**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

19.12.2008

Ambra abbaia di felicita'

Oggi rispondiamo ad Alessandra che ha un problema con la sua Ambra, una meticciona adulta, la quale alla vista di qualunque persona, bambini, uomini, donne.. non può fare a meno di corrergli incontro abbaiando e se riesce, anche a saltargli addosso.
Inoltre Alessandra ha anche un problema di richiamo… Ambra non torna…
Risponde Daniela Lisi, la nostra educatrice cinofila.
"Cara Alessandra, diciamo che i due problemi per i quali ci chiedi aiuto non sono affatto insormontabili. Però per me è un po' difficile aiutarti senza vedere Ambra, cosa essenziale per poter capire per quale motivo emette certi comportamenti.
Potrebbe essere una sorta di difesa nei tuoi confronti, oppure solo la voglia di giocare con tutte le persone che incontra o ancora un discorso gerarchico.
Quello che ti consiglio di fare è di contattare un educatore cinofilo il quale sarà in grado di capire per quale motivo Ambra si comporta in questo modo e soprattutto potrà aiutarti con il richiamo che a mio parere è uno dei comandi più importanti ed essenziali per la buona gestione del cane.
Magari nel momento in cui avrai raggiunto un buon livello di obbedienza al richiamo potrai anche prevenire e quindi evitare la brutta abitudine di Ambra del saltare addosso alle persone.
A breve ti farò sapere dove puoi trovare un buon educatore dalle parti di Varese."

18.12.2008

Aidaa e prontofido: per natale non comprate cani, adottateli dai canili!

«Per Natale fai un atto d'amore: adotta un cane da un canile. Chiediamo a tutti di non comperare cani - afferma Lorenzo Croce, presidente nazionale di Aidaa - ma di adottarli dai canili, occorre fare in modo che i cani adottabili, che sono la stragrande maggioranza di quelli presenti nei canili, possano trovare una nuova famiglia, ma occorre che la scelta sia consapevole».
L'idea per questo Natale quindi è quello di adottare un cucciolo andando a conoscerlo in un canile, frequentandolo nei weekend, senza trovare per forza il «pacchetto» sotto l'albero. L'importante insomma è capire se si sta bene insieme, per prevenire eventuali problemi. Secondo l'associazione, il 60% dei cani adottati senza una precisa reciproca conoscenza entro sei mesi ritornano sulle strade, abbandonati a loro stessi. Per questo l'Aidaa, per aiutare nella scelta del tipo di cane, mette a disposizione i propri esperti comportamentisti ed educatori cinofili, che risponderanno via mail alle richieste di coloro che vogliono adottare un cane.


17.12.2008

Le razze piu' scatenate

Se decidiamo di ospitare un cane a casa nostra, dobbiamo naturalmente mettere in conto qualche piccolo incidente domestico, molto ben ricompensato dall'amore e dall'allegria che il nostro amico saprà regalarci. In Inghilterra le compagnie assicuratrici hanno voluto scoprire quali sono le razze più scatenate e quelle meno agitate, arrivando a definire una speciale classifica, non priva di sorprese. Ecco che se ci aspettiamo che l'alano grande e grosso si dimostri un piccolo terremoto casalingo ci stupiamo di trovare al secondo posto il piccolo chihuahua, che evidentemente compensa la piccola taglia con la sua vivacità.
Ma non è tutto, anche le ultime due posizioni ci sorprendono: accanto al carlino, infatti si trova il San Bernardo, che è si gigantesco ma anche molto attento e disciplinato.
In questo caso più che mai, le dimensioni sembrano davvero non contare

16.12.2008

Il delfino: un gran romanticone

I delfini sono belli da vedere e sono amici dell'uomo da sempre, ma adesso sappiamo che sono anche degli inguaribili romantici. Pensate che per conquistare una compagna si presentano all'appuntamento con un bouquet di alghe così come ha dimostrato una ricerca compiuta in Amazzonia da un'equipe britannica e pubblicata dalla rivista Nature.
Gli studiosi hanno scelto 6.000 gruppi di delfini che vicono nella foresta pluviale di Mamiraua, tra questi sono stati isolati 221 gruppi in cui almeno un esemplare portava in bocca una specie di mazzo di alghe o dei ramoscelli per persuadere la femmina all'accoppiamento.
Insomma a quanto pare i mammiferi marinai sono sempre più simili all'uomo. All'uomo galante però che ormai è invia di estinzione.


Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.