**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

3.9.2010

Il collare DAP

Nei giorni scorsi abbiamo parlato del collare DAP e molti ascoltatori ci hanno scritto chiedendoci qualche informazione in più su questo prodotto.

A darci maggiori in formazioni Daniela Lisi, la nostra educatrice cinofila:
Il DAP in pratica è un diffusore di feromoni appaganti. Vi spiego meglio: nel momento in cui una cagna rimane incinta secerne nel corso dell'allattamento dei feromoni che hanno lo scopo di rassicurare la cucciolata. Le proprietà rassicuranti dei feromoni persistono anche nell'età adulta rassicurando il cane per lungo tempo.
Di conseguenza l'utilizzo del DAP aiuta il nostro cane in diverse situazioni. Quali? ad esempio
- in assenza del proprietario;
- in situazioni di paura;
- in ambienti nuovi;
- in caso dell'inserimento di un cucciolo in una famiglia
- in caso di rumori forti come temporali e fuochi d'artificio

Sono diversi i sintomi che vi fanno capire che il vostro cane sta subendo una situazione di stress legata a queste situazioni:

- abbaio continuo in vostra assenza
- Distruzione
- Eliminazioni inappropriate
- Leccamento eccessivo

Il DAP si può trovare sia sotto forma di collare ma anche sotto forma di diffusore per la casa. Lo potete acquistare in farmacia e nei negozi di animali specializzati.

2.9.2010

Mammiferi a rischio estinzione

Uno studio condotto da più di 1.700 esperti di 130 paesi ha delineato una situazione a dir poco “tetra”: un quarto delle specie di mammiferi esistenti, dal gorilla di montagna alla tigre, è a rischio di estinzione ed oltre la metà è già in declino, e tutto questo è in gran parte colpa dell'uomo.
E' un vero grido di allarme lanciato da Barcellona al World Conservation Congress dell'uonione mondiale per la Conservazione della Natura.
Si tratta di un lavoro molto complesso, pensate che orsi polari, ippopotami e grandi scimmie sono solamente alcune delle vittime di un declino su larga scala. In totale le specie a rischio di estinzione, a vari livelli, sono 1.141 e per i mammiferi marini la situazione è ancora peggiore: quelli in pericolo sono addirittura il 36%.
Il responsabile di questa situazione è indubbiamente l'uomo, dato che solo il 26% della specie ha avuto problemi di salute.
Secondo gli autori dello studio questa lista tenderà ad allungarsi. Ma una buona notizia c'è: il 5% delle specie a rischio si sta riprendendo e fra questi c'è il bisonte europeo che sta ripopolando alcuni parchi naturali. Tanti auguri.

1.9.2010

Ultimo aggiornamento di Io l'ho visto

Ultimo aggiornamento di IO L'HO VISTO 2010. Si è chiusa infatti il 31 agosto la campagna di salvataggio e recupero in autostrada da parte dei team anti abbandono coordinati dall'Aidaa. In collegamento Lorenzo Croce presidente dell'Aidaa com'è andata Lorenzo?

E' andata bene, almeno sotto tre aspetti, il primo dato positivo è stato il numero di cani raccolti, che anche in questi ultimi giorni sono stati tanti, da venerdi scorso a ieri sono stati realizzati 74 interventi e recuperati 77 cani tra cui 9 cuccioli, mentre 11 sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari, è andata bene perché a fronte di una maggior precisione negli interventi di salvataggio dei cani vaganti è corrisposta una diminuzione significativa del numero delle segnalazioni di almeno il 20% rispetto allo scorso anno, sms comunque molto più precisi che ci hanno permesso di intervenire in maniera più concerta, il terzo elemento positivo è stata la presenza concreta dei volontari che ci hanno garantito la continuità degli interventi per tutto il mese di agosto, anche negli ultimi giorni quando abbiamo garantito la presenza di una trentina di team di io l'ho visto nei maggiori punti critici delle autostrade italiane. Ovviamente faremo poi il punto della situazione complessiva nei prossimi giorni, concludo ringraziando tutti i volontari che ci hanno aiutato, coloro che si erano resi disponibili ma non sono stati chiamati e le forze dell'ordine con le quali abbiamo spesso cooperato raggiungendo i migliori risultati in assoluto di questi tre anni di attività.

Anche da parte mia un grazie a tutti i volontari delle ronde antiabbandono e a tutti coloro che hanno partecipato a questa grande avventura. Primo fra tutti Lorenzo Croce presidente dell'Aidaa che ha diretto e organizzato i team antiabbandono e i recuperi in autostrada, grazie a Daniela Lisi e grazie a tutti gli ascoltatori che hanno segnalato gli avvistamenti. Io l'ho visto ritorna la prossima estate.

31.8.2010

Sindrome da rientro

Sapevate che la sindrome da rientro colpisce anche i nostri animali domestici? E a soffrirne sono sia il gatto che il cane nella stessa misura, l'unica differenza sta nella scelta fatta del padrone se li ha portati con sé o se li ha lasciati in pensione.
Parlando di viaggio con i gatti bisogna parlare con loro in continuazione e mettere il trasportino in modo che possano guardare il padrone.
Ma sembra proprio che le contromisure allo stress da rientro non esistono, dobbiamo cercare di non costringerli ad essere affettuosi, meglio aspettare un po' di tempo e intanto dedicarsi un po' di più a loro.
Ma ricordiamoci che come negli umani, non dobbiamo cercare di sopperire ad un disagio psichico con il cibo, magari scegliamo scatolette più appetitose ma non aumentiamo le dosi. Meglio essere più presenti e più vicini a loro, e, insieme superare la nostalgia delle vacanze ormai lontane.
Se volete raccontarci le vostre vacanze con i vostri animali prontofido@prontofido.net
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.