stare meglio e per prevenire eventuali pericoli:
Il primo problema è il cosiddetto colpo di calore, una patologia molto pericolosa che si può verificare quando il caldo è umido e afoso, i più esposti sono i cani anziani ed i cuccioli, ma può succedere anche ad adulti che vengono esposti al sole o a sforzi prolungati.
I segnali sono: respirazione irregolare e affannosa, eccesso di salivazione e difficoltà nei movimenti.
Se notiamo questi sintomi dobbiamo avvolgere il nostro amico in un asciugamano imbevuto d'acqua fresca per abbassare la temperatura. Se poi ci riusciamo facciamogli bere un po' d'acqua.
Dopo questo primo soccorso, se ci è possibile portiamolo dal veterinario più vicino, avvisandolo che è in arrivo un emergenza perché non sarebbe prudente attendere in sala d'aspetto.
Ricordiamo che il colpo di calore non va sottovalutato.

8.4.2011

Cani che abbaiano

Oggi rispondiamo a Roberto che ci scrive perché ha un problema con i suoi due cani.. abbaiano e rincorrono tutto ciò che passa davanti alla loro recinzione
Caro Roberto, il problema è semplicemente risolvibile.. ovvio è che come sempre dico è meglio prevenire che curare. E con questo intendo che i tuoi cani molto probabilmente abbaiano a tutto ciò che gli passa davanti perché sono annoiati.. quante volte al giorno o alla settimana porti fuori i tuoi cani? Forse ho già la risposta…
Pensate che a volte un cane che vive in appartamento può essere più felice di uno che vive in giardino.. e sapete perché? Perché ha la possibilità di uscire più volte al giorno: annusare nuovi odori, incontrare i suoi simili e fare nuove esperienze.. e il cane da giardino invece? È sempre stato rinchiuso li..dico rinchiuso perché alla fine un cane che vive sempre nello stesso ambiente e lo conosce in ogni centimetro è come se fosse in una grande gabbia e questo porta ad una noia mortale…
E allora Roberto i tuoi cani qualcosa dovranno pur fare per divertirsi un po'.. abbaiare e distruggere sono solitamente i passatempo più gettonati tra i nostri amici a 4 zampe da giardino.. chiamiamoli così....
Quindi Roberto, come prima soluzione ti consiglio di portare un pò fuori i tuoi cani, così potranno finalmente annusare nuovi odori e fare nuove esperienze. Come seconda soluzione, metti del tessuto oscurante intorno alla cinta, vedrai che i cani vedendo meno tenderanno ad abbaiare meno.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.