**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.5.2010

Peli di Fido per bloccare la marea nera

Sappiamo tutti della più grande tragedia ecologica avvenuta nel Golfo Del Messico dopo l'esplosione della piattaforma petrolifera della BP, ebbene fra i tanti tentativi per bloccare l'inesorabile avanzata della marea nera c'è un nuovo incredibile metodo che pari funzioni a meraviglia.
Non è un ritrovato scientifico ma una scoperta diciamo così “ecologica”. Si tratta dei peli dei can usati per assorbire il petrolio. Proprio così.
Da quando è stato approvato questo metodo di assorbimento straordinario squadre intere di tosatori radono cuccioli e adulti e quindi recuperato il loro pelo per imbottire collant da utilizzare come barriere assorbenti per il petrolio.
Chi l'avrebbe mai detto? Ma c'è una spiegazione. Secondo gli esperti i peli e i capelli sono la fibra più adatta ad assorbire sostanze oleose, e questo grazie ai follicoli, le ghiandole sebacee che producono una sostanza che mantiene il capello morbido.
Ecco perché se i capelli sono tagliati si asciugano e si seccano, ma se vengono messi a contatto con dei grassi li assorbono e filtrano l'acqua.
In ogni caso è una scoperta che ai nostri amici a 4 zampe non può che far piacere: un ben bagno con tosatura quando fa caldo è sempre gradito.
Ed è tutto per il Magazine

17.5.2010

UE: stop ai test scientifici sui grandi primati

Ecco una buona notizia. L'Europa ha detto Ustop ai test scientifici sui grandi primati cioè scimpanzè, gorilla, orangutango; ma non è tutto rafforza la protezione delle cavie utilizzate in laboratorio; ed invita la ricerca a svolgere un ruolo chiave nella lotta alle malattie.
Ricordiamo che sono più di 12 milioni gli animali utilizzati annualmente per la ricerca scientifica nell'Ue e anche se potranno contare su regole più rigorose, gli esperti ritengono «che la conoscenza scientifica attuale non permette la completa eliminazione della sperimentazione sugli animali».
Questo accordo infatti promette che «gli esperimenti sono sostituiti con un metodo alternativo scientificamente soddisfacente»; che «il numero degli animali utilizzati è ridotto al minimo senza compromettere la qualità dei risultati e che il grado di dolore e di sofferenza causato è limitato al minimo». Non saranno poi permessi test su animali selvatici.
Questo giro di vite permetterà una maggiore trasparenza nel settore. Gli Stati membri idovranno assicurare che tutti coloro che selezionano, forniscono o utilizzano a fini scientifici gli animali siano autorizzati e registrati dall'autorità competente. Non si potrà inoltre effettuare esperimenti «senza previa valutazione e autorizzazione».
Il progetto non è però privo di eccezioni. Sui grandi primati ad esempio, uno Stato membro può ricorrere al loro utilizzo se lo ritiene necessario per la sopravvivenza della stessa specie, o in caso di malattia pericolosa o debilitante per gli esseri umani.

14.5.2010

Se Fido si accoppia cambia carattere?

Magazine degli animali dedicato come tutti i venerdì all'educazione cinofila.
Oggi rispondiamo a Valentina che ci scrive perché vorrebbe far accoppiare il suo bassotto di 4 anni ma è un pò preoccupata per i cambiamenti caratteriali che il cane potrebbe subire.
Sentiamo cosa consiglia Daniela Lisi la nostra educatrice cinofila. Buongiorno Daniela
Cara Valentina smentisco subito quello che ti hanno detto, ovvero che un cane raggiunge la maturità sessuale dopo l'accoppiamento.
La maturità sessuale viene raggiunta per i cani maschi nel momento in cui iniziano a fare pipì alzando la zampa, mentre per le femmine con il primo calore.
Facendo accoppiare il tuo cane non farai altro che fargli provare una nuova esperienza della quale lui avrà un gran bel ricordo soprattutto ogni volta che sentirà l'odore di una cagna in calore nei paraggi.
Ogni cane maschio d'istinto segue l'odore delle cagne in estro, ovvio è che accoppiandosi anche solo una volta sarà ancora più motivato a seguire le scie lasciate dalle belle cagnoline. Il problema nascerà nel momento in cui sentendo l'odore inizierà a correre a naso basso senza sentire e vedere più nulla del mondo che lo circonda... Perché nel momento in cui un cane inizia a seguire una di queste piste è veramente difficile riuscire a fermalo..
Una cosa certa è che l'accoppiamento non lo renderà più aggressivo nei confronti degli altri cani, come mi domandavi. Il fatto che sia già un pò battagliero con gli altri cani, è un atteggiamento caratteriale che potrà aumentare a prescindere dall'accoppiamento, ma anche diminuire se seguito da un buon educatore cinofilo.
Quindi, fai pure accoppiare il tuo cane... e magari contatta anche un esperto per risolvere il problema dell'aggressività nei confronti dei suoi simili.
Sto per darvi l'indirizzo dove poter scrivere per porre le domande a Daniela Lisi, prendete nota: prontofido@prontofido.net

13.5.2010

Gatto batte supercomputer 100 a 0

Gatto batte supercomputer 100 a 0, E' sulla base di questa constatazione che un gruppo di ricercatori dell' università del Michigan sta cercando di produrre una nuova generazione di microchip basati proprio sul modello dei felini, che potrebbero essere alla base dei computer del futuro.
- l'idea è di usare un paradigma completamente nuovo per assemblare i circuiti". In un computer convenzionale solo pochi elementi sono connessi tra loro, con il risultato che questo lavora solo in maniera lineare.
Al contrario un cervello lavora “in parallelo”, compiendo più operazioni allo stesso tempo. Questo permette ad esempio di riconoscere un viso istantaneamente: secondo i calcoli dei ricercatori, il cervello di un gatto ha prestazioni 100 volte superiori a quelle del supercomputer Dawn, che può simulare 1 miliardo di neuroni.
Per cercare di avvicinarsi a queste prestazioni feline i ricercatori stanno sviluppando dei “memristori”, cioè degli elementi dei circuiti in grado di “ricordarsi” se sono stati attraversati da una corrente elettrica..
"Il prossimo passo - spiega il ricercatore - è unire centinaia di queste unità, per riuscire a raggiungere la capacità di un supercomputer in macchine della grandezza di una bottiglia da due litri”.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.