**

In aereo dall sicilia 14 cani di modica

Giovedì 2 aprile alle ore 11.30 sono arrivati a Milano Linate alcuni cani adulti e numerosi cuccioli sopravvissuti alla strage di Modica. Tra questi anche Jerry ormai famoso cane simbolo di tutti i randagi letteralmente salvato in extremis dallo stop al fuoco del Sottosegretario alla Salute, On. Francesca Martini.
In aereo dalla Sicilia a Milano 14 cani destinati alla morte o a una vita di stenti: scampati alla rappresaglia giustizialista iniziata con la tragica morte del bambino aggredito da cani randagi e affamati. I cani, 4 adulti e 10 cuccioli, saranno accompagnati da Valentina Raffa, la responsabile provinciale della sezione dell'OIPA di Ragusa che, rappresentando l'unica associazione presente sul territorio, si è prodigata senza sosta per far fronte alle innumerevoli emergenze.

“Nei giorni delle uccisioni indiscriminate mi sono occupata personalmente di portare in salvo quanti più cani possibile, vittime di uccisioni indiscriminate, frutto di un'isteria collettiva ingiustificata – dichiara Valentina Raffa, delegata OIPA per Ragusa e provincia - Molte persone, soprattutto tra le fila dei cacciatori, hanno iniziato a prendere di mira i cani, sparandogli o spargendo bocconi avvelenati, contravvenendo alla legge 189/2004 che vieta il maltrattamento e l'uccisione degli animali. Altre hanno pensato bene di abbandonarli nei cassonetti della spazzatura come i cuccioli che sono riuscita a salvare e a portare a Milano”.
Presente in aeroporto anche il presidente dell'OIPA, Massimo Comparotto: “Naturalmente anche l'OIPA si unisce al cordoglio per la morte del piccolo Giuseppe, ma questa tragedia si poteva evitare se ci fosse stata una maggiore responsabilità da parte delle amministrazioni locali. Sono anni che l'OIPA parla delle inadempienze di molti Comuni del mezzogiorno d'Italia che, invece di provvedere alla costruzione di canili Comunali, collaborando con le associazioni animaliste disponibili ad occuparsi delle adozioni, preferiscono demandare il problema convenzionandosi con strutture, spesso veri e propri canili lager, che hanno come unico scopo il lucro e non il benessere del cane. E sono anni che l'OIPA parla di sterilizzazioni per non far proliferare il fenomeno del randagismo, ma ci voleva una tragedia per convogliare finalmente i riflettori sul problema. La verità è una sola, i sindaci sono inadempienti, perché la legge li obbliga a prendersi carico dei cani vaganti sul proprio territorio, ma purtroppo, come ben sappiamo, hanno sempre sottovalutato il problema del randagismo.
Questi I cani portati dall'OIPA:
- Jerry, il docilissimo cane simbolo dei randagi
- Flipper, con un'infezione nella zampina (per fortuna non è rotta! )
- 4 cuccioli piccoli (futura taglia medio e piccola)
- 2 cuccioli tipo pastore tedesco

Altri cani viaggeranno in cargo in arrivo sempre a Linate alle 12.30
- 4 cuccioli taglia piccola
- 1 cagnetta di 7 Kg
- mamma (magra e malnutrita trovata oggi)
Alcuni di questi cani sono già destinati ad alcune famiglie che li accoglieranno e altri sono in attesa di un adozione.
I cani verranno accompagnati dalle Guardie Eco - Zoofile dell'OIPA al Canile rifugio “Il Ponticello” di Paullo (MI) Strada Statale Paullese Km 12 che accompagneranno i cani al rifugio di destinazione.
Info per adozioni: OIPA Tel. 02 6427882 – info@oipaitalia.com






Commenti alla notizia

Scritto da il 4.3.2012 alle 22:27:00

Mi par di aver capito che l'usanza della smmicia in mezzo alla tavola sia ancora in auge in certe zone...Non voglio pensarci oltre...Oggi mi e8 entrato un rappresentante in negozio che,parlando,m'ha detto di aver girato America ed Europa.Tanto che ha visto,imparato,ecc...non sapeva nemmeno chi sono i vegani.E' incredibile l'ignoranza che ci circonda...

Scritto da iacono jessica il 1.6.2009 alle 01:51:10

siete stati meravigliosi a salvare quei poveri randagi
io ho sempre sostenuto che non era colpa loro se girovagavano per le strade ,certo il branco killer che ha ucciso il bimbo siciliano deve avere una punizione ma di certo no la punizione di essre uccisi
la colpa e solo dell' uomo che pensa di avere tra le mani un giocattolo da usare per far contento il proprio figlio e appena arrivano le vacanze estive gettere il proprio cane in mezzo alle strade senze ne acqua e ne cibo!
vi stimo moltissimo grazie cmq di aver accolto questi teneri e spaventati cuccioli
jessica di san donato milanese. da una siciliana

Scritto da Antonia Leuci il 4.4.2009 alle 09:46:58

Un grazie immenso a Valentina Raffa e all' OIPA per aver salvato quelle creature innocenti!Vi stimo Tonia

Scritto da Antonia Leuci il 4.4.2009 alle 09:46:17

Un grazie immenso a Valentina Raffa e all' OIPA per aver salvato quelle creature innocenti!Vi stimo Tonia


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.