**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

15.5.2009

Quale educazione per fido?

Oggi ci rispondiamo a Giuliana che ci scrive perché ha appena adottato un cucciolo di 6 mesi e si pone una domanda: è giusto che io mi affidi ad una figura professionale per educare al meglio il mio cane o forse basta anche solo l'esperienza acquisita con gli altri cani?
"Cara Giuliana, la domanda che ti poni è molto intelligente.
Sono in tanti a sottovalutare quanto sia importante educare correttamente un cucciolo.
Un cane seguito in modo corretto sin dall'età più importante, quindi dai 2 mesi e fino ai 7/8, è un cane che di sicuro non avrà problemi da adulto.
Io da educatore cinofilo e quindi da persona esperta che sa e vede tutti i giorni quelli che sono i problemi che si vengono a creare tra il cane ed il suo proprietario sono ovviamente convinta che consultare un esperto serva.
Non perché tu o chiunque altro non siate in grado di crescere un cane al meglio ma perché molto probabilmente un esperto può darvi preziosi consigli sulla gestione del cucciolo. Informazione di cui forse non sareste mai venuta a conoscenza perché ovviamente un educatore cinofilo è una figura professionale che ha studiato e che si aggiorna di continuo su quelli che sono gli studi sui nostri amici a 4 zampe.
Occorre sapere che tutto quello che un cucciolo impara nei primi mesi è veramente tutto quello che si porterà avanti per il resto dei suoi giorni. E le domande che tutti noi ci dovremmo porre sono:
È importante che un cane socializzi con gli altri cani?
Come impara un cane a non tirare al guinzaglio?
Voglio avere un cane aggressivo con persone o altri animali?
Come impara un cane a tornare al richiamo? Etc ...etc...
Ma la domanda più importante è:
Voglio vivere serenamente con il mio cane?"
Presto nel magazine degli animali riprenderemo con le lezioni di educazione per i nostri amici a 4 zampe. Quindi seguiteci!

14.5.2009

E' nato l'aereo per fido e micio

Nei cieli americani vola una nuova compagnia aerea proibita a chi non ha quattro zampe. Sono gli aerei di Pet Airways riservati a cani, gatti e altri piccoli animali domestici, che viaggiano, però, senza il padrone al seguito. Lui lascerà Fido in un'apposita sala d'attesa in aeroporto e prenderà il volo di un'altra compagnia. Arrivato a destinazione, ritroverà il suo migliore amico in un'altra sala d'attesa, dotata di tutti i comfort, che lo ospiterà fino al suo arrivo. I primi voli della nuova compagnia partiranno il 14 luglio e collegheranno New York, Los Angeles, Washinton, Chicago e Denver. Il costo: 149 dollari – circa 114 euro – solo andata. Ogni aereo, un “Beechcraft 1900” adattato con gabbiette al posto dei sedili, può portare diciannove animali. Il 17 aprile scorso, giorno in cui la compagnia ha aperto le prenotazioni, il sito web è andato in tilt per i troppi accessi. L'idea di un volo riservato ai quattro zampe è venuta a una coppia che vive in Florida, Dan e Alysa Wiesel, memori di tutti i viaggi a cui hanno rinunciato per non costringere la loro amata Zoe, una Jack Russell Terrier. Sui voli di Pet Airways la luce è sempre accesa, ai passeggeri viene servito cibo e acqua e gli assistenti di volo controllano il loro benessere ogni quarto d'ora. Gli animali sono sistemati in gabbiette pulite e confortevoli, da cui vengono fatti uscire periodicamente per sgranchirsi le gambe e fare pipì. «Per noi loro sono passeggeri a tutti gli effetti, non bagagli – sintetizza Alysa Wiesel -. E li trattiamo come avremmo voluto che la nostra Zoe fosse trattata». Ma non è tutto: i padroni potranno controllare lo stato del volo on line.
……. E in Italia? Quando anche noi potremo far viaggiare i nostri amici sulla Pet Airways italiana? Non ci resta che sognare.

13.5.2009

Scappa dal padrone e torna al canile

Meglio tornare al canile che stare con il nuovo padrone. E' una sorta di contraddizione in termini, ma è successo veramente: cominciamo dall'inizio. Un cane meticcio di nome Birillo era stato abbandonato ed era finito al canile Hermada di Montecatini.
Qualche mese fa Birillo aveva trovato un padrone disposto ad adottarlo e tutto andava per il meglio: pappe, coccole e una cuccia comoda. Oggi però il cane ha lasciato la sua nuova dimora e il nuovo proprietario ha segnalato la scomparsa anche al canile. Un'ora dopo Birillo si è presentato davanti ai cancelli della struttura. È stato un volontario ad avvisare la vicepresidente del canile, ed è stata lei, un po' incredula, a riconoscerlo.
Il cane una volta aperto il cancello ha iniziato ad abbaiare a scodinzolare. «Una scena che non dimenticheremo tanto facilmente - dicono i responsabili del canile -. Se un cane addirittura arriva a fuggire per tornare al canile vuol proprio dire che lì si è sentito amato e accudito e bisogna soltanto ringraziare chi lavora al canile sia come dipendente che come volontario, facendo un servizio a tutta la comunità e facendolo soprattutto con amore e passione».
Naturalmente il proprietario è stato avvertito e poco dopo Birillo ha lasciato il canile per la sua nuova casa. L'uomo ha assicurato, che per evitare altre fughe, porterà ogni tanto Birillo al canile a trovare i vecchi compagni: uomini e animali.
Mi viene un dubbio: se Birillo voleva tanto ritornare al canile non si poteva pensare di lasciarlo con i suoi amici? Diteci come la pensate su prontofido@prontofido.net

12.5.2009

Piu' spiagge per i nostri amici

L'AIDAA propone una raccolta firme per aprire più spiagge agli animali. Ce ne parla Lorenzo Croce:
"Anche quest'estate si ripropone il problema delle spiagge non accessibili agli
amici pelosi, motivo questo che porta all'abbandono di almeno 2.000 cani ogni
anno e che deve essere affrontato e risolto. In Italia su ottomila chilometri
di spiaggia abbiamo solo 40 stabilimenti balneari e tra l'altro tutti privati
che danno ospitalità anche ai cani. L'associazione italiana difesa animali ed
ambiente da circa due anni si sta battendo per ottenere che almeno il 10% delle
spiagge pubbliche siano attrezzate per poter ospitare i bagnanti con i loro
amici a quattro zampe. Per questo motivo abbiamo promosso una petizione online
con l'obbiettivo di raggiungere entro la fine del mese di giugno la soglia di
10.000 firme che consegneremo poi al sottosegretario al turismo michela
brambilla con la speranza di avere prima di luglio un'elenco delle prime
località dove ci siano spiagge accessibili anche agli animali. Al momento
abbiamo abbondantemente superato le 6.000 firme quindi l'obbiettivo è vicino.Si
può firmare collegandosi al sito www.firmiamo.it/liberaspiaggiapercani."
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.