**

Cane maltenuto

Salve, scrivo per denunciare le cattive condizioni in cui viene tenuto un bellissimo pastore tedesco, un cane che dovrebbe correre e stare in liberta' e che invece viene tenuto legato con una catena corta e addirittura recintato sotto un container. a completamento della grande opera trattandosi di un'azienda che tratta materiali edili, il cane e' stato anche MURATO da materiali vari...e' disumano!!! dato che tutto questo e' in prossimita' di dove abito e ogni giorno ci passo con la macchina 3/4 volte mi tocca star male e soffrire sentendomi impotente di fronte a questo scempio. potete fare qualcosa? non sapete quanto ve ne sarei grata, veramente tantissimo
in tutti i casi per favore fatemi sapere, grazie

Commenti alla notizia

Scritto da luigi PELLEGRINI il 20.11.2011 alle 21:56:58

NON DEVI CHIAMARE NESSUNO PERCHè IN ITALIA DEI CANI SPECIE ALLE ISTITUZINI NN FREGA NNT A NESSUNO TE LO DICO PER ESPERIENZA PERSONALE !
METTITI D'ACCORDO CON QUALCHE AMICO FISICAMENTE BEN DOTATO VAI LI' E FAI IL MACELLO POI SE CI RIESCI METTI IL PADRONE AL POSTO DEL CANE COME HO FATTO IO QUALCHE VOLTA .....VEDRAI CHE CAMBIERA' LA SUA OTTICA DA BALORDO E SI PENTIRA' PER LE SUE CATTIVERIE!

Scritto da Carla cambareri il 30.9.2011 alle 21:19:21

La cosa piú saggia è avvisare i vigili urbani, la forestale, i carabinieri.

Scritto da Antonino il 16.8.2011 alle 16:32:52

Nei casi di maltrattamento sono gli Organi di Polizia Giudiziaria che devono intervenire, quindi i Vigili Urbani, i Carabinieri, la Polizia, la Guardia di Finanza e il Corpo Forestale. Chi pensa che, trattandosi di animali, le sole che possono essere interpellate sono le Guardie Zoofile, sbaglia. La Cassazione ha ribadito che tutti gli organi di Polizia Giudiziaria sono competenti per i reati in materia ambientale e di tutela animali (Cass. pen. sez. III - Pres. Gambino - Est. Postiglione - n.1872 del 27/9/91).

Scritto da emanuela ruzziconi il 22.7.2011 alle 00:48:36

La cattiveria umana non ha fine

Scritto da ulivieri orsino il 18.6.2011 alle 17:58:44

Se abiti vicino a Piacenza puoi contattarci interveniamo noi volontari dell'Arca

Scritto da taddeo oddas il 16.6.2011 alle 23:21:01

PER SANDRA :
Mi spiace dirtelo, ma in primis salvo rarissimi casi, i vigili urbani non intervengono in casi similari. Secondariamente non sono loro a dover contattare un ente affinchè risolva la situazione. Al massimo vanno per conoscenze dirette di "qualcuno che sa". Gli stessi carabinieri difficilmente si spingerebbero oltre un richiamo verbale. Gli unici che hanno le conoscenze, competenze e a cuore un problema del genere sono le guardie zoofile delle varie associazioni.

Scritto da sandra barricella il 16.6.2011 alle 12:27:50

Non puoi assolutamente stare a guardare !!!
Ti prego fai qualcosa e presto!! La prima cosa da fare è chiamare i vigili urbani sono i primi preposti in queste situazioni ....sapranno loro l'ente a cui rivolgere la questione.
Tutti gli animali (E SOPRATTUTTO I CANI) Sono degli angeli senza parole ma quando sono maltrattati i loro occhi urlano di dolore !!!! noi umani abbiamo il dovere di saperli ASCOLTARE!!! ED AIUTARE!!! FORZA!

Scritto da vincenzo il 15.6.2011 alle 06:52:54

concordo con quanto scritto sopra. può contattare anche l'ENPA (ente nazionale protezione animali). può farlo anche anonimamente se non vuole esporsi col suo nome. cerchi i riferimenti della sezione ENPA della sua città/provincia su internet.

Scritto da Taddeo Oddas il 14.6.2011 alle 20:53:50

Anzitutto devi contattare ( in modo anche anonimo, sui siti c'è anche questa possibilità ) le guardie zoofile di varie associazioni.
Ti cito Anpana in primis, per capillarità e preparazione in materia.
Loro faranno un sopralluogo ed eventualmente sanzioneranno il proprietario. Se il maltrattamento dovesse proseguire ci potrebbero ANCHE gli estremi per un sequestro.
Questa è l' unica cosa che puoi/devi fare.


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.