**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

11.3.2011

Achille non torna al richiamo

Oggi rispondiamo a Manuela che ci scrive perché ha dei problemi di richiamo con il suo Achille un cucciolo di 9 mesi. Achille torna solo quando ne ha voglia. Manuela è preoccupata perché al di là del suo giardino non recintato c'è una strada. Ci chiede aiuto.
Cara Manuela, avere delle difficoltà di richiamo con un cucciolo è abbastanza normale.. molto probabilmente il problema è che il richiamo non è stato impostato correttamente quando era il momento.
Quello che conviene fare in questi casi è reimpostarlo. Essendo Achille già abituato a non ascoltarti all'interno del giardino, credo che il luogo ideale per ricominciare sia all'interno della casa, un luogo privo di stimoli esterni e sicuro per tutti e due.
Quando siete in casa beati e tranquilli ogni tanto chiama Achille e non appena arriva premialo con tante feste e premi morbidi e gustosi. Prendi questo esercizio come abitudine all'interno della casa. Quando vedi Achille che gironzola lo chiami e lo premi. Dopodiché, ogni volta che esce in giardino, cerca di utilizzare la stessa tecnica. L'importante è usare sempre un tono giocoso.
Molto probabilmente Achille non risponde al richiamo perché, come scrivi, è già successo che lo sculacciassi quando non tornava, quindi ogni volta che lui si accorgerà dal tuo tono di voce che sei arrabbiata, se ne vedrà bene dal tenersene lontano… memore del fatto che ha preso le botte quella famosa volta quando alla fine è tornato.
Insomma Manuela, devi riconquistare la fiducia Achille. Cerca di non arrabbiarti con lui ma invece di stimolarlo al ritorno. Magari anche provando a giocare con lui…
Un suggerimento: ricordati di non andare mai verso il cane quando lo stai chiamando.. non farai altro che confermargli di doversi allontanare. Perché vi ricordo che i nostri amici a 4 zampe comunicano soprattutto con il corpo.


10.3.2011

Aidaa: 80.000 gatti abbandonati nel 2010

Lorenzo Croce presidente dell'Aidaa: "80.000 gatti abbandonati nel 2010 con un aumento del 12% rispetto al 2009, 60.000 cuccioli di micio nati in stato di randagismo, 1 milione di gatti randagi.Questi sono i numeri con i quali si fotografano il fenomeno del randagismo felino, meno noto rispetto all'abbandono dei cani ma non per questo meno diffuso. Per i gatti oltretutto il rischio di abbandono e soppressione è legato alla loro giovane età. A questi dobbiamo infine aggiungere le decine di migliaia di mici uccisi ogni anno sia dagli incidenti stradali, che per riti satanici o per scopi alimentari. La soluzione è ancora una volta la sterilizzazione obbligatoria delle femmine di colonia e soprattutto l'invito ai proprietari di gatti a non abbandonarli specialmente se cuccioli in quanto la possibilità che i mici da soli riescano a sopravvivere è di un caso su venti. Invitiamo chi vuole un gatto ad andare ad adottarlo in un rifugio dove sono 250.000 quelli presenti in attesa di una nuova famiglia".

9.3.2011

Gli scimpanzè premeditano

Gli scimpanzè possono compiere azioni premeditate. Hanno cioè la capacità di programmare in anticipo un'azione, pensando a come poterla mettere in atto al meglio. La dimostrazione arriva da quello che fino a qualche tempo fa poteva essere preso per un primate un po' discolo, il più esuberante tra gli animali ospiti dello zoo di Furivik, in Svezia, capace di reagire in malomodo alla presenza di visitatori non graditi. Invece il lancio di pietre con cui Santino - questo il nome della scimmia - era solito bersagliare quanti passavano nei pressi del suo recinto non era un semplice raptus, ma un qualcosa di studiato in anticipo.
La conferma arriverebbe dagli studi e dalle osservazioni di Mathias Osvath, dell'università di Lund, che ha accertato che Santino era solito procurarsi le munizioni da scagliare contro i suoi bersagli. Lo scimpanzé, 31 anni, maschio dominante del gruppo di primati dello zoo, ha ripetuto in più occasioni le proprie performances (senza fortunatamente riuscire mai a colpire nessuno) e i responsabili del parco si erano più volte chiesti come facesse ad avere sempre sottomano i «proiettili» da lanciare. La risposta è stata che se li procurava in anticipo, raccogliendoli dal fossato pieno d'acqua che circonda l'area degli scimpanzé, tenendoli pronti per usarli alla bisogna.
Santino è la prova vivente - sostengono adesso gli scienziati - che gli animali sono in grado di premeditare, di compiere gesti in vista di azioni future, una caratteristica che veniva finora attribuita esclusivamente alla razza umana. Santino non raccoglieva solo le pietre ammonticchiandole in un preciso punto del recinto. Le rompeva anche, per moltiplicare le munizioni e renderle più aerodinamiche. «Non sono mai riuscito a fotografarlo mentre raccoglieva pietre - racconta al Times Mathias Osvath -: non appena si accorgeva di essere osservato, smetteva immediatamente

8.3.2011

E' nata Isotta

Si chiama Isotta ed è l'ammiraglia di quella che si spera possa diventare una flotta di automezzi di pronto soccorso degli animali in difficoltà, in situazioni ordinarie ma anche e soprattutto in occasione di calamità naturali. Pensate che è stata allestita grazie al contributo di migliaia di bambini italiani che hanno partecipato all'iniziativa degli «Amici cucciolotti», un album di figurine dedicato agli animali il cui acquisto ha permesso di finanziare questa prima ambulanza per i pet. Isotta è stata da poco presentata alle Stelline di Milano e nelle prossime settimane sarà in tournée in tutta Italia per sensibilizzare l'opinione pubblica circa la necessità di un pronto intervento anche per gli amici a quattro zampe.
Parallelamente alla presentazione dell'ambulanza è stata lanciata una petizione popolare al ministero della Salute affinché vengano estese a tutta Italia le strutture di pronto soccorso finora attive in pochissime città. L'idea, insomma, è quella di un 118 veterinario a cui tutti i cittadini possano rivolgersi anche in caso di ritrovamenti di animali feriti o comunque in difficoltà.
L'allestimento di Isotta è costato circa 60 mila euro, raccolti in meno di sei mesi. Si tratta di un mezzo speciale, allestito con i più moderni dispositivi medico-veterinari, tra cui una macchina per l'ossigenoterapia e una lettiga speciale per il trasporto di animali fino a 100kg che può essere usata anche su terreni accidentati e, all'occorrenza, perfino trasformata in tavolo operatorio.
E con Isotta è tutto per oggi
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.