**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

8.5.2007

L'abbandono estivo

ufficiali, si parla di 100 mila forse 150 mila cani lasciati, anzi alcune volte, lanciati sulle strade.
Come sappiamo bene questi animali hanno un solo, tragico destino: una morte orrenda se sono fortunati altrimenti una lunga, lunghissima agonia.
Quando però qualcuno riesce a salvarli in tempo o li adotta , oppure li porta ai rifugi o canili e lì restano in attesa di essere adottati da una famiglia, si spera, migliore della prima.
Il nostro sito www.prontofido.net ogni giorno pubblica le foto e le storie di centinaia di cani e gatti abbandonati in attesa di adozione, oltre all'elenco dei canili e rifugi di tutt'Italia. Quindi se pensate di adottare un animale venite su Prontofido.
Ma cosa dice la legge, è perseguibile chi abbandona un animale? Quali sono le pene a cui va incontro? A queste domande risponderà domani l'avvocato Paola Spreafico.

7.5.2007

L'incolumità pubblica

Dopo gli ultimi gravissimi fatti di aggressione da parte di cani il parlamento italiano si appresta a rinnovare la normativa in materia di incolumità pubblica dall'aggressione dei cani. Stando alle associazioni di veterinari, entro l'estate dovrebbe nascere un disegno di legge che renda definitive le regole transitorie contenute nell'ordinamza precedentemente licenziata.
Le regioni saranno parte attiva di questo lavoro. Centrale la responsabilizzazione dei proprietari. In tal senso i verdi hanno ipotizzato l'uso di un patentino ad hoc (ne abbiamo parlato qui a Prontofido).


4.5.2007

Due falchi pellegrini e la cupola del duomo

In tempi di reality due falchi pellegrini, Giotto e Monna tessa hanno pensato bene di metter su famiglia e di dare spettacolo con la schiusa di ben 4 uova falchetti in un luogo privilegiato: la Cupola del Duomo di Santa Maria del Fiore a Firenze.
La coppia è stata osservata da una webcam per realizzare un progetto di salvaguardia della specie voluto dalla Provincia, Opera del Duomo, vigili del fuoco e ornitologi del Omis Italica. Questa storia comincia nel 2006 quando le maestranze del duomo scoprono, durante un monitoraggio annuale una piccola buca scelta come nido da una coppia di falchi. Ricordiamo che questi rapaci erano a rischio di estinzione tra gli anni 50 e 70 a causa del massiccio uso del ddt.
Messo al bando il pesticida adesso i falchi pellegrini stanno avendo una spettacolare crescita demografica. E…. oltretutto sono anche di buon gusto.



3.5.2007

I gatti e le piante di casa

Oggi rispondiamo a Silvano di Fiorenzuola che ci ha chiesto:

perché molti gatti amano assaggiare le piante di casa?

In molti casi l'abitudine di ingerire parti delle piante di casa può rappresentare un pericolo di intossicazione. I motivi di questo comportamento sono molteplici. Innanzitutto i gatti sono curiosi e quindi sono portati ad esplorare e conoscere cio che li stimola olfattivamnete mordicchiando, assaggiando e deglutendo.
In secondo luogo la presenza nei vegetali di fibra, vitamine e sali minerali li spinge ad ingerire queste piante.
E poi non dimentichiamo l'effetto tonificante legato al consumo di erba e parti vegetali in generale, un'abitudine ancestrale che nasconde anche scopi curativi e depurativi.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.