**

Green Hill ha violato la legge

L'OIPA ribadisce che Confermati e motivati gli atti che dimostrano le irregolarità denunciate durante la perquisizione delle guardie zoofile OIPA. In risposta a quanto comunicato dalla Asl di Brescia lo scorso 7 dicembre, oggi il nucleo di guardie zoofile OIPA di Brescia ha depositato alla Procura della Repubblica di Brescia una nota integrativa che ribadisce, motivando ulteriormente, le violazioni riscontrate durante la perquisizione di Green Hill del 30 settembre 2011.
La Asl ha infatti comunicato che, nel corso dei controlli ai quali è stato sottoposto l'allevamento negli ultimi anni, sono stati riscontrate diverse irregolarità ed emesse sanzioni, ma non vengono menzionate le violazioni sulle quali si basa l'istanza di chiusura depositata dall'OIPA lo scorso 31 ottobre al Sindaco di Montichiari, Elena Zanola, e al Ministero della salute. Nello specifico:
- assenza del registro di carico e scarico sul quale registrare gli esemplari, come previsto sia dall'autorizzazione sindacale sanitaria n. 36453/2008 del 13.11.2008 sia dalle numerose normative nazionali vigenti (art. 11 com. 1 e 2 e art. 13 com. 1 e 4 del Dlgs 116/92), Circ. Min. Sanità 8/94, art. 18 bis del DPR 600/73 e Circ. 19/06 Agenzia Entrate) e utilizzo di generiche liste dei cani in uscita come documento di riferimento. Tali liste sono inoltre vidimate dalla stessa Asl e non dal Sindaco di Montichiari, come invece prevede il Dlgs. 116/92 art.11 comma 2. Gli stessi dipendenti hanno ammesso che tale registro era volutamente assente in quanto era uso dell'azienda limitarsi a registrare gli animali nell'anagrafe canina regionale.
- in data 1 ottobre 2011 le guardie zoofile OIPA hanno accertato attraverso l'accesso alla banca dati dell'anagrafe canina regionale che Green Hill risultava detentrice di 3888 cani, di cui 1858 deceduti. Di conseguenza nell'allevamento avrebbero dovuto essere presenti 2030 cani vivi. Paragonando il numero di esemplari rinvenuti durante la perquisizione del 30 settembre, ovvero 2484 come confermato anche dalla Polizia Locale di Montichiari, con quello di cui Green Hill avrebbe dovuto ufficialmente essere in possesso (2030), è stato evidenziato che ben 454 cani non risultavano registrati né in anagrafe né nelle “liste” utilizzate al posto del regolare registrano.
- identificazione dei cani tramite tatuaggio, libertà concessa in modo del tutto arbitrario a Green Hill dalla Asl di Brescia in deroga alla legge nazionale (DPCM 28.02.2003)
La gravità di tali mancanze è evidente, basti pensare che gli animali non identificati ai sensi della normativa vigente possono essere utilizzati per sperimentazioni non rispettosi dei protocolli, andando quindi a configurare i reati di maltrattamento e uccisione di animali (art. 544-bis e 544-ter del Codice Penale). A questo proposito è stata presentata istanza urgente alla Direzione Generale del Farmaco Veterinario del Ministero della Sanità per un parere tecnico circa la legittimità dell'operato della Asl di Brescia.

Commenti alla notizia

Scritto da il 26.3.2014 alle 14:30:02

Numerous males ask, is penile enhmnceaent feasible to acquire in a natural and safe way? Actually, yes it's. There had been some reports and medical assessments conducted demonstrating that will proper training that enhances the flow of blood in your penis will assist make the idea larger. Although the particular quicker solution to attain it can be by means of surgical therapy, natural solutions are still the best because they are safe, effective as well as cost-effective.

Scritto da il 10.4.2013 alle 12:30:31

At last! Somehtnig clear I can understand. Thanks!

Scritto da il 20.1.2012 alle 18:39:55

Please teach the rest of these internet hooilgans how to write and research!


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.