**

Gatti e ferrovie dello stato

buongiorno, sono anna caserta, abito a desio mb, e, nonostante abbia 4 figli e un marito ho anche un bellissimo cagnetto meticcio di 10 anni e un piccolo micio trovatello. vorrei raccontarvi una cosa che riguarda proprio lui...
durante le vacanze a rc mia madre 77enne e mia figlia 16enne hanno trovato questo piccolo gatto abbandonato dell'apparente età di un paio di mesi. hanno deciso di portarlo a casa, comprando un trasportino grande quanto una piccola borsa. le donne avevano già due posti in cuccetta prenotati, sono salite sulle vetture con l'animale. gli altri occupanti non hanno sollevato obiezioni sulla presenza del piccolo felino. di parere opposto la controllore, la quale ha proposto due soluzioni: ABBANDONARE IL GATTO ALLA FERMATA SUCCESSIVA (testutali parole seguite da un "TANTO QUALCUNO SE LO PRENDE")o passare ai posti a sedere. mia madre si è dichiarata pronta ad acquistare un'intera cuccetta per poter viaggiare comode e portare l'animale a casa. niente da fare, nonostante ci fossero state cuccette vuote. allora le due malcapitate si sono viste parcheggiare nei posti a sedere, senza i biglietti che erano stati loro ritirati dalla controllore delle cuccette. a questo punto passa il contro
llore dei posti a sedere che giustamente voleva i biglietti e non voleva scuse. allora mia madre (77 anni) si reca dalle cuccette a prendere 'sti biglietti. il controllore suggerisce un'ulteriore soluzione per poter tornare nelle cuccette, visto che i posti a sedere erano strapieni: BUTTATE IL GATTO DAL FINESTRINO E TORNATE NELLE CUCCETTE (sempre testutali parole, sotto lo sguardo sgomento degli altri passeggeri). ora, tra gli altri occupanti la cabina un signore gentilissimo che aveva assistito all'odissea di mia madre e di mia figlia cede il posto alla più anziana, mentre mia figlia ha passato la nottata sdraiata nel corridoio, come una barbona, con due posti in cuccette prenotati e vuoti dall'altra parte. credo che con un po' di umanità avrebbero potuto trovare una soluzione, ma d'altra parte che cosa ci si può aspettare da gente che suggerisce di buttare un gatto di due mesi dal finestrino???? appoggio in pieno il gesto di mia figlia e di mia mamma e sono felicissima di avere qui questo bellissimo e simpaticissimo micio che non sta fermo un attimo... però vi chiedo una cosa: perchè si fanno tante campagne contro l'abbandono degli animali quando poi la realtà è questa???? come si fa' a dire di buttare il gatto dal vagone del treno in corsa o di abbandonarlo alla stazione???? io non c'ero ma se ci fossi stata avrei suggerito al controllore di buttarsi lui dal treno in corsa. ma vi rendete conto?

Commenti alla notizia

Scritto da il 18.3.2016 alle 21:46:30

Hey hey hey, take a gaendr at what' you've done

Scritto da il 21.5.2013 alle 11:12:22

Non dimentichiamoci che c'e8 molta gente che ha una paura e/o mal d'aria INCURABILI.... e come fnaanro questi??Poi il treno era "comodo" perche8 ci potevi portare di tutto senza pagare altro. Strumenti musicali, bici smontate (per quanto riguarda le lunghe percorrenze), bottiglie e cibo vario.Con l'aereo, anche se un biglietto costere0 50 euro, si pagheranno tutte le aggiunte nei bagagli. Senza contare che SICURAMENTE di questo ennesimo taglio ne approfitteranno le compagnie che magicamente fnaanro lievitare i prezzi dalla sicilia, non essendoci altro mezzo se non l'auto che rimane ancora troppo dispendiosa e pericolosa.Potrebbero salvarci solo le elettriche a grande autonomia ma di certo se ne parlere0 tra almeno 10 anni(per averle a costi pif9 o meno accettabili).Ok, gli espressi da e verso il nord FORSE non avevano pif9 mercato (stranamente erano sempre pieni) ma avrebbero comunque potuto tenerne uno o due settimanali...Gaetano

Scritto da il 19.5.2013 alle 20:58:26

God help me, I put aside a whole afternoon to fgiure this out.

Scritto da angela mirto il 1.12.2012 alle 00:37:22

denunciate questi due stronzi!

Scritto da titta il 8.10.2012 alle 14:04:58

la situazione avrebbe messo in difficoltà chiunque e sarebbe stato difficile non insultare il due "vermi"..d'altro canto,le due donne non hanno avuto la prontezza di rilevare i dati dei due PUBBLICI UFFICIALI. mami stupisce che in un vagone strapieno NESSUNO abbia avuto le palle di reagire in un modo dignitoso e soprettutto giusto..oltre avviamente a nonna e nipote che apprezzo. quel micino vi ricompenserà!

Scritto da anna caserta il 9.9.2012 alle 22:05:50

ne ha parlato "il giorno" del 9 settembre. in un articolo con tanto di foto del micio!!!

Scritto da Emanuela Medri il 29.8.2012 alle 11:08:04

Per fortuna che questo povero micetto ha incontrato due persone che non si sono lasciate convencere dai quei due imbecilli di controllori. Io mi sarei fatta dare nome cognome e matricola e li avrei denunciati entrambi. E poi facciamo un sacco di pubblicità contro l'abbandono degli animali. LA FECCIA UMANA SI RICONOSCE SEMPRE

Scritto da Emanuela Medri il 29.8.2012 alle 11:07:25

Per fortuna che questo povero micetto ha incontrato due persone che non si sono lasciate convencere dai quei due imbecilli di controllori. Io mi sarei fatta dare nome cognome e matricola e li avrei denunciati entrambi. E poi facciamo un sacco di pubblicità contro l'abbandono degli animali. LA FECCIA UMANA SI RICONOSCE SEMPRE


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.