**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

2.4.2008

Nuova strage per i cuccioli di foca

L'arrivo della primavera dovrebbe essere un inno alla gioia, purtroppo non è così per i cuccioli di foca.
Anche quest'anno in Canada si sta preparando una nuova strage per i bellissimi cuccioli, particolarmente ricercati dall'industria pellicciera per la speciale morbidezza e qualità del loro pellame.
Per fortuna si stanno mobilitando le associazioni animaliste di tutto il mondo, puntando il dito contro i metodi cruenti con cui avviene l'uccisione di questi indifesi animali. Pensate che per mantenere integro e lucido il loro mantello, non vengono colpiti con un'arma da fuoco, ma uccisi a colpi di bastone e spesso scuoiati ancora vivi.
Quest'anno saranno 275mila gli esemplari che saranno sacrificati all'industria della moda, 5mila in più rispetto al 2007.
Ricordiamo che negli ultimi anni le iniziative politiche nazionali ed internazionali per fermare questa crudele mattanza sono state numerose, adesso è il momento di realizzarle perché il massacro di questi cuccioli è inaccettabile e l'indignazione dell'opinione pubblica verso questo odioso commercio è inaccettabile.
GANDHI ha detto. “La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali”

1.4.2008

Salvi i colibri' del peru'

Circa 80 colibrì diplomatici, dono del Perù al Governo Italiano, hanno rischiato di morire. Sono ospiti a Trieste del Centro scientifico di Miramare per la salvaguardia di questa specie di uccelli, e qualche giorno fa alle 10 del mattino è mancata l'energia elettrica per mancato pagamento della bolletta. In queste condizioni i colibrì sarebbero morti di sicuro per ipotermia e ipoglicemia se non fosse intervenuto il ministero dell'ambiente che ha concesso al centro un contributo straordinario di 40 mila euro.
Questi colibrì a rischio di estinzione presenti a Trieste, sono stati donati nel 2005 dal Perù perché si provvedesse alla loro riproduzione per poi trasferirli in una riserva naturale del Paese sudamericano
Ma il governo è stato assente e i dipendenti hanno attinto alle loro tasche per il loro mantenimento.
Della vicenda si erano interessati anche le Iene, Margherita Hack, Beppe Grillo.
La bella notizia è che pochi giorni fa nel Centro sono nati tre piccoli colibrì che presto apriranno gli occhi.

31.3.2008

Toscana: basta aparthaid per cani e gatti

Nuova vita per gli animali domestici toscani. Potranno finalmente seguire il padrone al ristorante, a teatro, al cinema e persino al museo. Fido potrà accucciarsi sotto l'ombrellone nelle spiagge vip.
Entro la prossima estate infatti le barriere che fino ad oggi diviso gli animali dai loro padroni potrebbero cadere e l'apartheid finire per sempre. Una proposta di legge regionale firmata dal presidente della Commissione sanità della Regione toscana, prevede il libero accesso di tutti gli animali domestici nei luoghi pubblici con la sola discriminazione della buona salute e della pulizia.
La legge avrà regolamenti di attuazione che verificheranno i casi singoli “E' ovvio che nessuno porterà cani e gatti ad un concerto del Maggio musicale, spiega il presidente della Commissione, “intanto abbattiamo le barriere che segregano i nostri amici”.
Era ora, invitiamo le altre regioni a seguire il buon esempio.

28.3.2008

Lezione di comportamento: il richiamo

Daniela Lisi, educatrice cinofila ci spiega come insegnare al nostro cane a tornare quando lo chiamiamo.
"È molto importante fare questo esercizio in un luogo recintato! Avere premi gustosi o il gioco preferito del nostro cane da usare come ricompensa.
Iniziamo dando qualche bocconcino, poi liberiamo il cane e aspettiamo un momento in qui è distratto e non ci sta guardando, a quel punto richiamiamolo usando il suo nome seguito dal comando vieni. Non appena il cane ci guarda chiniamoci tenendo i bocconcini in mano, quando arriva gli prendiamo il collare e lo premiamo. Ripetiamo questo esercizio per un paio di volte.
Come secondo esercizio: chiamiamo il cane, quando ci guarda ci giriamo dandogli le spalle e andando dalla direzione opposta. Sbirciamo per vedere se sta arrivando, quando è quasi vicino a noi ci chiniamo e premiamo, cerchiamo di usare molto la voce facendogli capire che siamo contenti che lui sia tornato. Si può fare la stessa cosa però correndo, così il cane la vivrà anche come un gioco
È importante quando lo chiamiamo non andare verso di lui ma restare fermi o andare nella direzione opposta. Cercate di non ripetere di continuo il suo nome se dopo due richiami non torna vi spostate e riprovate."
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.