**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

21.8.2009

Arriva un bebe'

Oggi rispondiamo a katia che ci scrive perché ha deciso, insieme a suo marito, di avere un bambino e si domanda come deve comportarsi con il suo cane: una dobermann femmina adulta.
Prima di tutto devo farti i miei complimenti, all'arrivo di un bebè la maggior parte delle volte il cane finisce in canile, abbandonato o, se fortunato, segregato in giardino.
Questo succede perché non ci si informa prima su quali siano le modalità di gestione del nuovo evento ma soprattutto del cambiamento che anche il nostro cane subirà.
Una cosa certa è che se la situazione viene gestita in modo corretto informadosi prima, magari con un esperto, non si andrà incontro a nessun tipo di problema.
Ecco i miei consigli:
inizia a far si che passeggino, culla e giocattoli siano visibili al cane molto prima dell'arrivo del bambino. A volte si consiglia anche di andare a spasso con il cane ed il passeggino ancora vuoto...;
quando sarai in ospedale dopo il parto, fai avere al tuo cane degli indumenti del bambino, in modo che possa già abituarsi all'odore;
quando tornerai a casa con il bebé fai in modo che il cane sia fuori con qualcuno e che rientri dieci minuti dopo il vostro arrivo. In questo modo subirà meno un'invasione del suo spazio;
non appena il cane entra nella stessa stanza del bambino premiatelo con bocconcini e tante carezze, atteggiamento che dovrete avere per un pò di tempo ogni volta che il cane si troverà in presenza del bambino. Deve capire che il nuovo arrivato porta solo dei vantaggi.
Un avvertimento: non lasciate mai cane e bambino soli nella stessa stanza fino a che il non abbia compiuto almeno 5/6 anni. Questo perché spesso i bambini fanno delle cose che i nostri cani non gradiscono: abbracciarli, tirargli la coda, le orecchie, cercare di cavalcarli.. etc.. etc.. non tutti i cani hanno lo stesso livello di sopportazione. Mi raccomando!
Certo è che la cosa migliore da fare sarebbe insegnare ai nostri bambini come comportarsi con un cane!

20.8.2009

Fido in agriturismo

A proposito di vacanze col proprio amico a 4 zampe la Coldiretti afferma che: “QUASI LA META' DEI SEDICIMILA AGRITURISMI ITALIANI OFFRE OSPITALITA' ANCHE AGLI ANIMALI E SONO UN ALLEATO NELLA LOTTA CONTRO GLI ABBANDONI ESTIVI”.
A differenza di molti alberghi e pensioni, negli agriturismi i cani possono tranquillamente restare in camera con i loro padroni godendo di una bella cuccia confortevole, acqua fresca e bocconcini prelibati.
In molte aziende agrituristiche si organizzano addirittura corsi di educazione come lo stare seduto, alzarsi o rispondere al richiamo del padrone.
Ma non è tutto, l'ospitalita negli agriturismo è senza limiti di razza e va dal chi-hua-hua al san bernardo, dal bastardino all'elegante levriero afgano.
La Coldiretti conclude che oltre la metà delle aziende sono in collina, e più di un terzo in montagna, mentre appena il 13 per cento in pianura.
Complessivamente si conferma una presenza importante di agriturismi in Toscana e Alto Adige.
Per conoscere gli indirizzi di agriturismo che accettano gli animali www.prontofido.net.

19.8.2009

Aggiornamento di "io l'ho visto"

E' stato un fine settimana tutto sommato tranquillo quello del ferragosto appena trascorso, almeno dal punto di vista dei volontari dell'operazione io l'ho visto. Nei tre giorni del ponte più caldo di agosto sono arrivate complessivamente oltre un centinaio di segnalazioni di cani abbandonati, di questi solamente una cinquantina hanno riguardato cani abbandonati sulle autostrade e quasi tutti sulle autostrade del centro e sud italia, mente le altre segnalazioni erano relative agli abbandoni sulle strade statali o nei centri abitati. I volontari dell'operazione io l'ho visto sono intervenuti in 43 casi su cinquanta segnalati e sono riusciti a togliere dalle strade 39 cani (in alcuni casi ci sono state doppie segnalazioni per lo stesso animale) dodici dei quali sono stati restituiti ai legittimi proprietari in quanto gli animali erano scappati e non erano stati abbandonati. In particolare gli interventi si sono concentrati sulle autostrade della Lombardia, in Veneto e Toscana. Al momento i cani salvati con l'operazione io l'ho visto 2009 sono circa 300 mentre i volontari hanno denunciato in questo fine settimana 10 proprietari che hanno abbandonato il proprio cane ai quali si è risaliti grazie al microchip di cui era fornito l'animale al momento del ritrovamento. L'operazione io l'ho visto prosegue fino alla fine del mese di agosto e ricordiamo che gli interventi possono essere effettuati per sms inviati al 3401051030 solo relativamente a cani abbandonati in autostrada.

18.8.2009

Le balene cantano per amore

Che le balene cantino per amore è cosa che alcuni già sanno. Ciò che ha stupito i ricercatori ascoltando le registrazioni degli idrofoni è che una particolare specie balena, ha sviluppato un sofisticato canto “a più voci” che rende molto più attrattivo il richiamo d'amore per il futuro partner.
I registratori della base olandese hanno potuto così registrare il canto d'amore della balena franca di Groenlandia, una melodia molto sofisticata sviluppata da questi cetacei per attrarre in maniera più efficace le compagne (o i compagni) e garantire in questo modo la sopravvivenza della specie.
"Il canto delle balene non è un fenomeno nuovo, La cosa speciale è però che la Balaena mysticetus, riconoscibile dalla testa gibbosa, canta “a più voci”. Produce due differenti “canzoni' o suoni, a volte anche mischiati tra loro. Cosa mai registrata in altri cetacei".
"Inoltre, questi animali, che possono arrivare a 20 metri di lunghezza e alle 152 tonnellate di peso, cambiano le loro canzoni di anno in anno e, soprattutto, non ripetano mai i motivi degli anni precedenti". La balena di Groenlandia è, tra tutte le balene canterine, quella che è in grado di elaborare le canzoni d'amore più complicate, specialmente alle frequenze più alte (tra i 100 e i 2000 Hertz).
Gli studiosi si domandano se la sua capacità di cambiare canzoni ogni anno sia finalizzata ad attrarre a ogni ciclo riproduttivo partner sempre diversi per diffondere meglio i propri geni. Pensate che è l'unica balena di cui non si sia riusciti a capire se a cantare sia la femmina o il maschio, oppure entrambi.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.