**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

16.11.2009

Assicurazione per i danni di fido

Un vestito rovinato, un tappeto rosicchiato, i nostri sandali preferiti ridotti a spezzatino? Chi convive con un cane è consapevole che questi fatti, anzi misfatti, possono succedere.
Ma queste seccature spesso costano care, soprattutto se il danneggiato non è il proprietario del cucciolo particolarmente esuberante.
Ecco perché negli ultimi anni, anche qui in Italia, è aumentata sensibilmente la richiesta di assicurazioni per animali domestici.
E pare proprio che le compagnie si stiano attrezzando per rispondere al meglio, anche se il nostro mercato è ancora molto indietro rispetto all'Inghilterra, dove gli animali domestici assicurati sono oltre ottocentomila.
Ma tornando in Italia sappiate che le principali compagnie italiane propongono polizze che coprono danni a terzi e alla propria casa, si può quindi aggiungere un risarcimento per visite e interventi chirurgici veterinari.
Vediamo i costi: si va da 26 euro per la semplice responsabilità civile a circa 150 euro l'anno per il rimborso delle spese veterinarie.
Facciamoci un pensierino. Ed è tutto per oggi.

13.11.2009

Mya mangia anche i sassi! help

Oggi rispondiamo a Mary che ha un problema con la sua piccola Mya, una meticcia di 5 mesi presa in canile. Mya mangia ogni cosa che trova in terra compresi i sassi.
Allora Mary, quello che fa il tuo cane si chiama “pica” ed è un problema che si verifica molto spesso nei cuccioli.
Purtroppo il frequente desiderio di ingerire oggetti non commestibili, è un atteggiamento che mette in serio pericolo i cuccioli stessi ed assilla molti proprietari. Soprattutto se questi oggetti sono dei sassi!
I consigli che posso darti sono svariati... eccone alcuni:
- quando esci porta sempre con te dei premi gustosi che, mi raccomando, non devono mai essere gettati a terra ma dati direttamente in bocca con le mani;
- quando vedi che sta mangiando qualcosa richiamalo. se non viene da te raggiungilo, se si muove non inseguirlo ma fermati in modo che ti noti e cerca di convincerlo a raggiungerti. Molto utile sarebbe, fingere di nascondere qualcosa di prezioso tra le mani; oltre ad inventarsi un richiamo veramente giocoso e gioioso che attiri l'attenzione del cane;
- non dare a vedere che sei interessato a quello che ha in bocca;
- non tentare mai di togliere ciò che ha in bocca, potrebbe pensare che gli vuoi rubare quello che ha conquistato;
- fagli notare il bocconcino che tieni in mano ed invitalo a prenderlo. Dagli una buona alternativa a quello che deve mollare.
Questi sono solo alcuni consigli. Contattando un educatore cinofilo e frequentando un corso di educazione di base riuscirai anche ad instaurare un rapporto con Mya che la porterà ad avere maggiore attenzione nei tuoi confronti e quindi prestare meno attenzione a tutto quello che trova in terra.




12.11.2009

Niente cioccolato per fido

Sapevate che il cioccolato è tossico per i cani? Proprio così anche se prima di intossicarsi ne deve mangiare una grande quantità così, viste le proporzioni, una tavoletta può addirittura uccidere uno yorkshire.
Certo è che un quadratino di cioccolato al giorno non intossicherà il cane ma lo farà ingrassare. Il cioccolato infatti contiene un composto che si fissa all'emoglobina dei globuli rossi e le impedisce di trasportare l'ossigeno indispensabile per il rinnovo del sangue: a questo punto le cellule del cane non possono più “respirare”
Se si arriva a questo punto è una vera e propria emergenza: è necessaria una flebo a base di composti che combattano questo fissaggio all'emoglobina dei globuli rossi.
Per farla breve: non diamo il cioccolato ai nostri cani.
Per ulteriori approfondimenti www.prontofido.net

11.11.2009

Divorzi a causa di fido e micio?

Come tutti sappiamo i divorzi e le separazioni sono in aumento ma udite udite il motivo principale dell'evento pare sia dovuto agli animali di casa. Com'è possibile? Lo chiediamo a Lorenzo Croce presidente dell'AIDAA, buongiorno Lorenzo.
"Buongiorno, lo scorso anno furono 88 le coppie che ammisero di essersi separate o di aver avviato una causa di divorzio per problemi legati agli animali domestici. Nel periodo settembre 2008- agosto 2009 il dato è aumentato notevolmente in quanto su 1.074 coppie che si sono rivolte ad AIDAA per questo problema sono state 207 le coppie che hanno dichiarato che la prima motivazione di separazione è proprio il problema di convivenza con l'animale di famiglia. Per quanto riguarda le specie di animali a farla da padrone sono i cani(motivo di separazione in ben 145 casi) seguono i gatti (47casi) pappagalli (6 casi) Furetti (2 casi) conigli (2 casi) tartarughe (1 caso) serpenti ed altri esotici (4 casi). Tra le motivazioni adotte spicca sia per lui che per lei il troppo attaccamento del partner all'animale, seguito da questioni di allergia e anche in alcuni casi di paura dell'animale ospitato. Delle 207 coppie che si sono separate o divorziate con prima motivazione quella degli animali domestici solamente 14 avevano preso un animale domestico dopo sposati o conviventi, negli altri casi l'animale era già posseduto da uno dei due partner. Infine sul totale delle coppie che scoppiano a causa del peloso di famiglia 137 richieste di separazione arrivano dalla componente femminile, 63 da quella maschile, in 7 casi infine si tratta di coppie omosessuali".
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.