**

Rettifica notizia: scempio a Catania

Fortunatamente la notizia che era stata diramata è risultata imprecisa. I cani sono stati realmente sparati, ma per iniettare del sonnifero, cosicchè le forze dell'ordine hanno potuto portarli nell'apposita struttura affinchè si potesse procedere alla sterilizzazione. Anzi ringrazio vivamente il Comune di Catania che ha provveduto ad un gesto così umanitario e civile.
Vogliate cortesemente correggere, quanto prima, l'errato annuncio. Grazie

Commenti alla notizia

Scritto da il 17.12.2011 alle 20:32:50

I'm really into it, thakns for this great stuff!

Scritto da valentina gentile il 24.3.2009 alle 21:51:31

almeno voi della radio Rmc e radio 105 (io però in negozio ho Rmc) non potete continuare a dare notizie a favore di questi cani??? non possono usare la morte di quel bambino per sconfiggere un problema che doveva essere già risolto prima e senza usare metodi cosi barbari!

Scritto da angela il 24.3.2009 alle 18:56:16

Questa notizia fortunatamente è stata rettificata ma purtroppo in Sicilia stanno massacrando i cani randagi con veleno e pallottolle, potete leggerlo sul sito de "la Stampa" e sul sito "amicicani.com". E'uno schifo, e nessuno ne parla in Italia. Ma cosa siamo diventati????

Scritto da elena - bologna il 24.3.2009 alle 15:56:44

... Ecco... meglio così.. Sono stata male tutta mattina al pensiero di questa notizia...
Gesto molto responsabile da parte del Comune di Catania.
Ora mi sento meglio...


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.