**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

22.6.2011

Cuccioli virtuali per educare futuri padroni

Cosa c'è di peggio, per un cane, dell'essere abbandonato dal proprio padrone? Essere abbandonato una seconda volta. Il ritorno in canile a seguito di un'adozione sbagliata non è così improbabile. Adottati forse con troppa leggerezza, i «trovatelli di ritorno» sono quelli che più a fatica si abituano alla vita da reclusi dietro le sbarre . E allora per cercare di ridimensionare questo fenomeno è nata la collaborazione tra la Lega nazionale per la difesa del cane e Nintendo Italia per un videogioco: Nintendogs and cats. Ecco come funziona: i giocatori devono accudire un cucciolo di cane o di gatto prendendosene cura in tutto e per tutto, assecondando ogni sua esigenza proprio come se fosse reale: dandogli da mangiare, portandolo a spasso, lavandolo, spazzolandolo e giocando con lui. E' solo un gioco ma anche se si tratta di fiction, rende bene l'idea di quanto possa essere gravoso l'impegno di un animale che entra a far parte della famiglia. Non è finita: di qui l'idea di dotare i canili gestiti dall'associazione di una console perchè, soprattutto quando l'aspirante proprietario è un ragazzino, non si arrivi impreparati all'appuntamento con l'amico a quattrozampe che va nutrito, seguito, fatto uscire con o senza sole e portato in vacanza.Così, Con la giusta consapevolezza, l'interazione tra un bambino e un animale può solo essere positiva e aiuta a crescere perché i quattrozampe di casa, i cani in particolare, sviluppano il senso di empatia, il rapporto con gli altri, il significato dell'amore incondizionato». E allora benvenuto Nintendodogs and cats. E se volete vedere il nintedodogs vi aspettiamo su www.prontofido.net

21.6.2011

Meglio sterilizzare fido e micio

Testo Tutti i cani e i gatti, sia maschi che femmine, che non vengono adibiti alla riproduzione dovrebbero essere sterilizzati chirurgicamente.
L'intervento in questione ha almeno quattro differenti scopi:
rendere gli animali più tranquilli, adattandoli meglio alla convivenza domestica con l'uomo
eliminare tutti i comportamenti indesiderati ingenerati dalle fluttuazioni degli ormoni sessuali presenti nel torrente circolatorio,
porre un freno al già gravoso problema del randagismo canino e felino
ridurre il rischio di insorgenza di patologie a carico dell'apparato genitale, molto comuni nei soggetti anziani.


20.6.2011

Il cane sbadiglia come noi

Un gruppo di ricercatori britannici ha dimostrato per la prima volta in modo scientifico, che anche i cani vengono influenzati dallo sbadiglio umano: quindi quando una persona sbadiglia lo fa anche il proprio cane.
Questo, quanto afferma la ricerca di un team di studiosi attorno allo psicologo Atsushi Senju dell'università di Londra. L' «effetto-contagio» in caso di sbadiglio non esiste soltanto tra gli umani e i primati, ma anche tra i cani ed in altre specie.
L'effetto dello sbadiglio di alcuni uomini è stato testato su un gruppo di 29 cani.
Nell'esperimento, durato complessivamente cinque minuti, i cani «contagiati» sbadigliavano in media per due volte e in intervallo di tempo di quasi 100 secondi. Stando ai ricercatori il cane possiede una straordinaria capacità di «leggere» la comunicazione umana.
Ma per quale motivo il miglior amico dell'uomo si lascia influenzare così tanto? Esistono parecchie tesi contrastanti. Da un lato, scrivono gli autori della ricerca, potrebbe essere una sorta di facoltà di immedesimazione: i cani addomesticati possono infatti recepire le indicazioni sociali e comunicative dell'uomo, come per esempio, gli sguardi o i cenni col dito. Un'altra spiegazione farebbe riferimento a un metodo di riduzione dello stress.

17.6.2011

Ha paura di cani e persone

Oggi rispondiamo a Laura che ci scrive perché ha un problema con il suo meticcio di circa un anno. Ha paura di tutti i cani e tutte le persone. Ci chiede aiuto. Risponde Daniela Lisi educatrice cinofila: "
Cara Laura, leggendo la tua mail mi viene da pensare che le persone alle quali ti sei affidata quando il tuo cane era un cucciolo, non abbiano fatto le cose corrette. So che la mia può sembrare una risposta presuntuosa ma quando si riscontra un problema su un cucciolo è molto più semplice risolverlo, mentre invece sbagliare vuol dire segnare il suo percorso di vita, come è infatti accaduto al tuo cane.
Capisco che dopo esserti affidata per ben due volte a degli “esperti” devi fidarti per la terza volta di qualcuno. Io, so per certo, che quello di cui ha ora bisogno il tuo cane è partecipare a delle classi di socializzazione.
Sono praticamente delle vere e proprie classi come a scuola, dove i cani sono gli insegnanti che comunicando in modo corretto fanno capire al tuo cane che non deve temere i suoi simili, mostrandogli qual è il modo giusto di affrontare le situazioni. Come spesso dico non c'è miglior insegnante di un altro cane.
Questo tipo di attività però non è svolta da tutti gli educatori perché, come vi ho spiegato in passato, i metodi di “addestramento” sono diversi.
Devi andare sul sito www.csen-settorecinofilia .it e da li cercare un centro a Roma. I centri iscritti a questo sito sono sempre buoni e seguono il metodo cognitivo.
Il percorso da seguire sarà lungo, quindi è importante avere costanza e pazienza ma vedrai che riuscirai a risolvere il tuo problema.
Tienimi aggiornata!
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.