**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

19.6.2007

Dobbiamo accudire fido come un bambino

Questa è una grande notizia per i nostri amici.
Un'importante sentenza della Cassazione ha dichiarato che il proprietario di un cane, specie quando lo porta in auto, deve usare verso il suo quattrozampe “la stessa attenzione e diligenza che normalmente si usa verso un minore”, aggiungendo che chi non si comporta con questa premura, rischia la condanna per maltrattamenti.
La suprema corte ha così deciso dopo che un uomo di 27 anni, non essendosi accorto che il suo cane non era salito in macchina, lo ha trascinato agganciato col guinzaglio per più di un chilometro.
La terza sezione penale aggiunge che è evidente la colpa del proprietario perché l'animale richiede la stessa attenzione e diligenza che normalmente si usa verso un minore. Morale si tratta di vero e proprio maltrattamento di animali compiuta da quest'uomo verso il suo sfortunato cane, uscito vivo, ma molto malconcio da quella brutta notte.
Frase famosa: Per un uomo adottare un cane può essere l'unica opportunità di scegliere un parente. SIEGAL

18.6.2007

Se il nostro amico non e' accettato dal condominio

Quando il condominio ci crea dei problemi per il nostro amico a 4 zampe, come ci dobbiamo o possiamo comportare?

Lo abbiamo chiesto all'avv. Paola Spreafico della rivista ARGOS.
La detenzione di animali in condominio rappresenta una facoltà connessa con il diritto di proprietà del singolo condomino, che dunque può essere vietata solo se il proprietario dell'immobile si sia obbligato contrattualmente a non detenere animali nel proprio appartamento.
Pertanto il divieto di tenere gli animali domestici in appartamento non può essere contenuto negli regolamenti condominiali ordinari, che sono di tipo non contrattuale, che vengono approvati dalla maggioranza e non dalla unanimità dei condomini. Tali regolamenti non possono quindi imporre limitazioni alle facoltà comprese nel diritto di proprietà individuale dei condomini e dunque con riferimento alle parti dell'immobile di proprietà esclusiva.
Il regolamento condominiale può invece vietare di alloggiare o far circolare animali domestici negli spazi comuni. In questo caso la delibera riguarda le modalità di utilizzo delle aree condominiali e quindi può essere adottata a maggioranza.
Per ragioni igieniche o di convivenza il regolamento potrebbe ad esempio vietare di portare gli animali in ascensore oppure obbligare i proprietari a fargli mettere la museruola o adottare altre cautele.


15.6.2007

Anche le formiche asfaltano

Nel nostro minuto parliamo spesso di animali di svariate taglie ma oggi vi voglio parlare delle piccolissime formiche.
Da uno studio dell'universita di Bristol è risultato che veri e propri eserciti di 200 mila esemplari si muovono contemporaneamente a caccia di cibo e che, per superare le voragini che trovano lungo il cammino, alcuni individui specializzati le riempiono col proprio corpo.
Quando le buche sono troppo grandi il vuoto viene riempito dal corpo di svariate formiche, permettendo così alle proprie simili di percorrere più velocemente il percorso che le divide dal cibo.
“Una volta che il passaggio delle compagne è finito, spiega lo studioso Powell, le formiche che hanno tappato i buchi tornano al nido con le altre. In questo modo l'intera operazione risulta molto più veloce e vantaggiosa.
Lo studioso aggiunge “ Tutti coloro che usano l'automobile sanno cosa vuol dire trovare una buca sulla strada. Con questo sistema rapido di riparazione le formiche hanno risolto il problema”.
Ingegnose no? E' tutto per oggi.


14.6.2007

Debutto in acqua per fido

Estate, sole e mare anche per loro. Ma se è la loro prima volta come ci dobbiamo comportare?
RISPONDE SILVIA LORO educatrice cinofila della rivista ARGOS

E' importante instaurare subito un rapporto corretto tra l'acqua e il nostro cane. Numerosi sono gli effetti positivi di cui può beneficiare come la possibilità di tenersi in forma senza il rischio di traumi.
Per insegnare al nostro cane a nuotare occorre fargli capire che nell'acqua non corre nessun pericolo scegliamo un punto della spiaggia, lago o fiume dove si tocca in assenza di corrente e lasciamo che il nostro amico perlustri il posto.
Quando si è rilassato entriamo noi stessi nell'acqua e invitiamolo a seguirci con la scusa di un premio goloso o di un giocattolo galleggiante. Lasciamolo entrare e uscire a suo piacimento in modo da dargli l'impressione che può gestire la cosa.
Dopo il primo approccio allontaniamoci dalla riva e lasciamogli il tempo di pensare. Poco dopo ritorneremo ad immergerci nell'acqua più profonda. Ripetiamo varie volte tale sequenza e valutiamo se per quel giorno è il caso di interrompere la lezione.
Con alcuni cani ci vogliono più giorni per insegnargli a spingersi fin dove è necessario nuotare ma è meglio che il ricordo sia positivo altrimenti rischiamo che a causa della nostra fretta fido non voglia più bagnarsi nemmeno un'unghia.

Silvia Loro Educatore Cinofilo Easy-dog Treviso

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.