**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

2.10.2015

Convivenza cane e.... gattino

"Buongiorno, vivo con un cane adulto e vorrei adottare un gattino. Come posso inserire il nuovo arrivato? Grazie, Elena." La parola alla dott. Sabrina Giussani Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale:
"Buongiorno Loredana e buongiorno a tutti gli ascoltatori!La convivenza con una specie preda, come per esempio il gatto, è favorita dalla bassa motivazione predatoria del cane e dalla capacità di quest'ultimo di adattarsi a nuove situazioni. È opportuno evidenziare che molte razze, come per esempio quelle da caccia o alcuni levrieri, possiedono un'importante motivazione predatoria: in questo caso la convivenza con un gatto sarà più difficile da realizzare! Un cane che conosce il sistema di comunicazione di un gatto poiché ha vissuto in precedenza con un soggetto di questa specie, invece, sarà in grado di accettare con maggiore facilità il piccolo felino soprattutto se questo ultimo non si comporterà “da preda”. Infatti, i movimenti improvvisi e a scatto, le rapide corse, i salti, i vocalizzi, i soffi e così via permettono al predatore di identificare la possibile preda e partire all'inseguimento!
Consiglio alla Sig.ra Elena di Scegliere un gattino di almeno cinque o sei mesi di età (così che possa allontanarsi con facilità dal cane), curioso, intraprendente, disponibile e poco propenso alla fuga. È necessario realizzare l'incontro tra cane gatto in “campo neutro” (per esempio nella sala visita del Medico Veterinario): il felino rimarrà all'interno del trasportino e il cane al guinzaglio. La distanza tra i due sarà progressivamente ridotta secondo le risposte comportamentali emesse dagli individui. Cane e gatto vivranno nell'appartamento, per qualche settimana, separati da un cancelletto, come quello utilizzato per i bambini in tenera età, in modo da permettere la conoscenza tra gli individui. Per partire con il piede giusto, però, consiglio all'ascoltatrice di realizzare dapprima una visita comportamentale con il cane presso un Medico Veterinario Esperto in Comportamento così da perfezionare i criteri di scelta del gattino e favorire l'inserimento."



1.10.2015

Microplastiche nel Mediterraneo

L'università di Siena ha lanciato un allarme: nel Mediterraneo galleggiano isole di centomila frammenti di Microplastiche, pezzettini minuscoli di buste di plastica, di tappi e di altri rifiuti: grandi anche meno di cinque millimetri. Tutto questo è stato trovato nello stomaco di tonni e pesci spada, «naviga» nel mar Mediterraneo e i pesci lo scambiano per plancton, cibo.
A trovare la spazzatura nello stomaco della fauna ittica, come dicevamo, sono stati i ricercatori dell'Università di Siena, capofila nella ricerca in questo settore.
«Gli impatti sugli organismi marini mediterranei e sul loro ambiente sono, però, ampiamente sconosciuti» spiega Cristina Fossi responsabile della ricerca. Ma da dove provengono le microplastiche? Avete presente quelle palline che compongono le creme «scrub» o anche i dentifrici? Ecco sono quelle micropalline che finiscono nelle nostre condutture fognarie e poi in mare, e formano le isole di microplastiche «primarie», poi le «secondarie» quelle derivate dalla frammentazione delle grandi plastiche. «Queste concentrazioni di inquinanti aumenteranno in futuro - spiega Fossi -. Da due anni la Convenzione di Barcellona controlla questo inquinamento, ma come sempre è un problema anche politico: quello che possiamo fare funzionerà solo se tutti i Paesi affacciati sul Mediterraneo collaborano»

30.9.2015

Fiori di Bach per viaggio in aereo

"Salve. Devo partire a giorni per una vacanza, porterò con me la mia cagnolina Jacki di 5 anni. I fiori di Bach mi possono aiutare a farla stare tranquilla e serena durante il volo? Aggiungo che non sarà nella stiva. Grazie Tatiana"
Risponde la dottoressa Gabriella Pieroni, medico veterinario ed esperta in floriterapia di bach.
www.dr-gabriellapieroni.com:
"In caso dei viaggi in aereo possiamo aiutare i nostri animali ad affrontare questa nuova esperienza senza grossi traumi o ricordi spiacevoli.Parliamo di animali che ci permettono che viaggino con noi incabina e quindi nel loro trasportino vicino a noi.Questo ci permetterà di poter osservare come stanno durante il viaggio e di poter somministare loro i Fiori se li vediamo in ansia o spaventati.Bisognera' per quezto farsi preparare una boccetta di Fiori con Rescue Remedy insieme a Mimulus.
Due giorni prima della partenza si inizierà a darne 4 gt 4 volte al giorno.il giorno del viaggio ne daremo 4 gocce prima di uscire di casa poi altre 4 quando si sale in aereo e da quel momento in base acome reagisce il nostro animale potremo darne anche ogni 5 minuti.Normalmente alla 5-6 dose il nostro beniamino tira un sospiro e si rilassa ma se così non fosse voi potete aggiungere altre gocce magari sulla testa o sulle zampe e questo attenderà molto la sua ansia.Questa modalità di somministazione Del Rescue Remedy in questo caso con aggiunta di Mimulus è quello che si deve sempre adottare quando abbiamo una situazione acuta di disagio o spavento perché per avere un buon effetto il Rescue va ripetuto piu volte e non solo una come molti pensano non ottenendo così il risultato sperato".

29.9.2015

Pillola anticoncezionale per cinghiali

In occasione dell'apertura della caccia da parte della Lav, la Lega antivivisezione, arriva una proposta rivoluzionaria che farà discutere e non mancherà di creare malcontento tra quelle categorie di cacciatori, i cosi detti cinghia listi. La considerazione della LAV è semplice: i cinghiali sono tanti, l'Ispra, l'Istituto statale per la protezione e la ricerca ambientale, calcola che in Italia ce ne siano oltre un milione; creano danni all'agricoltura distruggendo raccolti e facendo incursioni negli orti persino all'interno delle città; a volte possono diventare pericolosi oltretutto si riproducono a ritmi industriali. Ed ecco la proposta della LAV: visto che in qualche modo debbono essere fermati, perchè ucciderli a fucilate con tutti i pericoli che comporta usare armi da fuoco, quando è sufficiente renderli sterili e fermarne così la prolificazione per molti anni?
Questo il progetto, nei boschi viene lasciato mangime con l'anticoncezionale in dispenser che solamente i cinghiali sono in grado di aprire. Prendono la «pillola» e il gioco è fatto. «Nel giro di tre anni - la popolazione di cinghiali viene così fortemente ridotta ma soprattutto fin da subito non subisce più incrementi». Tutto risolto, allora? No. C'è da giurare che i problemi saranno più di carattere «politico» che pratico, specie da parte dei cacciatori: anche se con meno danni all'agricoltura, tolti i cinghiali, a che cosa potranno mirare le loro doppiette?
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.