**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

4.12.2015

Problema con cane e bambina

Buongiorno mi chiamo Andrea ed ho un problema con il mio rottweiler maschio di circa 5 anni. Abbiamo una bambina di 22 mesi, il cane dopo un periodo iniziale di insofferenza sembra molto scocciato dalla sua presenza nonostante la piccola tutti i giorni porti al suo cane biscotti pane secco ed il pasto, preciso che il cane vive fuori dalle mura domestiche nel suo serraglio.......vi chiedo cortesemente di aiutarmi xche' vorrei evitare spiacevoli incidenti.......da entrambe le parti. Andrea Grazie. La parola quindi alla nostra Sabrina Giussani Medico veterinario esperto in comportamento animale:
"Buongiorno Loredana e a tutti gli ascoltatori! L'argomento cani e bambini è molto complesso, anche perché ogni situazione è a se stante. Gli attori del sistema famiglia del Sig. Andrea sono un cane di grossa taglia che vive all'esterno della casa in un serraglio, due persone adulte e una bambina di 22 mesi che vivono all'interno delle mura domestiche. Il gruppo, dalla descrizione fatta dall'ascoltatore, appare separato: la bambina porta al cane doni sotto forma di cibo ma l'animale non sembra integrarla nella famiglia. È opportuno evidenziare che somministrare il cibo o elargire premi alimentari, non è sufficiente per costruire una relazione. La relazione è fatta di condivisione di spazi e di attività, di comprensione reciproca, di fiducia e di conoscenza. Quando il cane vive all'esterno della casa, entra con difficoltà nella struttura famigliare poiché trascorre poco tempo con i proprietari, soprattutto in inverno quando fa freddo. I genitori in questa situazione non possono diventare mediatori della relazione tra il cane e la bambina aiutando i “piccolini” di casa a conoscersi e a comprendersi con calma e in modo progressivo. Consiglio al Sig. Andrea di rivolgersi a un Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale così che sia possibile realizzare un percorso volto all'integrazione del cane nella famiglia. È fondamentale che il percorso sia realizzato prima dell'arrivo della primavera poiché il rischio d'incidenti con la bella stagione aumenta in modo importante poiché la famiglia e il cane trascorrono molto tempo insieme in giardino.
Alla prossima settimana, arrivederci Loredana e a tutti gli ascoltatori."





3.12.2015

www.coraggioconiglio.it

Il coniglio è l'animale più diffuso nelle case degli italiani dopo il cane e il gatto, quasi un milione di esemplari, ma la sua tutela giuridica non è la stessa Così Lav e Animal Equality lanciano una petizione, sabato 5 e domenica 6 dicembre in centinaia di piazze italiane, per chiedere a governo e istituzioni il riconoscimento del coniglio come animale familiare e una nuova legge che ne equipari la tutela giuridica a quella prevista per cani e gatti. Le due associazioni puntano il dito anche contro gli allevamenti intensivi di conigli destinati all'alimentazione. Ogni italiano infatti consuma 2,6 kg di carne di questo animale soprattutto nelle regioni del Centro Sud. La maggiore concentrazione di conigli allevati a scopo alimentare, è nelle Regioni del nord Italia.
Le due Associazioni hanno realizzato anche un sito, www.coraggioconiglio.it, dove è possibile trovare informazioni e immagini per constatare “in prima persona” le condizioni della breve vita dei conigli. «Per superare le contraddizioni tra conigli “da compagnia” e “da carne”, chiediamo ai cittadini di recarsi in piazza e firmare la nostra petizione per aiutarci ad offrire a questi animali la tutela e la dignità riconosciuta ai cani e ai gatti - affermano Lav e Animal Equality - Con la nostra petizione vogliamo salvare oltre 30 milioni di conigli che ogni anno vengono allevati e uccisi in Italia: sono animali da amare e rispettare, non mangiateli».
Appuntamento allora a sabato 5 e domenica 6 dicembre in centinaia di piazze italiane

2.12.2015

Giappone riprende la caccia alle balene

Riprende la caccia alle balene in Giappone. Infatti la flotta di baleniere salperà verso l'Antartico, dopo un anno di pausa a seguito di una sentenza del tribunale internazionale che ha revocato l'autorizzazione di Tokyo alla caccia ai cetacei. «Le navi di ricerca partiranno per un nuovo studio sulle balene», ha promesso Tokyo spiegando di aver ridotto di due terzi il numero di cetacei uccisi.
Le navi sono salpate dalla della città occidentale di Shimonoseki che ospita gran parte della flotta baleniera giapponese. La caccia dovrebbe durare fino a marzo.
Ricordiamo che la Corte Internazionale di Giustizia ha stabilito il 31 marzo 2014 che il Giappone doveva sospendere la caccia alle balene nell'Oceano Antartico perché non aveva alcuna giustificazione scientifica.

1.12.2015

Animali: esseri viventi e sensibili

Gli animali devono essere riconosciuti dalla legge come «esseri viventi e sensibili»: è l'appello di 24 intellettuali francesi che hanno pubblicato un manifesto affinché gli animali non siano più considerati nel Codice civile transalpino come cose. «Non si può più opporre l'uomo alle bestie - sostengono gli intellettuali -. Il benessere degli animali è un segno di progresso sociale».
Attualmente il Codice civile, all'articolo 528, non menziona gli animali come esseri viventi ma come «beni mobili». Questa definizione fu stabilita sotto Napoleone nel 1804 ed è il retaggio di una società rurale dove l'animale era ritenuto una forza agricola.
Il primo testo per la protezione degli animali domestici fu adottato in Francia nel 1850 su proposta dell'ufficiale di cavalleria Delmas de Grammont. Nel 1976 il Codice agricolo d'Oltralpe riconosce per la prima volta l'animale come un essere sensibile. Poi nel 1999 il Codice penale punisce i maltrattamenti e le sevizie gravi contro gli animali”.
Compri? È tutto.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.