**

Multata per aver dato da mangiare e da bere ad un cane moribondo

Un po' d'acqua non si rifiuta neanche a un cane ma a Siliqua nel Cagliaritano se un randagio è moribondo e gli dai da bere e qualche crocchetta paghi una multa di 105 euro. E' successo a una casalinga, di fronte all'edificio della scuola materna dove il randagio aveva trovato una cuccia temporanea. La donna si è beccata la multa per aver avuto compassione di un setter inglese, affetto da una grave malattia, che da settimane barcollava all'interno del cortile della scuola. Con il marito l'ha dissetato e sfamato per alleviargli le sofferenze. Il 12 giugno scorso, però, è arrivata la sorpresa. Alla casalinga è stato notificata la sanzione per aver violato l'ordinanza sindacale numero 38 del 1 aprile 2009 sulle norme di custodia e di trattamento dei cani, norme che vietano di nutrire un randagio. A firmare il verbale di contestazione il comandante della polizia municipale Antonella Carboni e il vigile Marinella Pitzalis. «Il cane era sdraiato sul marciapiede di fronte a casa mia - racconta Natalina Todde-, qualcuno ci aveva sistemato una ciotola per l'acqua e una vaschetta per la pappa. Non potevo vedere quell'animale disidratato, per due o tre volte gli ho dato da bere e mangiare. Quando sono venuti i vigili ho ammesso di avere, anche con altre persone, aiutato quel povero setter. Invece di essere ringraziata vengo multata. Ho chiesto al sindaco Pierpaolo Lixi di valutare la decisione dei vigili urbani e non ha accettato le mie conclusioni». Anche il comandante della polizia municipale è apparsa inflessibile. «C'è un'ordinanza che va rispettata da tutti - ha precisato in modo garbato Antonella Carboni -. In passato abbiamo avuto problemi con i randagi. Se la signora voleva dare conforto al setter poteva portarselo nel suo cortile. Nella scuola, proprio perché il cane era malato, c'erano pericoli per i bambini». Il primo cittadino invece, non ha voluto commentare. Natalina si lamenta e si indigna: «I vigili urbani sono stati solerti nel sanzionarmi, ma non sono stati per nulla puntuali quando li ho invitati più volte a far ospitare il setter in un centro in grado di curarlo». E adesso la povera bestiola che fine ha fatto? E' stata ospitata all'«hotel dog» di Assemini, ma pare sia stata soppressa. L'indirizzo e-mail per scrivere al Sindaco di Siliqua, lo trovate sul sito internet del Comune, è il seguente:
sindaco@comune.siliqua.ca.it

Commenti alla notizia

Scritto da Caren il 12.8.2017 alle 17:05:39

auto insurance quotes

Scritto da Marquita il 26.4.2017 alle 06:39:23

BHW

Scritto da Elizbeth il 24.4.2017 alle 19:44:28

manicure

Scritto da Chad il 23.4.2017 alle 06:40:04

BHW

Scritto da Brain il 20.4.2017 alle 08:37:10

BHW

Scritto da Franchesca il 9.4.2017 alle 16:21:35

BHW

Scritto da giuseppe caponetto il 14.8.2016 alle 11:05:08

io eliminerei tutti cani randagi e tutti i canili gestiti dai comuni con enorme dispendio di risorse.
Per legge obbligherei i cani tenuti a casa ad avere un microcip pagando una tassa di € 1000,00 annuali.

Scritto da margaret jean mould il 16.4.2015 alle 09:38:58

Sono disgustata. Come si può avere cani randaggi in Italia? Se la gente non li abbandonassero non ci sarebbero. La mentalità di alcune persone mi fa paura. Come non si può dare da mangiare e da bere a una povera bestia in questione il setter. E' poi la beffa di essere multata. Io , invece avrei sollevato con il sindaco e politici un gran polverono per farli risolvere la questione di randaggismo! Ho scelto di vivere in Italia tanti anni fa perchè credevo che gli Italiani amassero gli animali. Beh mi sono sbagliato di grosso.

