**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

13.5.2010

Gatto batte supercomputer 100 a 0

Gatto batte supercomputer 100 a 0, E' sulla base di questa constatazione che un gruppo di ricercatori dell' università del Michigan sta cercando di produrre una nuova generazione di microchip basati proprio sul modello dei felini, che potrebbero essere alla base dei computer del futuro.
- l'idea è di usare un paradigma completamente nuovo per assemblare i circuiti". In un computer convenzionale solo pochi elementi sono connessi tra loro, con il risultato che questo lavora solo in maniera lineare.
Al contrario un cervello lavora “in parallelo”, compiendo più operazioni allo stesso tempo. Questo permette ad esempio di riconoscere un viso istantaneamente: secondo i calcoli dei ricercatori, il cervello di un gatto ha prestazioni 100 volte superiori a quelle del supercomputer Dawn, che può simulare 1 miliardo di neuroni.
Per cercare di avvicinarsi a queste prestazioni feline i ricercatori stanno sviluppando dei “memristori”, cioè degli elementi dei circuiti in grado di “ricordarsi” se sono stati attraversati da una corrente elettrica..
"Il prossimo passo - spiega il ricercatore - è unire centinaia di queste unità, per riuscire a raggiungere la capacità di un supercomputer in macchine della grandezza di una bottiglia da due litri”.

12.5.2010

Artrosi

Alla posta prontofido@prontofido.net è arrivata la seguente richiesta: "Sono il proprietario di un beagle di 12 anni che soffre di artrosi: il cane spesso si lamenta e guaisce per il dolore soprattutto dopo una passeggiata o dopo che ha fatto qualche sforzo. Vorrei sapere se esiste una cura efficace dal momento che le cure di antinfiammatori e antidolorifici gli hanno causato ulcera gastrica con conseguente forte emorragia".

ASCOLTA LA RISPOSTA DEL DR. MINETTI PREMENDO IL TASTO "ASCOLTA LA PUNTATA"

11.5.2010

La spesa on line

Oggi qui al Magazine degli animali vi voglio parlare di un modo molto comodo e pratico di fare la spesa per i nostri amici. Dico pratico perché normalmente quando si acquistano i sacchi di crocchette o scatolette di cibo umido i pacchi sono alquanto ingombranti e spesso troppo pesanti. Ecco perché potrebbe essere un'idea fare i loro acquisti via internet in un sito serio e affidabile, per questo abbiamo in collegamento la responsabile di Pacopetshop il primo sito nato per la loro la spesa on line. Buongiorno Silvia come funziona Pacopetshop?
Buongiorno a tutti, pacopetshop è un'azienda tutta italiana presente on-line da 8 anni.
Acquistare è semplicissimo! basta collegarsi al nostro sito www.pacopetshop.it inserire nel carrello ciò che si vuole acquistare e completare l'ordine seguendo la semplicissima procedura.
L'ordine viene consegnato all'indirizzo indicato dal cliente che sia la casa o l'ufficio in 1/2 giorni.
Per avere in tutta italia la consegna gratis basta un ordine di appena 39 euro che può essere pagato anche direttamente al corriere.
Ultima cosa, pacopetshop è certificato dall' AICEL, associazione italiana commercio elettronico, che ne garantisce la qualità e la professionalità.
Grazie Silvia. Allora prendiamo nota: www.pacopetshop.it, oltretutto la consegna è gratis.

10.5.2010

Il cane fu addomesticato come cibo per l'uomo

Una nuova inquietante luce è stata recentemente gettata sull'origine del cane addomesticato. Secondo quanto riportato dall'inserto scientifico del New York Times, le origini del cane domestico andrebbero ricercate nell'antica Cina meridionale di almeno 11 mila anni fa. Lo studio, di origine svedese, sostiene una tesi piuttosto forte: in Cina l'uomo avrebbe allevato un cane domestico per questioni alimentari.Proprio così: per fame.
L'idea del team scientifico di Stoccolma è semplice: dopo aver appurato dallo studio del DNA mitocondriale di cani sparsi in varie parti del mondo, che tutti i cani sembrano appartenere ad un unico gruppo con un solo evento di antica addomesticazione, si è pensato che gli antichi cacciatori del sud della Cina abbiano catturato i lupi e, successivamente, li avrebbero nutriti, allevati e… mangiati! Solo in un secondo momento, quasi per caso quegli stessi cacciatori avrebbero scoperto quanto utili potessero diventare questi animali.
Ma visti le abitudini alimentari della Cina di oggi, non mi sembra che i loro gusti a tavola siano molto cambiati. È tutto
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.