**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.7.2008

Cucciola impaurita

Daniela Lisi, educatrice cinofila, risponde ad una mail inviata a prontofido@prontofido.net
"Oggi rispondiamo ad Antonio, che ci scrive perché ha un problema con la sua cucciola di 7 mesi la quale è molto spaventata dalle persone.
Purtroppo è un pò difficile cercare di aiutare Antonio non avendo la possibilità di vedere il cane, cosa in questi casi molto importante.
Il consiglio che posso dare è quello di cercare di far si che la cucciola stia il maggior tempo possibile insieme ad altri cani equilibrati, che la possano aiutare a superare questa paura.
Cosa intendo per equilibrati? Intendo cani che non abbiano paura delle persone e che non siano aggressivi con gli altri cani.
A me è capitato proprio con il gruppo di cani con il quale tutti i giorni ci incontriamo al parco. Un giorno arrivò una cagna di nome Mia molto spaventata soprattutto dalle persone.
Ricordo che il primo impatto fu un po' difficile per Mia ed io e gli altri ragazzi non riuscivamo neanche ad avvicinarci a lei, però notammo subito che Mia cercava il contatto con i nostri cani. Fu' cosi infatti che pian piano, giorno dopo giorno, anche grazie all' aiuto e la pazienza della sua padrona, tra i cani del parco e Mia si instaurò un rapporto bellissimo e di reciproco rispetto, tant'è che anche noi un giorno accarezzammo Mia!
Tutti noi del parco compresa la sua padrona abbiamo avuto la conferma che il cambiamento di Mia è avvenuto grazie all'aiuto che i nostri cani erano riusciti a darle.
Ad oggi Mia non si fa accarezzare da tutti come se avesse rimosso tutte le sue paure, però di sicuro qualcosa in lei è cambiato.
Molto spesso non c'è miglior insegnante di un altro cane".

17.7.2008

C'e' uno squalo in piscina!

Per essere un pescecane non era grande, era poco più di un metro. Ma era pur sempre uno squalo ed è finito in una piscina di Sydney.
Probabilmente lo deve aver spinto lì un'onda anomala, secondo quanto hanno riferito i bagnanti della spiaggia di Cronulla, una delle più frequentate di Sydney. Sembrava un incubo o un film di fantasia vedere la pinna del pesce nuotare tra le acque della piscina, ricavata nella roccia a pochi passi dall'oceano. I bagnanti terrorizzati, sono subito corsi ad avvertire i bagnini che hanno catturato lo squalo e lo hanno riportato sano e salvo in mare.
«Era abbastanza calmo, semplicemente nuotava su e giù da un estremo all'altro della piscina», ha raccontato un portavoce dei bagnini che gestisce la spiaggia. «E' divertente, però», ha aggiunto, «perché abbiamo alcuni nuotatori che vengono qui alle sei del mattino per fare qualche vasca. È ancora buio e probabilmente non l'hanno visto». Secondo Cole, è stata proprio un'onda anomala nella notte a portare lo squalo in piscina. «È la prima volta che abbiamo uno squalo in piscina», ha aggiunto «abbiamo avuto le foche che prendevano il sole sulle rocce, e i delfini si avvicinano alla spiaggia frequentemente, ma non avevo mai sentito prima di uno squalo bloccato in una piscina».

16.7.2008

Le pene per chi abbandona un animale

"Risponde l'avv. Paola Spreafico della rivista Argos e Il mio cane"
Su questo tema è intervenuta la legge 189 del 2004, fondata sul principio giuridico, piuttosto innovativo, che vede negli animali dei veri e propri soggetti di tutela penalistica, non più solo meri oggetti di reato: gli animali divengono così, anche giuridicamente, esseri viventi autonomi, dotati di una propria sensibilità psicofisica. Con questa legge sono stati quindi inseriti nel codice penale degli articoli che prendono in considerazione proprio i comportamenti, penalmente rilevanti, tenuti verso gli animali. Tra questi, vi è l'art. 727, che prevede che chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito le abitudini della cattività è punito con l'arresto fino a un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro.
Stessa pena anche per chi detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura o comunque produttive di gravi sofferenze.
In tali casi può intervenire qualunque organo di polizia giudiziaria. Il cittadino, o l'associazione, che assistono o hanno notizia di uno di questi reati possono presentare una denuncia-querela presso un qualunque organo di polizia giudiziaria o alla Procura della Repubblica presso il Tribunale del luogo in cui è avvenuto il fatto.

15.7.2008

Lascia miliardi di dollari ai cani

Leona Helmsley, la multimiliardaria americana scomparsa a 87 anni nell'agosto 2007, ha lasciato il suo intero patrimonio (un impero valutato tra i 5 e gli 8 miliardi di dollari) al benessere e alla cura dei cani.
Lo ha rivelato solo ora il New York Times, ma tutto ciò non risulta particolarmente strano visto che l'anziana miliardaria non è mai stata molto tenera con la razza umana.
Il testamento dice che i gestori del fondo della miliardaria possono distribuire le quote a loro discrezione. Si presume che a beneficiare del denaro sarà qualche associazione come la Lega per la prevenzione delle crudeltà sugli animali che abbia programmi dedicati ai cani abbandonati o vittime di violenze.
Pensate che la supermiliardaria tra l'altro anche proprietaria dell'Empire State, negli ultimi anni aveva cercato di redimersi devolvendo somme ai familiari delle vittime dell'11 settembre e ai sopravvissuti di Latrina. Poi alla fine l'affetto per il suo maltese Trouble e per i suoi fratelli meno fortunati ha prevalso su tutto.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.