**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

11.7.2008

Se incontriamo un cane abbandonato

Consueto appuntamento del venerdì con Daniela Lisi, educatrice cinofila, che risponde alla mail che Cinzia ha inviato a prontofido@prontofido.net
"Cinzia ci scrive chiedendoci cosa deve fare se quest'estate durante le vacanze incontra un cane abbandonato e vuole aiutarlo?
Come prima cosa accertatevi del fatto che sia un cane smarrito o abbandonato e non un cane di proprietà di qualcuno. Certo è che se vediamo un cane vagante in autostrada… al 90% si tratterà di un cane abbandonato.
Per avvicinare il cane è bene non rincorrerlo perché otterrete l'effetto opposto: inizierà a correre anche lui. Non sbarrategli la strada, perché potrebbe deviare all'improvviso e finire sotto una macchina.
Se vediamo che il cane si avvicina dobbiamo fare dei movimenti molto lenti mai avventati e veloci. Quando vediamo che la vicinanza aumenta proviamo ad abbassarci dandogli le spalle e allungando le mani verso di lui con del cibo. Bisogna avere pazienza ed aspettare che sia lui ad avvicinarsi.
Una volta recuperato il cane potrete recarvi nel canile più vicino e chiedere aiuto! Magari grazie al microchip o al tatuaggio si scoprirà che aveva un padrone che ne aveva denunciato la scomparsa oppure riuscirete a far si che chi l'ha abbandonato venga punito come previsto dalla legge!
E comunque eviterete che finisca sotto una macchina!"

10.7.2008

Cancelliamo le black-list

Il sottosegretario alla salute Francesca Martini ha annunciato la sua piccola rivoluzione, e cioè cancellare le liste nere dei cani pericolosi visto che anche un barboncino può mordere se viene spinto a farlo, aggiungendo che non esistono cani potenzialmente pericolosi alla nascita, ma proprietari di cani incapaci di allevarli come dovrebbero e che vogliono trasformarli in animali aggressivi.
Il sottosegretario sa che farà discutere, ma sa anche di poter contare su molti sostenitori ed è decisa a tirar dritto per la sua strada. “Come ho detto cancellerò le black-list ed adotterò il modello francese, cioè corsi di formazione per chi acquista cuccioli di razze particolarmente impegnative, quelle che potremmo definire “di grossa taglia, e contatti continui con i servizi veterinari per tutte le razze”
Le associazioni animaliste l'appoggiano: la LAV sostiene che le cosiddette blacklist non servono a nulla perché obbligano i padroni a sottoscrivere un'assicurazione, ma non prevedono sanzioni e sono ingiustamente discriminatorie.

9.7.2008

Testimonianza di una morte atroce-firma la petizione

Testimonianza di Cosetta Prondu: www.lidaolbia.it
"Ore 13,30: ricevo la chiamata dalla polizia di Olbia, hanno ricevuto una telefonata da un cittadino di Monti, località a 25 km. da Olbia, in una curva c'è un cane investito da un camion che si sta lamentando, ho avvertito tutti da stamane, ma nessuno interviene, riferisce la signora leggermente arrabbiata al piantone di turno. Mi attivo immediatamente e Laura e Barbara partono da Olbia per soccorrere questa creatura. Trascorrono minuti ed ore preziose, tutto sotto il sole, un caldo terribile, nessuno sa dare indicazioni giuste, si susseguono telefonate sino allo sfinimento e rabbia.
Laura e Barbara ad un certo punto vedono due signore ( sono le ore 15,00 ) sedute su un muretto, stanno fumando, chiedono loro se sono in grado di darle informazioni relativamente ad un cane investito, mentre parlano sentono delle urla strazianti provenire poco lontano da li, : ma non sentite?????????????
"Noi siamo due giorni che per colpa di questo......... non riusciamo a riposare" rispondono le " due signore".
Rabbia e veleno, aggiunto al caldo, farebbe reagire con atti poco civili chiunque ma la razionalità prevale sulla voglia "diabolica", rimangono senza parole, poco più avanti sotto il sole cocente una creatura sta agonizzando, la lingua penzoloni , gli occhi semichiusi.
La corsa verso Olbia, in clinica, la corsa verso la speranza, la corsa per fare in modo che questa creatura possa avere almeno le cure al piu' presto.
Oltre alla frattura delle due gambe posteriori, una gravissima rogna demodetica, ha una temperatura elevatissima e il suo corpicino è completamente disidratato.
Sono poche le speranza che ci vengono date.
Tanta riflessione dietro a questi fatti agghiaccianti che si susseguono nelle nostre zone, perché tanta cattiveria verso esseri indifesi?
Più che cattiveria dovremmo dire tanta insensibilità. Non si puo' lasciare un creatura (a prescindere dall' incidente verificatosi) ridursi in queste condizioni nel totale menefreghismo di tutti.
Possibile che a Monti dove la gente va in pellegrinaggio ad un famoso Santuario, percorrendo tanta strada a piedi, circa 24 km., in segno di devozione verso San Paolo l' eremita, quella creatura che per ciò che l' uomo le ha inflitto è Santa, non abbia MAI incontrato un DEVOTO???????????????????? che si sia inginocchiato di fronte a Lei per chiederle perdono del male che le ha fatto?????????????????????.
Santa non ce l'ha fatta".
ECCO LA PETIZIONE DA FIRMARE: www.firmiamo.it/martiriodiuncane
www.lidaolbia.it

8.7.2008

Provincia di milano: se li lasci non vale

Con questa frase vogliamo attirare l'attenzione su una scelta mille volte sbagliata. Perché chi si è portato a casa un animale ha potuto apprezzarne le qualità e la grande gioia che la sua compagnia può dare. Perché abbandonare un animale è un reato penale. E perché oggi una vacanza con il quattrozampe è possibile senza particolari sforzi. Anche quest'anno vogliamo compere un passo per migliorare la qualità del rapporto tra gli umani e gli animali.
Preparando le campagne antiabbandono non abbiamo voluto solo fare leva su un generico appello ai buoni sentimenti. Lo sforzo si è sempre concentrato su un messaggio positivo. All'appello per non abbandonare gli animali si affianca lo strumento concreto del numero verde gratuito 800992223: la risorsa, attiva tutto l'anno, che nei mesi estivi registra un vero e proprio boom di contatti. Il call center fornisce tutte le informazioni relative ad alberghi, campeggi e spiagge che accettano gli animali, pensioni per animali, canili, gattili, veterinari, pronto soccorso, associazioni di volontariato e per sapere cosa fare in caso di smarrimento.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.