**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

30.12.2009

Hachiko: la sua storia al cinema

C'è una statua a Shibuya in Giappone che è diventata un vero e proprio mito: è la statua di un cane, il suo nome è Hachiko! La sua è una storia tenerissima diventata film nelle sale proprio in questi giorni, titolo: “Achiko, il tuo migliore amico”, un film interpretato e prodotto da Richard Gere.
Questa però è la vera storia (preparate i fazzoletti): Hachiko era nato nel novembre del 1923, fu adottato da cucciolo da un professore. Tutte le mattine Hachiko, accompagnava il Professore alla stazione di Shibuya. e alle 3 del pomeriggio era di nuovo lì per tornare a casa insieme.
Un giorno il professore ebbe un infarto mentre era all'università, e morì. Hachiko anche quel giorno si recò alla stazione, ma le 3 passarono e il professore non si vedeva. Hachiko aspettò ed aspettò ancora, poi tornò il giorno dopo e così fece per tutti i giorni seguenti.
Molte persone cominciarono a recarsi a Shibuya solo per vedere Hachiko, dargli da mangiare ed accarezzarlo, I mesi divennero anni, ma Hachiko continuava a recarsi alla stazione sempre puntuale, anche se ormai vecchio e sofferente. Fino a quando, una mattina, fu trovato morto nel solito posto. La sua morte venne riportata su tutti i giornali e venne addirittura indetto un giorno di lutto nazionale. Una statua in bronzo di Hachiko si può vedere ancora oggi fuori della stazione di Shibuya.
Non è tutto: le ossa di Hachiko sono sepolte nel cimitero di Aoyama, insieme a quelle del suo amato padrone.

29.12.2009

Cenone senza foie gras

"Il foie gras è una malattia, non una prelibatezza". Parola di Bond, James Bond. A pronunciare la drastica sentenza sul patè più amato dai francesi, che noi del Magazine degli animali abbiamo trattato più volte, è stato Sir Roger Moore, in un videoappello a non acquistare fegato d'oca nei negozi e a non ordinarlo nei ristoranti. Moore, che è anche ambasciatore dell'Unicef, ha deciso di prestare la propria immagine all'associazione Peta facendosi promotore della campagna contro un prodotto alimentare che esiste solo in quanto risultato finale di una malattia indotta forzatamente nelle oche e nelle anatre.
Ricordiamoci che Il foie gras, letteralmente fegato grasso, viene ottenuto inducendo nelle oche o nelle anatre la steatosi epatica, un fenomeno dovuto all'ingrossamento abnorme che registra il fegato a seguito dell'ingestione di grosse quantità di mais e altri mangimi. Un risultato che viene ottenuto infilando nel becco e nel collo degli animali un lungo tubo di metallo attraverso cui viene fatto passare il cibo compresso senza che il povero volatile abbia la possibilità di opporvisi. La produzione di foie gras è illegale in molti paesi, in quasi tutti quelli dell'Ue, anche se in Francia e in Belgio, il foie gras è considerato uno dei fiori all'occhiello della cucina regionale. In Italia la produzione è illegale dal marzo 2007.
Sir Roger Moore ha iniziato nel 2006 a prendere posizione contro il foie gras. E la sua campagna ha registrato un grosso successo: la catena Selfridges ha deciso che avrebbe eliminato il foie gras dai propri magazzini. Moore aveva anche scritto a tutti i membri del parlamento britannico, chiedendo loro di impegnarsi attivamente nella battaglia contro la vendita di questo genere di cibo nel Regno Unito ed era intervenuto su diversi media inglesi per sostenere la battaglia per aiutare oche e anatre.
Diamo anche noi un aiuto evitando di consumare patè de foi gras. Au revoir

28.12.2009

La tavola delle feste per fido

Oggi vi diamo qualche buon consiglio per far si che in questo periodo di pranzi e cene di festa anche i vostri amici a 4 zampe siano sereni e contenti. Daniela Lisi:
“Durante tutti i pranzi e cene di questo periodo è praticamente inevitabile che il nostro cane non si piazzi ai piedi del tavolo cercando di elemosinare qualche prelibatezza... con quegli occhioni dolci e quello sguardo triste da cane che non mangia da tempo.....
...ecco.. prima regola: cerchiamo di non farci impietosire pensando che sia festa anche per lui...
A tutti noi piace pensare che durante le feste anche i nostri amici a 4 zampe debbano festeggiare... commettendo l'errore molto spesso di allungare qualcosa da mangiare dalle nostre tavole imbandite o lasciare loro, come sorta di regalo, gli avanzi del pranzo e della cena.
In tutte e due i casi c'è qualcosa che non va....
Allungare qualcosa dal tavolo è un gesto che vi ho sempre sconsigliato di fare perché porta poi il cane a pensare che mentre mangiamo c'è sempre qualcosa per lui... e che magari abbaiando un pò, mettendo le zampe sul tavolo o sulla sedia qualcosa arriverà... allora se non volete ritrovarvi a dovermi scrivere tra qualche giorno chiedendomi aiuto.. è una cosa che non dovete assolutamente fare...
La seconda cosa da evitare è che i nostri avanzi finiscano nella ciotola del cane... forse già lo sapete ma vi ricordo che il cibo che mangiamo noi non è sano per il nostro cane..

Quindi ecco due soluzioni alle vostre possibile debolezze:
Comprate qualcosa di prelibato, uno di quegli snack per cani che solitamente non gli date mai... lo riceverà come regalo per non essersi avvicinato alla tavola.
Tenete conto che la vostra cena o pranzo sarà più lunga del solito.. lo snack dev'essere uno di quelli che durano tanto...
Secondo consiglio.... lo ripeto sempre e continuerò a farlo... comprate un kong. Credo che sia un regalo che tutti i nostri cani debbano ricevere.
Lo riempite di bocconcini, lo chiudete con una sottiletta.. se volete rendergli la cosa ancora più interessante lo mettete in freezer per un'ora... e poi vedrete che le vostre cene ed i vostri pranzi non saranno più interrotti dal vostro cane.. e allo stesso tempo non vi sentirete in colpa per essere gli unici a festeggiare.... “

24.12.2009

Canili aperti a natale con preaffido

Sapete che nei canili italiani vivono oltre 150.000 cani, e di questi almeno 100.000 sono quelli immediatamente adottabili? ecco perché anche quest'anno Aidaa lancia l'operazione "Canili aperti a Natale", con lo scopo ambizioso di far adottare almeno 5.000 cani e 5.000 gatti dai gattili.
Ma quest'anno c'è una novità, il preaffido. Cioè prima di dare in adozione il cane o il gatto si invita la famiglia interessata a frequentare il canile o il gattile per una serie di contatti utili a sviluppare la reciproca conoscenza. In questo modo si spera di evitare che l'amico a 4 zampe sia poi magari abbandonato.
"La scelta del proprio animale deve essere fatta in maniera consapevole e meditata - dice Lorenzo Croce, presidente nazionale di Aidaa -; per questo noi riteniamo importante tutto il percorso del preaffido, ed invitiamo i gestori dei canili e gattili pubblici e privati a favorire questo percorso in modo da permettere adozioni che siano durature nel tempo e per evitare agli animali il trauma di un possibile secondo abbandono".
E' unìottima idea che condividiamo e quindi per il Natale 2009 auguro Buona adozione con preaffido a tutti. E tanti auguri a tutti gli animali in canile e agli amici degli animali da me Loredana Rancati e da tutto lo staff del Magazine. E' tutto per oggi Joye noel

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.