**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

5.6.2009

Fa pipi' in casa

Oggi rispondiamo ad Aisha che ha scritto qui a prontofido@prontofido.net perché da circa 5/6 mesi il suo Sasha ha iniziato a fare pipì in casa. Risponde Daniela Lisi, educatrice cinofila
"Cara Aisha, i motivi per cui un cane sporca in casa possono essere svariati:
- potrebbe essere un problema di NATURA CLINICA: quindi la prima cosa da fare sarebbe portare Sasha dal veterinario per verificare che stia bene;
- potrebbe essere un problema di ANSIA: forse è successo qualcosa di cui non vi siete accorti che ha destabilizzato il tuo cane;
- o forse potrebbe essere una RICHIESTA DI ATTENZIONE
Diciamo che per capire esattamente quale sia la causa di questo strano comportamento occorre valutare una serie di componenti:
Il cane marca o si tratta di un'eliminazione completa?
Lo fa quando siete in casa o quando non ci siete?
Lo fa tutti i giorni? In che punto della casa?
etc.. etc..
Occorre avere il maggior numero di informazioni possibili su quelle che sono le abitudini di Sasha e le vostre.
Diciamo che la cosa migliore è contattare un educatore cinofilo il quale vedendo il cane, l'ambiente in cui vive e parlando un pò con voi potrà avere un quadro più chiaro della situazione e risolvere il vostro problema
la prima cosa che devi fare è un controllo per verificare che il cane stia bene escludendo quindi il problema di natura clinica.
Per chiedere consigli su come educare il vostro amico: prontofido@prontofido.net"


4.6.2009

Fiocco rosa per mamma lin hui

Sei anni di tentativi per riuscire a far accoppiare Lin Hui e Chuang Chuang, i due rari esemplari di panda gigante dello zoo thailandese di Chiang Mai, senza nessun risultato. Ma adesso finalmente lo zoo può esporre il fiocco rosa: nel sito di Prontofido le prime immagini della femmina nata nei giorni scorsi. Il parto è stato reso possibile in seguito ad un'inseminazione artificiale. Gli esperti avevano tentato di aiutarli in tutti i modi: prima pensate addirittura con video "pornografici" e una dieta ferrea, infine con l'inseminazione artificiale. Il direttore dello zoo di Chiang Mai, nel nord del paese, ha annunciato che Lin Hi, otto anni, ha partorito un cucciolo femmina di 200 grammi, tre mesi dopo aver ricevuto lo sperma dal suo partner grazie alla provetta. "E' una femmina in buona salute" e la madre "se ne occupa con cura". Nel 2007, Lin Hui era già stata sottoposta all'inseminazione in vitro che non era però andata a buon fine. Il compagno non aveva inoltre reagito alle proiezioni quotidiane di altri panda in fase di accoppiamento. Chuang Chuang, un po' sovrappeso, era poi stato messo a dieta e aveva perso sette chili. La coppia è arrivata dalla Cina nel 2003.
I panda giganti sono noti per la mancanza di libido e fanno parte delle specie minacciate dall'estinzione. Circa 1.600 panda vivono in libertà in Cina, circa 180 invece negli zoo del mondo.

3.6.2009

Colpi di calore: come evitarli

Parliamo oggi dei colpi di calore. Come evitarli e come comportarci nel caso si assista ad un colpo di calore per un cane o un gatto.
Lo chiediamo al dottor Emanuele Minetti medico veterinario a Milano, DIRIGENTE DELL'ANMVI
Il COLPO DI CALORE è pericoloso ed in agguato per tutti. Per cani e gatti, fare più attenzione ai manti di colore scuro ed alle razze a pelo lungo, controllando sempre come respirano. Evitare sempre di lasciarli in auto in sosta. Per un cane in estate bastano 15 minuti in auto per rischiare di morire (anche a finestrino aperto). Anche i GATTI a pelo lungo sono a rischio caldo. Il gatto bianco invece ha minori difese nei confronti dei raggi UV, quindi attenzione a non esporli al sole nelle ore centrali della giornata, e possibilmente usare creme a protezione totale per orecchie, muso e coda (rischio di tumore della pelle). I CANI piu' a rischio sono gli anziani cardiopatici, o con deficit respiratori, anche dovuti alla razza: per esempio bulldog, carlino, pechinese e shihtzu, con il muso schiacciato, vanno tenuti sempre al fresco, quindi anche la spiaggia sarebbe da evitare. Evitare per tutti passeggiate nelle ore piu' calde, in zone senza ombra, sull'asfalto rovente. Ogni volta che si ha un dubbio bagnare l'animale, avvolgerlo se possibile in un asciugamano/tessuto ben bagnato (per abbassare la temperatura con l'evaporazione) e correre dal veterinario.

1.6.2009

Animali nei circhi: stress e obesita'

Oggi qui al Magazine degli animali parliamo un po' degli animali che vivono nei circhi.Sapevate che gli animali selvaggi al seguito delle compagnie circensi spendono dall'uno al nove per cento del loro tempo a fare esercizi, mentre per il resto sono confinati in strette gabbie, con gravi conseguenze sulla loro salute?
Sono le conclusioni del primo rapporto sul benessere degli animali del circo pubblicato sulla rivista Animal Welfare. Lo studio è stato condotto da ricercatori dell'università di Bristol, Gran Bretagna,
A soffrire di più sarebbero elefanti, leoni, tigri e orsi. Gli scienziati hanno raccolto campioni di saliva da animali di 153 compagnie circensi. Nelle tigri, la quantità dell'ormone dello stress, il cortisolo, aumenta e resta anormale fino a sei giorni dopo il viaggio e fino a 12 giorni se si tratta del primo viaggio. In media, però, una compagnia resta fissa solo una settimana e per gli spostamenti percorre circa 300 chilometri. Anche quando la compagnia è ferma le condizioni degli animali non sono buone. Secondo il rapporto, gli elefanti sono tenuti in gabbie che vanno da sette a 12 metri quadrati e possono muoversi solo di uno o due metri, la lunghezza della catena a cui sono legati.
Non è tutto. Per la mancanza di attività fisica molti pachidermi diventano obesi. Nella savana, invece, un elefante spende dal 40 al 75% del tempo mangiando e si sposta di circa 50 chilometri al giorno. Gli unici animali adatti alla vita del circo sarebbero quelli già addomesticati dall'uomo, come cani e cavalli. Qualche paese, come l'Austria, ha già preso provvedimenti contro questo sfruttamento bandendo gli animali selvaggi dal circo, ma restano ancora gran parte delle compagnie circensi d'Europa e America. Domanda: ma perché c'è ancora qualcuno che va a vedere gli spettacoli del circo con gli animali?
Scrivete a prontofido@prontofido.net
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.