**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

6.7.2016

Zanzara tigre in Italia

Di fronte all'invasione della zanzara tigre in Italia sta dilagando un pericoloso fai-da-te afferma il WWF e spesso si fa un ricorso agli insetticidi, che vengono irrorati senza risparmio in giardini, balconi e davanzali. La conseguenza è che si finisce per danneggiare specie che andrebbero salvaguardate come api, lucciole, farfalle e poi gli animali che se ne nutrono come uccelli. Per non parlare degli effetti sulla nostra salute, visto che molti insetticidi, se inalati, possono lasciare tracce nel sistema endocrino.
«Ormai la zanzara tigre è presente in tutte le Regioni italiane e lo è anche ad altitudini verso i 600 metri. In parte dipende anche dai cambiamenti climatici, per cui la quota dello zero termico d'inverno si è alzata. Quest'anno poi c'è una situazione particolarmente favorevole per la zanzara tigre: il mese di giugno è stato caldo e piovoso, condizioni ideali per la riproduzione». Ma allora come contrastare efficacemente gli insetti? «Bisogna intervenire quando sono ancora nella fase di uova o larvale usando prodotti con principi attivi più efficaci e meno impattanti, che inibiscono la schiusa delle uova o uccidono le larve – aggiunge Ferroni del WWF- ma soprattutto occorre evitare qualsiasi ristagno d'acqua, nei sottovasi o in altri recipienti in giardino e nei balconi, perché è lì che le zanzare tigre si riproducono».
Infatti è così che l'insetto esotico è sbarcato in Italia, sguazzando nell'acqua che ristagnava in un carico di pneumatici su una nave attraccata a Genova nel 1990. Per tenerle lontane da noi una volta cresciute, valgono i soliti rimedi naturali: piante di geranio e lavanda sui davanzali di casa e oli repellenti da spalmare sulla pelle. Altrimenti la cura rischia di essere molto peggiore del male.

5.7.2016

Kaspa laureato assistente anti-Alzheimer

Kaspa è un Labrador Retriever “laureato” assistente “anti-Alzheimer” grazie a un progetto delle associazioni Alzheimer Scotland. Kaspa è in grado di ricordare a Ken, il suo proprietario, di prendere le medicine, se necessario portandogli il sacchetto con le pillole, o anche di leggere i bigliettini che la moglie lascia al marito per non permettere che si dimentichi di chiudere la porta a chiave o di spegnere il forno. La speciale formazione di Kaspa è durata 18 mesi - riferisce la Bbc news on line - ed è nata da un'idea degli studenti della Glasgow School of Art, che per primi hanno pensato che un cane potesse aiutare le persone con una demenza allo stadio iniziale, esattamente come fa da supporto a un non vedente.
Il Labrador, insieme a un “collega” Golden Retriever di nome Oscar è stato sottoposto a un addestramento che gli ha consentito di imparare importanti compiti, utili per queste persone malate. Con i primi due cani “anti-Alzheimer” addestrati gli istruttori hanno ottenuto un tale successo che altri due sono già in fase di formazione.
…. Nell'attesa che l' esperimento arrivi anche da noi è tutto

4.7.2016

Ha 6 anni. La sterilizzo?

"Buonasera dottore, sono Martina ed ho una cagnolina di 6 anni ancora integra, che non ha mai sofferto di gravidanze isteriche, ma non si è mai accoppiata.
Ultimamente mi è stato consigliato dal vet di sterilizzarla per evitare tumori mammari in futuro. Poiché io, cercando di informarmi al meglio, ho sempre pensato che la sterilizzazione possa essere utile per la piometra, mentre dopo il terzo calore risulta indifferente ai tumori mammari.... vorrei capire se questa è una sciocchezza e quindi rappresenti ancora oggi una prevenzione attiva per la mia cagnolina. Diciamo che l'aspetto peggiore di questa vicenda, non sarebbe tanto rappresentato dall'intervento, quanto dal fatto che non ci siano possibilità di ridurre davvero tale rischio (vista l'età). La ringrazio molto per l'aiuto che vorrà darmi." Risponde il dottor Emanuele Minetti Medico Veterinario a Milano:
"Buongiorno, un minimo effetto statisticamente rilevabile pare ci sia anche in età più avanzata, e che quindi si possa un pochino sperare che la sterilizzazione anche a sei anni possa essere utile nella prevenzione delle neoplasie mammarie maligne.
Certamente era meglio pensarci molto tempo fa; comunque sapere a priori cosa succederà nessun medico serio lo dirà mai, perché gli studi si basano tutti su analisi statistiche, che pur sofisticatissime, non possono prendere in considerazione il suo proprio cane ma una popolazione di cani. Inoltre la soggettività, e la genetica, giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo delle malattie neoplastiche in generale e se si semplificasse, come spesso si vuol fare nel cane femmina, avremmo un discreto numero di insuccessi con le immaginabili conseguenze.
Valutate rischi e benefici con i vostri veterinari e decidete per il vostro cane, che è unico.
Saluti."
Dr Emanuele Minettiu DVM SSPV
www.biessea.com

1.7.2016

Il mio cane è aggressivo

"Ho un breton maschio di un anno che quando vede o passa vicino ad altri cani cerca sempre di attaccarli anche se sgridato. Tenga presente che il cane resta al chiuso all'interno del mio negozio e che vede i cani al guinzaglio passeggiargli davanti alla vetrina. Non so i guai che creerebbe se lasciato girare al guinzaglio per strada all'incontro di altri cani." Sentiamo la nostra esperta la dott.ssa Sabrina Giussani medico veterinario esperta in comportamento animale:
"Buongiorno Loredana e buongiorno a tutti gli ascoltatori. È difficile per un cane che osserva un proprio simile di là di una cancellata, una rete o una vetrina fare finta di nulla. Soprattutto quando il cane è in giovane età, adolescente e come tale un po' bullo e attaccabrighe. L'adolescenza è un periodo critico in cui la capacità di comunicare con cani e persone e altri comportamenti sono rimessi in discussione. Tutto ciò che non ha radici profonde e salde fondamenta può essere perso o modificato. Il cucciolo per imparare a parlare con gli altri cani deve frequentarli in libertà ogni giorno negli spazi appositi. Alla pubertà inizieranno le prime discussioni così come accade ai ragazzi. È necessario evitare le risse e insegnare al cucciolo a evitare i guai così che possa mantenere la capacità di parlare con gli altri. L'incontro attraverso una barriera architettonica favorisce l'irritabilità di entrambi i cani: i messaggi scambiati sono di conseguenza rabbiosi e incisivi. Queste interazioni non permettono l'acquisizione di una corretta comunicazione, anzi la ostacolano. La punizione inferta durante la fase di minaccia peggiora la situazione perché il cane vive un'emozione negativa legata all'incontro - scontro che è accentuata dal rimprovero. Consiglio all ascoltatore di realizzare una visita comportamentale presso un medico veterinario esperto in comportamento animale così che possa essere intrapreso un percorso riabilitativo. La passeggiata e l'incontro con i cani, infatti, sono momenti fondamentali della vita del nostro amico. A presto".



Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.