**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

19.8.2008

Cane investito: danno esistenziale

Un automobilista investe un cane ed è condannato al risarcimento del danno esistenziale subito dalla proprietaria.
Per gli animalisti si tratta di una vera e propria sentenza storica, non solo perché il giudice di pace Aurelio della Nebbia di Ortona ha rigettato la richiesta di risarcimento danni subita dall'auto, ma ha anche sanzionato civilmente la condotta dell'automobilista che non si era fermato a prestare soccorso al cane, morto a seguito dell'incidente e condannandolo al risarcimento del danno esistenziale a favore della proprietaria del cane.
L'automobilista che aveva richiesto un risarcimento di 2374 euro per i danni all'auto è stato invece
Condannato a pagare 1500 euro alla padrona del cane oltre al pagamento di tutte le spese legali per circa 1544 euro.
Il giudice ha anche tenuto conto di come il cane fosse integrato nella famiglia e del particolare e unico legame affettivo con la figlia più piccola della proprietaria.


18.8.2008

La prima volta al mare

Estate, sole e mare anche per loro. Ma se è la loro prima volta come ci dobbiamo comportare?
RISPONDE SILVIA LORO educatrice cinofila della rivista ARGOS
"E' importante instaurare subito un rapporto corretto tra l'acqua e il nostro cane. Numerosi sono gli effetti positivi di cui può beneficiare come la possibilità di tenersi in forma senza il rischio di traumi.
Per insegnare al nostro cane a nuotare occorre fargli capire che nell'acqua non corre nessun pericolo scegliamo un punto della spiaggia, lago o fiume dove si tocca in assenza di corrente e lasciamo che il nostro amico perlustri il posto.
Quando si è rilassato entriamo noi stessi nell'acqua e invitiamolo a seguirci con la scusa di un premio goloso o di un giocattolo galleggiante. Lasciamolo entrare e uscire a suo piacimento in modo da dargli l'impressione che può gestire la cosa.
Dopo il primo approccio allontaniamoci dalla riva e lasciamogli il tempo di pensare. Poco dopo ritorneremo ad immergerci nell'acqua più profonda. Ripetiamo varie volte tale sequenza e valutiamo se per quel giorno è il caso di interrompere la lezione.
Con alcuni cani ci vogliono più giorni per insegnargli a spingersi fin dove è necessario nuotare ma è meglio che il ricordo sia positivo altrimenti rischiamo che a causa della nostra fretta fido non voglia più bagnarsi nemmeno un'unghia."
Silvia Loro Educatore Cinofilo Easy-dog Treviso

15.8.2008

Quando incontriamo un cane sconosciuto

E' con noi Daniela Lisi, educatrice cinofila, che risponderà ad una mail inviata da un ascoltatore a prontofido@prontofido.net
"Oggi rispondiamo a Renzo che ci chiedeva come comportarsi quando incontra un cane che non conosce. Quello che dobbiamo fare è:
-   non muoverci mai in modo avventato per cercare di accarezzarlo, ma aspettare che sia il cane ad avvicinarsi a noi per annusarci e senza timore allunghiamo la nostra mano a palmo aperto rivolto verso l'alto per fargliela annusare. Mi raccomando, la mano deve stare sempre al di sotto del suo muso
-   non accarezzare mai il cane sopra la testa, perché per loro è una zona molto particolare, cerchiamo di farlo sul torace e sempre lentamente, però mi raccomando, sul fianco e non sulla groppa
-   è importantissimo non fissare mai il cane negli occhi perché vi ricordo che due cani che si fissano si stanno sfidando
-   infine, se vogliamo essere proprio perfetti nell'approccio, cerchiamo di non stargli mai di fronte ma di posizionarci sul lato che il cane in quel momento ci sta offrendo, che può essere quello destro o quello sinistro."


14.8.2008

Aggiornamento ronde antiabbandono

Lorenzo Croce Presidente AIDAA:
“In questi giorni stiamo lavorando in maniera incessante per tamponare la situazione di forte emergenza dovuta agli abbandoni di animali sulle strade, io stesso questa mattina ho lavorato su diverse segnalazioni giunte al numero di prontofido ed aidaa, il vero dramma è la assoluta assenza di collaborazione da parte delle autorità comunali preposte al recupero degli animali, credo che la prossima settimana denunceremo parecchie decine di sindaci e comandi di polizia locale che in questi giorni non si degnano di rispondere alle chiamate dei cittadini che segnalano cani abbandonati e vaganti in mezzo alla strada, questi signori oltre a non garantire un servizio che demanda loro la legge nazionale 281 del 1991 e le leggi regionali di attuazione della medesima, mettono in pericolo di vita decine di automobilisti che rischiano di vedersi spuntare da un momento all'altro un cane spaventato in mezzo alla strada con i rischi che conosciamo, forse si aspettano un morto per poter intervenire. E' una vergogna che si unisce al colasso dei canili ed alla mancanza specialmente al sud dei canili sanitari, a volte per ricoverare un cane salvato da un'abbandono si devono fare quasi 300 chilometri. Lo abbiamo detto e lo ripetiamo- conclude Croce- carcere per chi abbandona gli animali e severe punizioni per i servizi pubblici inadempienti ma soprattutto un grazie ai volontari di centinaia di associazioni piccole e grandi che in questi giorni stanno operando per salvare gli animali abbandonati” per info 3478883546
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.