**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.2.2010

Il clima cambia la loro dieta

Oggi qui al Magazine parliamo di come il clima influenzi le abitudini alimentari degli animali.
Un ricercatore dell'università di Tel Aviv ha studiato come gli animali stiano cercando di sopravvivere appunto alle nuove condizioni climatiche.
Prendiamo per esempio le volpi artiche, loro si mettono proprio a dieta mentre i topi australiani ingrassano quando le temperature ai alzano.
Morale, per adattarsi ai cambiamenti climatici ogni animale sceglie la propria strategia alimentare.
Lo studio prosegue andando dagli uccelli in Gran Bretagna alle linci e alle volpi della Scandinavia. Pensate che le volpi artiche si sono dovute “restringere” per adattarsi alla sub-pola gyre la corrente della zona che ha modificato totalmente la disponibilità di cibo. Questo dimagrimento ha permesso di dissipare meglio il calore, spiega il ricercatore, affrontando così l'aumento della temperatura.
Ma c'è un adattamento forzato anche tra gli uccelli: una ricerca australiana ha dichiarato che addirittura otto specie di passeri negli ultimi 20 anni hanno diminuito fino al 4% la loro massa corporea, mentre sono stati costretti a dimagrire della metà alcune specie di pesci.
E per il magazine degli animali è tutto.

17.2.2010

Pronti per la stagione della prevenzione 2010

Oggi qui al Magazine degli animali vi voglio ricordare la stagione della prevenzione 2010, un appuntamento importante che anche quest'anno merita di essere sottolineato.
Si tratta di una visita gratuita al vostro cane o gatto presso uno dei veterinari aderenti all'iniziativa, ma ci spiega il tutto il dottor Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano e vice presidente dell'ANMVI.
"E' stata annunciata al pubblico ed alla stampa la quinta edizione della Stagione della Prevenzione 2010.
Per il quinto anno consecutivo l'ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) promuove una campagna di sensibilizzazione alla prevenzione veterinaria insieme a Hill's Pet Nutrition alla quale ad oggi hanno già aderito circa 3.100 ambulatori veterinari. L'edizione 2010 si preannuncia ancora più importante delle precedenti, per successo di pubblico, per risonanza mediatica presso l'opinione pubblica e per gli obiettivi culturali. Quindi dal 1 al 31 marzo 2010 si rinnova un appuntamento ormai divenuto tradizionale ed affermato presso il pubblico.
"L'iniziativa rientra a pieno titolo nel mio impegno di Sottosegretario - ha dichiarato Francesca Martini -.ed include la valorizzazione della professione veterinaria, "irrinunciabile e fondamentale nella effettiva gestione del benessere animale sul territorio e della piena applicazione delle avanzatissime normative da me recentemente emanate"- ha aggiunto il Sottosegretario.
Ricordando l'avanzamento della medicina veterinaria e l'elevato sviluppo tecnologico presente nelle strutture veterinarie italiane sottolineiamo l'importanza del gesto sociale che il medico veterinario compie ogni volta che comunica con il proprietario, perché anche quando l'animale è in salute occorre saper mettere in atto una serie di azioni e comportamenti corretti in favore del suo benessere e della sua corretta convivenza in famiglia e in società. Tutto questo ha risvolti di sanità e di tutela pubblica che solo il veterinario può educare ad approcciare correttamente nella vita di ogni giorno.
La Stagione della Prevenzione è patrocinata dal Ministero della Salute e dalla Federazione Nazionale Ordini Veterinari (FNOVI).
Il pubblico dei proprietari potrà collegarsi al sito www.stagionedellaprevenzione.it per individuare il medico veterinario territorialmente più vicino fra quelli che aderiscono all'iniziativa.
Oppure chiamare il numero verde (attivo dal 1 marzo): 800189612. Al termine della visita, ai proprietari viene rilasciata una Guida alla Prevenzione."
Dal 1 al 31 marzo quindi visita di controllo gratuita al vostro amico. Se volete leggere questo magazine www.prontofido.net. Ed è tutto per oggi

16.2.2010

Contro le baleniere vincono i verdi

Ancora una battaglia in Antartico tra le baleniere giapponesi e gli ambientalisti dell'associazione «Sea Shepherd». Ma questa volta gli ecoguerrieri hanno avuto la meglio combattendo per 2 settimane contro i pescatori nipponici, camuffati da ricercatori che però (per fortuna) non sono riusciti ad uccidere neppure una balena.
E' successo che La «Bob Barker» e la «Steve Irwin» hanno ingaggiato un duello feroce con ben sei navi giapponesi. I pescatori hanno cercato di speronare i rivali e hanno anche provato a distruggere l'elicottero a bordo della «Irwin».
Pensate che i «verdi» hanno tirato razzi di segnalazione, tentato di imbrigliare i timoni, impiegato dei gommoni veloci per ostacolare i marinai. E in diverse occasioni i battelli dei due schieramenti hanno rischiato una vera e propria collisione.
Comunque gli ambientalisti hanno contestato le accuse giapponesi di aver messo in pericolo gli equipaggi e hanno sottolineato la sproporzione di forze. Da una parte due battelli «verdi», un piccolo elicottero, e un solo idrante. Dall'altra sei navi baleniere molto veloci, 12 idranti, raggi acustici assordanti, bombe stordenti, fucili al pepe e aerei da ricognizione. Una mini-armata quella di Tokio per poter massacrare impunemente i cetacei. Un'attività insomma che i giapponesi vogliono far passare per ricerca scientifica. Oltre che crudeli anche bugiardi. Accusano gli ecologisti di pirateria ma sono loro i veri predoni del mare.
Oggi una bella notizia qui al Magazine degli animali. Ed è tutto

15.2.2010

Le "macache" prendono la pillola

Da uno studio di Dario Maestripieri pubblicato sulla rivista Etology emerge che le femmine del macaco usano con i loro piccoli un linguaggio del tutto particolare fatto di versi semplici e toni alti, una tecnica usata anche dall'essere umano quando si rivolge ai neonati.
Un altro particolare curioso effettuato su femmine delle foreste di Porto Rico studiate per circa un anno è che quando le femmine di macaco incontrano una mamma parlano in “mammese” proprio come avviene nei nostri parchi intorno alla carrozzina di un bebè.
Ma non è tutto, da uno studio di Elsa Addessi è stato dimostrato che i primati capiscono il valore del denaro.
Mentre altri studi hanno scoperto che i primati tramandano alcuni comportamenti acquisiti come l'uso di utensili o di alcune piante medicinali come una speciale prugna la “vitex doniana”. Secondo i ricercatori inglesi le femmine di babbuino in certi periodi dell'anno ne mangiano grandi quantità con lo scopo di non rimanere incinte, visto che queste prugne speciali contengono grandi quantità di ormone progestinico che funziona proprio come la pillola anticoncezionale.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.