**

Aidaa: ecco chi non pulisce i "bisognini" del proprio cane

24.000 segnalazioni in poco più di due settimane, e ronde anti sporcaccioni in via di costituzione in circa 900 comuni italiani, questi sono i primi risultati della campagna AIDAA per individuare e denunciare i proprietari di cani che non puliscono gli escrementi lasciati dai loro amici a quattro zampe sui marciapiedi, nei parchi, nei giardini e sui vialetti condominiali delle città e dei paesi italiani. Inoltre i gruppi di controllo AIDAA si stanno costituendo in circa 900 comuni italiani in particolare nelle regioni del nord Italia con una forte concentrazione in Lombardia ed in particolare nelle provincie di Milano, Varese, Lecco, Pavia e Bergamo, anche se il maggior numero di segnalazioni proviene dal Lazio ed in particolare da Roma, Latina e Frosinone. Seguito a ruota da Veneto (Padova, Vicenza e Venezia) e dall'Emilia Romagna (Parma, Bologna e Ravenna le provincie più segnalatrici). Poche le segnalazioni giunte dal sud Italia dove il fenomeno pare passare sottotono. Per la Lombardia invece sono le provincie di Milano, Varese, Como, Pavia e Bergamo quelle con il maggior numero di segnalazioni). Mediamente sono circa 1.600 le segnalazioni che giungono ogni giorno al servizio online di Aidaa fotosporcaccioni@libero.it molte delle quali vengono corredate di fotografie che dopo essere visionate verranno inviate alla polizia municipale dei singoli comuni. “E' un lavoro enorme con un numero di segnalazioni e segnalatori che francamente non ci aspettavamo- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- ora i gruppi di controllo si stanno moltiplicando, pensiamo entro la fine del mese di coprire un migliaio di comuni italiani dove operano segnalatori singoli o in gruppo ovviamente il lavoro avviene prevalentemente in incognito ma le migliaia di segnalazioni stanno a dimostrare che il problema è fortemente sentito dalla cittadinanza, per questo – prosegue Croce- invitiamo i comuni a contrastare questo fenomeno multando i proprietari di cani che non puniscono le cacche lasciate dagli amici a quattro zampe sui marciapiedi e nei parchi comunali, ma, e questa è la vera sorpresa, molte sono le segnalazioni di padroni-sporcaccioni che non puliscono manco nei vialetti condominiali. Invitiamo- conclude Croce- tutti i proprietari di cani a portarsi al seguito paletta e sacchetto per la raccolta degli escrementi per darci una mano in questa battaglia di civiltà che aiuta i nostri amici animali, ma allo stesso tempo invitiamo i comuni a incentivare le campagne informative allo scopo di arginare questo fenomeno e a utilizzare i soldi delle eventuali multe per dotare i singoli comuni di apposite aree cani e di distributori automatici gratuiti di sacchetti e palettine”











Commenti alla notizia

Scritto da Clarice il 15.5.2017 alle 01:30:06

Cortez

Scritto da pippo pippo il 23.3.2017 alle 15:56:57

ciao teste di cazzo! io sono padrone di un cane e non pulisco le cacche che fa sull'erba! smettetela di rompere i coglioni x queste cazzate e pensate a cose piu serie e importanti!

Scritto da rose marie d'addario il 16.2.2016 alle 13:37:59

anche nel sud italia il fenomeno delle cacche sui marciapiedi è diffuso...ma nessuno fa niente. quando ho presentato una denuncia ai vigili urbani del mio paese mi hanno risposto che non hanno tempo per correre dietro a chi non raccoglie le cacche...abbiamo cose piu' importanti da fare....ci vorrebbe un ente specifico per la pulizia ed il decoro delle città, che faccia solo questo di mestiere....

Scritto da Michela Siega il 17.12.2015 alle 17:16:27

abito a Venezia e non solo non viene raccolto l'escremento ma anche gli lo raccoglie è incivile perchè non lo mette nei cestini ma lo lascia in giro o sui davanzali delle finestre a pianoterra. Devo pulire ogni giorno anche l'urina che lasciano vicino alla porta di casa e li denuncerei volentieri ma oltre ad essere "stronzi" sono anche vigliacchi perchè non si fanno vedere.
Grazie per lo sfogo ma penso sia una battaglia persa.
Michela

Scritto da Gennaro lamagna il 3.12.2015 alle 22:17:57

Ho una proprietà al Vomero Napoli nella quale vi è un terrazzino che confina con altri due di proprietà di altre persone. Il proprietario di uno di questi immobili possiede du bassotti irrequieti è male educati infatti i proprietari fanno fare i bisogni ai cani nel terrazzino e puliscono sono dopo molti giorni provocando cattivi odori per giorni e giorni evitando tutti gli altri ad uscire poiché è troppo nauseante è diventata una fogna a cielo aperto.A chi devo denunciare queso schifo ????

