**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.11.2010

Psicologo anche per loro

Tristi, stressati, presi dall'ansia della paura di rimanere soli. Sto parlando di cani e e gatti che condividono molte delle patologie di origine mentale dei loro padroni
Ecco perché all'Università di Pisa è nato il master in «Medicina comportamentale degli animali d'affezione» con l'obiettivo di formare medici veterinari esperti nella cura delle patologie comportamentali dei nostri piccoli amici.
Noia, mancanza di stimoli, ma anche paura degli spazi stretti o dei propri simili: il campionario dei malesseri psicologici degli animali domestici è piuttosto ampio e non manca neanche la fobia da successo.

Spesso, però, le sedute sul lettino-cuccia dello specialista non sono sufficienti a risolvere il disturbo e occorre intervenire con un trattamento farmacologico, in cui si fa ampio uso di medicine studiate e utilizzate per gli esseri umani.
La visita da un esperto del settore dura circa un'ora e mezzo e costa una ottantina di euro, variabili a seconda del problema: il medico si informa con il proprietario sui problemi del malato, prescrive accertamenti per escludere cause organiche e infine parte con la verifica dei sintomi.
Ma spesso le patologie sviluppate da cani e gatti sono lo specchio di quelle dei loro padroni. Ci sono studi che dimostrano come l'animale sia capace di inferire dall'espressione del volto umano lo stato d'animo corrispondente. Capita di vedere pazienti a quattro zampe che sarebbero perfettamente normali in mano a un'altra persona».
Una cosa che fa pensare

17.11.2010

Addio piccola grande Target

Durante i pattugliamenti con i soldati americani in Afghanistan lei ha svolto un ruolo di primo piano nello scoprire ordigni esplosivi nascosti dai talebani. La cagnolina era la prima a mettere la zampa sul sentiero, ad aprire la strada, ad affrontare una minaccia. Si chiamava Target, la fedele femmina di pastore tedesco che tuttavia, non è sopravvissuta ad una breve permanenza in un canile dell'Arizona: un dipendente l'ha uccisa con un'iniezione letale. Per errore.
La storia della cagnolina meticcia Target sta commuovendo gli americani. Che però ora sono imbestialiti dalla tragica fine a cui è andata incontro la fedele compagna a quattro zampe, eroina di guerra, finita anche nel seguitissimo show di Oprah. Target aveva lavorato fino a quando, ad agosto, ha fatto ritorno in patria, assieme al suo padrone.
Ma vediamo cos'è successo: Venerdì scorso la cagnolina è scappata da casa. Sono stati subito attivati tutti i canali necessari alla ricerca. Con inserzioni su giornali e su Internet; manifesti appesi ai marciapiedi. Ma non sono arrivate risposte e quindi Target è finita in un canile.
I dipendenti del canile, dopo averla catturata, l'avrebbero uccisa di lì a poco. Per sopprimere gli animali esistono regole molto precise, alle quali i dipendenti non si sarebbero a quanto sembra attenuti. Al giornale il suo amico di sempre ha dichiarato: «Non posso credere che ad un cane così buono sia successo questo».

16.11.2010

Caccia: in due mesi 14 morti

Torniamo a parlare di caccia. Lo sapevate che la stragrande maggioranza degli italiani sarebbe d'accordo con la proposta di vietare l'accesso dei cacciatori ai terreni privati per l'esercizio dell'attività venatoria?
Su questa materia il «Comitato per la creazione di un'Italia Animal Friendly», istituito presso il ministero del Turismo, ha avviato una seria valutazione in merito ad una proposta legislativa di riforma che possa correggere questa anomalia tutta italiana e allo stesso tempo aumentare le misure di sicurezza per cittadini e turisti.
Gli italiani lamentano disagio e insicurezza per il fatto che i cacciatori entrano nei loro terreni privati e sparano troppo vicino alle abitazioni, così come privazione di libertà per il non potere godere tranquillamente dei nostri boschi e delle nostre campagne senza il timore di essere impallinati.
Del resto gli ultimi incidenti di caccia lo dimostrano: quattordici persone hanno perso la vita dal 1° settembre, inizio della stagione venatoria a oggi. In poco più di due mesi si sono contati anche sedici feriti, alcuni gravi. E alcuni episodi non si sono trasformati in tragedie solo per pura fortuna.
Nella scorsa stagione, i morti sono stati 24 e i feriti addirittura 71.
Vi terremo informati sugli sviluppi

15.11.2010

La Tosse

Abbiamo ricevuto la seguente mail a prontofido@prontofido.net:
Il mio Pluto, cocker di 7 anni da qualche giorno ha la tosse, cosa devo fare?
Risponde il dottor Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano e vice presidente dell'ANMVI
Ecco alcuni suggerimenti:
1. Osservare il cane con attenzione qualche minuto, verificando il tipo di respiro e di tosse presente
2. Affanno e intolleranza all'esercizio sono più spesso di origine cardiogena
3. Il soggetto cardiopatico generalmente ha uno scadente stato di nutrizione
4. Verificare che la segnalazione della presenza di tosse corrisponda al problema effettivamente lamentato
5. La presenza di rantoli respiratori non va associata necessariamente ad edema polmonare
6. Il soggetto cardiopatico è tendenzialmente tachicardico, mentre la malattia respiratoria si associa più facilmente a bradicardia o aritmia respiratoria
7. La tosse evocata con palpazione tracheale non è patognomonica del collasso della trachea
8. Il gatto con tosse presenta generalmente un problema respiratorio

E' importante riuscire a differenziare le cause di origine respiratoria e quelle di origine cardiaca. Tuttavia tale differenziazione non è facile e l'indagine richiede l'utilizzo di molte metodiche complementari come esame radiografico del torace, ECG, ecocardiografia eccetera.
Bisogna controllare l'obesità nei soggetti con problemi di tracheobronchite cronica e/o collasso tracheale. L'uso dei cortisonici deve essere limitato ai primi giorni della terapia. L'uso dei sintomatici della tosse dovrebbe essere limitato ai casi in cui si possano escludere cause batteriche.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.