Scritto da mario pinna il 13.1.2013 alle 21:08:14

dal momento che esiste una legge che condanna l'omissione di soccorso degli animali , immaginiamoci cosa merita un individuo che obbliga a far morire i cani imponendo norme illegali. credo che prima di tutto dovrebbe studiare le leggi poiché è ignorante , e comunque bisogna riferirle che sta compiendo un grave reato contro i cani, e verso le persone che intimidisce illecitamente . dovrebbe intervenire la procura poiché il reato è perseguibile d’ufficio

Scritto da il 9.1.2013 alle 11:35:15

ciaoma scusami in che loacilta' della foresta nera hai trovato prezzi bassi? io sto cercando per questa estate e non riesco a trovare nulla di economicograzieciao

Scritto da angelina bongiorno il 26.11.2012 alle 00:16:02

Salve sono solo una volontaria che a spese proprie (ho solo la pensione), cerca di sistemare gli animali randagi presso chei garantisce sicurezza ed affetto.
Ma vorrei sapere se questo sindaco le leggi le legge.LEGGE281 14 agosto 1991 Art.1 Lo stato promuove e disciplina la tutela degli animali di affezionee ne condanna gli atti di crudeltà contro di essi.
Allora il sindaco di Siliqua ,si fà leggi proprie? e l'ASL servizio veterinario di zona cosa fà?
e l'associazione "amici del cane di Siliqua"con la sig. Deidda dov'è
Consiglio ai cittadini: cambiate il sindaco! è una vera vergogna che accadano questi fatti nel 2012

Scritto da angela cozzolino scritto il 24 04 2012 alle ore 18:29 il 24.4.2012 alle 19:07:33

la mia cagnolina diana una setter inglese è stata rapita nella sua cuccia nel mio garage il suo manto è bianco con delle macchie bianco arancio e le sue orecchie bianco arancio lei ha un anno ed è docilissima se vede qualcuno che non riconosce urla per 1 o 2 secondi . è UN Pò MAGRA I SUOI OCCHI SONO MARRONI E MI MANCA TANTO SE LA TROVATE CHIAMATE AL NUMERO DI CASA 0813651901 è VACCINATA QUINDI NON VI DOVETE PREOCCUPARE MA TRATTATELA CON RISPETTO E RIPORTATELA A SAN GIORGIO A CREMANO IN CAMPANIA NAPOLI A VIA BOTTEGHELLE N. 96 LEI è UN PO PICCOLA DI STATURA PERCHè HA SOLO UN ANNO MA RITROVATEMELA IO AD AGOSTO STò IN VACANZA AD AGROPOLI E LA MATTINA VADO SUL LUNGOMARE DOVE C'è LA FILA DI SCOGLI
QUINDI SE LA TROVATE RIPORTATEMELA IL BOTTONE DA PREMERE SUL CITOFONO è COZZOLINOC. E DI SARNO R. MA RIPORTATEMELA VI PREGO IO NON C'è L'HA FACCIO PIU A PIANGERE LA PENSO GIORNO E NOTTE RIPORTATEMELA VI RINGRAZIO

Scritto da il 26.12.2011 alle 18:02:05

That's 2 celver by half and 2x2 clever 4 me. Thanks!

Scritto da Roberto Latino il 4.11.2011 alle 19:46:27

Io non sono un animalista ma quando sento cose di questo genere mi verrebbe voglia di fare ingoiare il pezzo di carta nel quale è stata scritta l'ordinanza, a chi l'ha emessa e sopratutto a chi l'applicata con quella diligenza che può essere solo di un vigile urbano. I vigili urbani di codesto paese meglio farebbero a multare automobilisti indisciplinati, ivi compresi i consiglieri comunali, i signori che vanno in giro con le proprie bestie senza museruola e senza attrezzatura per raccogliere le cacche. Coloro i quali abbandonano la spazzatura accanto la propria autovettura e non la conferiscono nei cassonetti. etc. anzichè prendersela con chi motivata dalla pietà dà da mangiare a un cane ammalato.

Scritto da casino online il 29.7.2011 alle 09:39:07

Mi Piace Il Tuo sito. E'una Informazione Molto utile. Grazie

Scritto da Lucia il 14.7.2011 alle 10:18:11

SINDACO: impara le leggi prima di emettere ordinanze simili, vergognati!!!!!!!!!!!!!!!!!! oltre che penoso a rappresentare un paese del genere.....

Scritto da Rita il 9.7.2009 alle 19:23:53

Perfettamente d'accordo con Marcello! Nella vita Mai dire Mai.......ma se per caso verrò da quelle parti mi piacerebbe conoscere la faccia di bronzo di questi Signori?????Ma no chiamiamoli"SPAZZATURA" tanto è solo roba da buttare......

Scritto da MARCELLO il 8.7.2009 alle 10:47:38

Auguro al sindaco in questione una vita sempre piena di acqua e di pane, e che non debba mai avere bisogno di assistenza e di aiuto, perchè il destino a volte gioca brutti scherzi.Che sò potrebbe trovarsi (anche per questa ragione) emarginato e malato e una signora Natalina potrebbe trovarsi nella condizione di sfamarlo, ma memore di questo episodio, costretta ad evitare, perchè non si può dare da bere ad un "cane" anche se ex sindacoe di vera razza "barbone" !!!

