**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

3.6.2008

La storia di billy

Billy era un bellissimo yorkshire terrier e, come sempre, il 16 aprile scorso accompagnava la sua proprietaria in un viaggio aereo da Catania in Germania.
Normale amministrazione per Billy, lui andava sempre in aereo perché la sua padroncina faceva spesso questo viaggio per andare a trovare il figlio che vive in una cittadina della Baviera.
Ma venerdì 16 aprile qualcosa è andato storto: La signora come sempre ha sistemato Billy nella sua speciale borsetta, ma l'assistente di volo ha cominciato a fare storie e solo alla fine si è lasciata convincere.
Fin qui tutto bene ma all'improvviso la cerniera della borsa ha ceduto e l'incubo è cominciato. L'assitente di volo non ha voluto sentire ragioni, è andata nella cabina di pilotaggio e ha messo il povero Billy dentro la valigia di un pilota, chiudendo entrambe le serrature.
Billy si è lamentato, si è dimenato e quando la sua padrona è riuscita a riaprire la valigia per il povero Billy era troppo tardi.
Noi speriamo che molti assistenti di volo siano abbiano ascoltato questa notizia. Non vogliamo aggiungere altro.
Ciao Billy

30.5.2008

Fido va a lezione

Come ogni venerdì ospitiamo Daniela Lisi che oggi ci parla di una novità:
"Si, oggi volevo presentarvi un nuovo appuntamento dedicato agli animali: ogni martedì alle ore 11.45 durante il Magazine, vi darò delle vere lezioni di educazione di base.
Queste lezioni faranno in modo che voi ed il vostro cane diventiate dei “buoni cittadini a 6 zampe”, perché per vivere sereni sia in casa che fuori occorre avere un cane educato.
È ovvio che queste lezioni sono un'introduzione a quello che è il lavoro vero e proprio di un educatore cinofilo, perché lavorare direttamente sul campo è molto importante in quanto l'educatore riesce a correggervi se state sbagliando e a far si che voi possiate comprendere al meglio il vostro cane.
Martedì scorso abbiamo parlato dell'attenzione che è uno dei primi comandi che si insegnano, utile ad avere l'attenzione del proprio cane anche per i futuri esercizi.
Se vi siete persi la lezione e vi interessa sapere in cosa consiste, scrivete a prontofido@prontofido.net"

29.5.2008

Fido clonato? asta on line

Da oggi è possibile comprare una copia perfetta del vostro amico a quattro zampe! A proporcelo è la Bio Arts International, una società di biotecnologie della California che ha organizzato delle aste on line per la clonazione di 5 cani.
Secondo il New York Times, il ciclo delle aste avrà inizio il 18 giugno da un'offerta iniziale di 100mila dollari, anche se secondo gli scienziati il cane è un animale molto difficile da clonare perché ha una biologia riproduttiva molto più complessa di quella degli esseri umani.
Ma attenzione: nessuno potrà riavere indietro il proprio cane deceduto, ha detto Robert Lanza il principale responsabile della società di bioteclonologie, un cane clonato rischia di essere un cane del tutto sconosciuto, proprio come se ne aveste adottato un altro.
Ma, aggiungiamo noi, perché allora non andare al canile ad adottarne uno? E' tutto bye

28.5.2008

Ancora "viaggi della morte"

Dopo aver denunciato i terribili viaggi verso la morte dei cavalli adesso tocca a mucche e vitelli.
Il loro ultimo ed agghiacciante viaggio inizia dal porto brasiliano di Belem, qui vengono ammassati sulle navi in condizioni spaventose, senza cibo né acqua anche per quattro giorni, senza possibilità di muoversi e sdraiarsi .
Il tragico viaggio dura più di tre settimane, la destinzione è il Libano dove gli animali in molti casi arrivano stremati o già morti. Secondo i dati diffusi dalle associazioni animaliste, fino al 10 per cento dei bovini muore durante la traversata oceanica.
Anche in Italia è stata lanciata una raccolta firme per la sospensione dell'esportazione di animali vivi già decisa dallo stesso pubblico ministero a causa delle crudeltà inflitte agli animali che nel corso di questi viaggi, oltre a subire stress e sofferenze, sviluppano anche molte malattie e questo ha conseguenze anche sulla loro carne, poi desinata al consumo.
Insomma essendo comunque animali destinati alla macellazione tanto varrebbe che fossero macellati direttamente nel luogo di allevamento, evitando così i “viaggi della morte”.
Per saperne di più www.infolav.org

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655656657658659660661662663664665666667

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.