Scritto da daniela poli il 9.1.2015 alle 12:04:24

E per chi raccatta la cacca dei cani e viene brontolata lo stesso ingiustamente cosa deve fare? Io la raccatto sempre e le persone basta che mi vedono con I cani mi accusano senza chiedere scusa perché io la raccatto sempre

Scritto da giordana.bassi il 16.12.2014 alle 12:52:58

Buongiorno, abiro in un comune in provincia di Bologna, una zona con tanto verde, percorsi pedonali e parchi. Ho due cani di taglia piccola che porto quotidianamente fuori per farli correre e far fare loro i bisognini che raccolgo normalemente. Ultimamente è diventato un problema riuscire a camminare nel prato e ache sui corselli pedonali perchè sono pieni di escrementi lasciati dai cani della zona, quasi tutti di taglia grande, i cui padroni non fanno il loro dovere. ho provato a farglielo notare ma sono stata presa a male parole.
Ora mi trovo gli escrementi anche davanti al cancellino dell'ingresso pedonale di casa mia.
Come posso difendermi da queste persone incivili?

Scritto da Silvia Catalano il 13.6.2014 alle 12:00:40

Buongiorno, frequento quotidinamente una area di sgambettamento a Pescara, Via Monte Corvo dove gli escrementi dei cani non vengono mai raccolti, è un campo minato ed i miei cani hanno preso i vermi, cosa si può fare? Ho contattato comune, vigili ecc. ma nulla, grazie

Scritto da Giorgio Rossi il 2.6.2014 alle 07:59:09

Io abito a Terni vicino all'ospedale i mio quartiere e' comunicante da piccole , e sono prese di mira proprio dai proprietari di cani, ma fino qui non ci sarebbe nulla di male , ma il bello anzi il brutto comportamento dei proprietari che lasciano gli escrementi dell'animale a terra ,davanti l'ingressi delle abitazioni, e guai se li riprendi perche' hanno il coraggio di aggredirti perche' mi sono introesso e non sono un vigile !!!!
Come possiamo salvarci da questa ignoranza civile della gente ?
I vigili se li chiami non vengono o se vengono arrivano troppo tardi per contedtargli una multa !!!!

Scritto da Enrica Buti il 22.12.2013 alle 17:33:11

Abito a Motta Visconti - ho un cagnolino che tengo al guinzaglio durante le passeggiate e pulisco sempre le deiezioni..Ho fatto presente ai Vigili che esistono "cacche " per tutto il paese - loro risposta "come facciamo a sanzionare le persone se "non sappiamo chi sono ?" Risposta intelligente. Nella mia via Togliatti in 50 mt ho contato 12 escrementi.
Ho 70 anni e non so districarmi per poter avere voce e chiedere maggiore civiltà da parte dei padroni di cani. Potete aiutarmi? grazie e Buone Feste Enrica Buti Via Togliatti 12 20086 Motta Visconti

Scritto da Cristina Marotta il 22.4.2013 alle 11:25:52

Salve, vi scrivo a nome di molti cittadini del mio quartiere davvero stufi di fare lo slalom tra le cacche dei nostri amici animali. Viviamo a Roma nel quartiere Ardeatino e proprio tutto intorno al parco giochi per bambini di Piazza Lante continuano a portare i cani a fare i loro bisogni, proprio dove i bimbi raccolgono pinoli e margherite. Anche tutti i marciapiedi limitrofi sono pieni di escrementi, nessuno mai li raccoglie. La situazione è insostenibile, ma non sappiamo a chi rivolgerci per far rispettare queste elementari regole di convivenza, può aiutarci?

Scritto da Cristina Marotta il 22.4.2013 alle 11:25:23

Salve, vi scrivo a nome di molti cittadini del mio quartiere davvero stufi di fare lo slalom tra le cacche dei nostri amici animali. Viviamo a Roma nel quartiere Ardeatino e proprio tutto intorno al parco giochi per bambini di Piazza Lante continuano a portare i cani a fare i loro bisogni, proprio dove i bimbi raccolgono pinoli e margherite. Anche tutti i marciapiedi limitrofi sono pieni di escrementi, nessuno mai li raccoglie. La situazione è insostenibile, ma non sappiamo a chi rivolgerci per far rispettare queste elementari regole di convivenza, può aiutarci?

Scritto da il 31.8.2012 alle 00:49:47

Quello del trasporto plbubico (mezzi pubblici, taxi ecc.) e8 un grande problema in Italia. Effettivamente siamo in ritardo anni luce rispetto ai principali paesi europei, ed abbiamo tariffe altissime, pur non avendo un servizio efficace.

Scritto da casino online il 22.7.2011 alle 16:03:28

Hi! Il mio nome è Veronneau. Mi piacciono gli animali e ho un cane di nome Tymmo. Mi piace anche giocare a diversi giochi e travaglio dominicile. piacere di conoscerti tutto qui.


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.