Scritto da Giulia il 7.7.2009 alle 12:00:26

andate a rompere i coglioni alla gente che ammazza altre persone o che maltratta gli animali, non a chi li difende!
siamo proprio un paese di pagliacci!
vergognatevi! fossi io la Sig.ra Natalina gliela farei mangiare dal culo la multa!!!

Scritto da Fausto Margotti il 3.7.2009 alle 16:32:44

Stiamo valutando insieme ad altri (avvocati) se fare esposto alla Procura della Repubblica competente per il comportamento del Sindaco nell'emettere l'ordinanza che và contro la legge sui cani. D'altra parte essendo randagio il Comune avrebbe dovuto farsene carico visto che asserisce che essendo nel cortile di una scuola ed essendo il cane malato avrebbe potuto causare nocumento alla salute dei bambini. E' poi da valutare se ricorrere in tribunale contro la multa stessa.

Scritto da lisa gibertini il 3.7.2009 alle 14:14:05

non ci sono parole e veramente orribile, bisognerebbe sanzionare l'amministrazione di quel paese, e poi diamo tanto contro alla cina, loro non sono da meno
vergognatevi
lisa gibertini

Scritto da Patrizia Stasi il 30.6.2009 alle 15:18:41

non ci sono parole!!! L'esimio Sindaco dovrebbe solo vergognarsi per un'ordinanza simile!!

Scritto da Venusia Fidanza il 27.6.2009 alle 23:18:28

Commentare??????? Mi viene solo da dire VERGOGNA!!!!! Sfamare un povero cane è contro l'ordinanza????? Vergognatevi!!!!!!! Pensate a fare le leggi che tutelano queste povere anime indifese.

Scritto da villa mariella il 27.6.2009 alle 18:35:36

non e' una legge e' un'ordinanza fuori legge
quindi indignatevi scrivendo al sindaco

Scritto da Vanessa il 25.6.2009 alle 19:30:02

è vergognoso! Ci sono vietati anche la compassione e l'amore per le creature indifese ora? ci vorrebbe un ordinanza che impedisca ai sindaci di emanare ordinanze insensate e crudeli...ma che mente puo partorire un'ordinanza del genere? Complimenti anche agli agenti della polizia municipale evidentemente e buon per loro a Siliqua non hanno gran che da fare....avrebbero fatto meglio a contattare un canile che si occupasse di quel povero malcapitato, quello era il loro dovere! Vergogna!

Scritto da luca il 25.6.2009 alle 11:14:51

vorrei tanto essere il fratello maggiore del povero setter per poter azzannare le loro ..............vergogna giunta comunale

Scritto da francesco il 24.6.2009 alle 10:08:13

Dare da bere a un MORIBONDO randagio differisce dal dare da bere a un RANDAGIO.
Se un "Onorevole" Sindaco non è capace di capire questa differenza devo intuire che siamo davanti all'ennesimo idiota che si erge paladino della giustizia !, La giustizia dei forti contro un povero randagio. Caro Sindaco per un momento si metta al posto di quel cane; pensi , se ci riesce ,alle sofferenze del povero animale . Non pensi ALLA LEGGE ; pensi alle SOFFERENZE, se non ama un randagio come può amare una persona. Se non ama un umile cane non può avere dentro di se una coscienza cristiana. Altro che farsi il segno della croce o festeggiare natale e pasqua. UMANITA' questo chiedeva quel povero cane, Umanità che nel suo cuore non esiste. LEi è responsabile no nsolo della sua morte ma anche della vigliaccata nei confronti di una persona caritatevole; bastava spostare la bestiola invece di fare la multa, anche quei vigili, veramente una coppia di INTELLIGENTONI, non poteva essere altrimenti, visto il CAPO
FRANCESCO da MILANO

Scritto da SANDRA BARRICELLA il 23.6.2009 alle 11:27:02

sembra di leggere notizie provenienti da 3° mondo..........! Ma chie è sto sindaco ...esimio!!
Invito tutte le persone di buon cuore ad offrire aiuto ai ns amici animali povere anime indifese da tutto ...e tutti ..ma che ci offrono amore incondizionato e puro !!!

Scritto da ELENA il 23.6.2009 alle 11:05:43

Che schifo !!! Non ho nemmeno finito di leggere .... mi sono bastate le prime due righe...
Mi auguro di cuore che quando il "sindaco" + il suo seguito saranno in procinto di lasciare questa vita terrena NON ci sia nessuno ad allungargli un bicchiere d'acqua.

Scritto da miriam caldarazzo il 22.6.2009 alle 18:45:06

a voi sembra una cosa normale io penso che solo una mente perversa e malata puo fare una legge simile vergogna


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.