**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

23.3.2010

Ecco il test del dna per fido

Se non conoscete i genitori del vostro cane udite,udite:
E' nato in Italia il primo test del DNA in grado di identificare le razze presenti nel patrimonio genetico del vostro cane.
Se avete come me un compagno a quattrozampe di razza bastardina è un discorso interessante. Pensate che in America questo test è richiestissimo.
Però vogliamo saperne di più e per questo abbiamo in collegamento il Responsabile del Progetto per l'Italia Orlando Mazzotta.
Buongiorno dottor Mazzotta
"E' finalmente arrivato anche in Italia il test del Dna per cani, facile da usare e veloce nei risultati.
In America fare il test del Dna al proprio cane è ormai una tendenza, ora è il momento del nostro bel paese, quindi, padroni di tutt'Italia, da oggi fate un regalo al vostro cane che sia di razza o meticcio, comprate Dna Box e saprete di quali e quante razze è composto il Dna del vostro migliore amico.
Un kit utile e di tendenza, all'interno di Dna Box trovate un tampone col quale prelevare la saliva del vostro amico a 4 zampe e poi non dovrete far altro che metterlo nella busta pre-affrancata, sempre compresa nel kit, e spedire il tutto; nel giro di pochi giorni riceverete i risultati in una elegante cartellina con all'interno curiosità, storia e consigli alimentari legate alla o alle razze di cui scoprirete far parte il vostro cane.
Un prodotto nuovo che vuole far felici anche i padroni, togliendo loro la curiosità sui loro meticci o dandogli la certezza sui pedigree dei loro cuccioli.
Il test è certificato e sviluppato dai laboratori statunitesi BioPetVetLab (www.biopetvetlab.com) con sede a Knoxville in Tennessee, guidati dal Professor Kevin D.Johns, esperto in tecnologie diagnostiche preventive per la cura degli animali e in collaborazione con l'italiana MI-MO Pet che lo ha portato sul mercato italiano.
Trovate Dna Box al sito www.dnabox.it e presto all'interno di farmacie, studi veterinari e nei
migliori negozi per animali."

22.3.2010

I cani "para". veri angeli

I cani parà che sono stati usati per la prima volta dalle Special Forces americane, oggi sono “in servizio” con diversi paesi della Nato. I commandos inglesi del Sas , gli austriaci e i norvegesi hanno creato team che prevedono il lancio in coppia, cioè l'animale ed il suo controllore.
I cani vengono usati non solo nelle tipiche missioni anti-bomba – spesso più efficaci delle “macchine” – ma anche nei combattimenti in centri urbani. L'Iraq e l'Afghanistan sono diventati il loro campo di battaglia. Spesso gli animali sono dotati di piccole videocamere e vengono mandati in esplorazione all'interno di edifici o in zone abitate dove si sospetta possano essere in agguato dei militanti. Molto utili anche nelle ricognizioni dentro i tunnel e bunker costruiti da formazioni armate.
Impiegati duramente il conflitto in Vietnam, i cani da guerra sono entrati a far parte dell'arsenale di molti eserciti. Gli israeliani, ad esempio, hanno una speciale unità che ha partecipato ad operazioni anti-terrorismo e alle campagne in Libano. Missioni durante le quali hanno perso molti animali, poi però sepolti in un cimitero a loro dedicato vicino a Tel Aviv.

19.3.2010

Il mio cane si annoia

Oggi qui al magazine parliamo di noia. Lo facciamo rispondendo a Luisa che ci pone questa domanda: potrebbe essere una soluzione adottare un altro cane per fa si che il mio cane di 12 anni si annoi di meno? La risposta a Daniela lisi, educatrice cinofila collaboratrice di prontofido.net
“Cara Luisa, domanda molto interessante!
Ho appena trascorso un intero week end a parlare con alcuni colleghi di quanto sia importante evitare che il nostro cane si annoi... ma soprattutto quanto sia essenziale che cane e proprietario si divertano assieme.
Far divertire il nostro cane non è poi così complicato, è solo necessario avere un pò di tempo, magari nel fine settimana, un pò di fantasia e le nozioni giuste per creare dei giochi intelligenti e divertenti, come ad esempio: giochi di fiuto, giochi di ricerca, giochi di movimento e di stimolo mentale; che non potranno fare altro che migliorare la qualità di vita del cane ma anche la nostra... ve lo assicuro. Cane sereno = proprietario felice.
Tornando alla tua domanda... inevitabilmente me ne vengono in mente alcune da porti visto che sei di sicuro la persona che conosce meglio il cane:
Come prenderebbe l'ingresso di un nuovo ospite in casa? Avrà pazienza di sopportare tutta la voglia di fare che avrà il suo nuovo amico, soprattutto se cucciolo....?
Devi sapere che anche i cani, come le persone, quando invecchiano sono meno tolleranti e molto più abitudinari... con questo non voglio dire che prendere un altro cane sia una cattiva idea... però cerca di valutare bene questa possibilità, onde evitare che anziché fare un favore al tuo cane tu gli faccia un torto..
Magari prova con un cane di qualche tuo conoscente e vedi come la prende. Dopodiché valuta la situazione magari insieme ad un educatore cinofilo che saprà consigliarti al meglio.
Mi raccomando tienimi aggiornata sulla tua decisione.”
Sperando che Luisa sia soddisfatta della risposta, vi do appuntamento alla prossima volta. E tutto.

18.3.2010

Basilea: corsi con i cani nell'asilo

Ogni tanto le cronache raccontano di attacchi di cani pericolosi con conseguenze spesso gravi. Molte delle vittime di queste aggressioni sono purtroppo bambini. E puntualmente torna alla ribalta la necessità di fissare regole per evitare che si ripetano queste tragedie magari introducendo delle «black list» di razze pericolose. Ma la domanda è: cattivi cani o cattivi padroni? Ed ecco la novità: In Svizzera le autorità provano a risolvere il problema partendo proprio dai più piccoli. Negli asili di Basilea pensate è stata introdotta la materia obbligatoria che mette in contatto cani e bambini. I bimbi imparano così a riconoscere i segnali di pericoli e le regole più elementari nell'atteggiamento con i quattrozampe.
Per evitare situazioni pericolose negli asili di Basilea diventa obbligatorio il corso di prevenzione che avvicina il bambino al cane. Una lezione dura due ore; due istruttrici e dei cani appositamente addestrati insegnano in modo giocoso le regole basilari. Per esempio: come comportarsi quando si cammina davanti ad un negozio dove c'è un cane al guinzaglio. O, cosa non fare quando un cane sta dormendo. «Ci sono bambini che non hanno mai neppure accarezzato un cane. Vogliamo che non abbiano più paura e che sviluppino rispetto per l'animale», ha spiegato Anne Lévy, direttrice dell'Ufficio federale della sanità pubblica.
Un progetto pilota simile era partito in Svizzera già tre anni fa. Tuttavia, il corso era solo facoltativo; dall'anno scolastico 2010-2011 sarà obbligatorio per ogni bambino. Ciononostante, Lévy è convinta: «Non esiste una difesa sicura e assoluta dalle aggressioni, il giusto comportamento, però, può evitare il verificarsi di molti di questi incidenti».
Aspettiamo che il progetto arrivi anche nelle scuole italiane. Dal magazine degli animali è tutto
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.