**

Vietato il taglio alle orecchie e alla coda

Il primo novembre entrata in vigore la normativa che pone fine ad una delle barbarie contro i nostri amici animali. La legge, contenuta nella convenzione Ue per la protezione degli animali da compagnia, prevede il divieto assoluto di tagliare code e orecchie ai cani. Le associazioni animaliste esultano per l'importante risultato ottenuto, mentre non mancano gli allevatori che contestano il provvedimento. La Convenzione, ratificata integralmente con la legge n.201 del 2010, dispone che Gli interventi chirurgici destinati a modificare l'aspetto di un animale da compagnia, o finalizzati ad altri scopi non curativi, debbono essere vietati, in particolare:
a) il taglio della coda;
b) il taglio delle orecchie
Non pertanto ammessa alcuna deroga e gli eventuali trasgressori incorreranno nel reato di maltrattamento di animali, previsto e punito dall'articolo 544- del Codice penale con la reclusione da tre a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro.




Commenti alla notizia

Scritto da Kandi il 17.5.2017 alle 15:33:54

elfriedekubie.weebly.com

Scritto da il 18.3.2016 alle 22:48:17

It's imvpratiee that more people make this exact point.

Scritto da il 5.3.2016 alle 14:04:41

Heya to each person. My Organization Is from the Greece and i reveice a fresh, new homepage. Please Go To my online site and told me your personal opinion. You Will Discover a lof of inspiring ideas and information for my job. It's no cost 100% and without the need for registrator. Cheers To absolutely everyone that may stop at my fresh homepage. It Will Help my work. | |

Scritto da il 4.12.2011 alle 15:07:15

Great hammer of Thor, that is poweflurly helpful!


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.