**

Opera d'arte: far morire di fame un cane

Un finto artista, di cui non vogliamo fare il nome perch riteniamo non meriti di essere nominato in quanto non lo riconosciamo n come artista n come essere umano, nel 2007 ha pensato bene di prendere un cane da strada, legarlo ad una corda di una galleria d'arte e lasciarlo morire di fame e di sete.
Tutto questo davanti agli occhi impassibili di milioni di visitatori che guardavano la lenta agonia del povero animale che dur parecchi giorni, fino ad una morte liberatoria.
Ma non tutto purtroppo, la prestigiosa Biennale Centroamericana d'Arte dopo aver ospitato questa drammatica e disumana tortura ha deciso di ospitare nuovamente il suddetto artista sadico per la Biennale 2008.
NON POSSIAMO TOLLERARLO! n permettergli di ripetere questa esecuzione. Ostacoliamolo tutti insieme firmando la petizione per cui non bisogna n pagare, n registrarsi, n fare qualcosa di pericoloso.
E' importante che non si ripeta questa tortura inutile ad un altro povero animale e che questo sadico non sia chiamato artista.
Per firmare la petizione clicca qui.

Commenti alla notizia

Scritto da il 24.11.2012 alle 20:47:14

“A mio parere, e nonatsonte certe inaccettabili estremizzazioni, il femminismo delle origini aveva ANCHE le sue buone ragioni. Sostenere indirettamente che gli uomini non hanno mai sbagliato nulla, equivale a mettersi sullo stesso piano di queste donne femministe, secondo le quali gli uomini sono il Male e le donne il Bene. Mentre io non credo ne9 all’una ne9 all’altra tesi”. (Sergio)Sono d’accordo, e credo che qui lo siano un po’ tutti. Non siamo dei manichei integralisti smaniosi di tribunali speciali o di comitati di salute pubblica, e uno dei nostri obiettivi e8 proprio quello di smascherare l’interpretazione super ideologica e super ideologizzata della relazione fra i generi, portata avanti dal Femminismo, ormai di fatto l’ ideologia ufficiale dell’attuale sistema sociale e di genere dominante.Non pensiamo certo che il “Bene” sia tutto da una parte e il “Male” tutto dall’altra. Questa e8 appunto una forzatura ideologica che serve,come cerchiamo di spiegare, a camuffare per fini strumentali la complessite0 dei processi sociali, culturali e di genere occorsi (e tuttora in corso) e pif9 in generale della relazione fra i sessi, con tutti i suoi numerosi e diversi risvolti.Non a caso ci chiamiamo Uomini Beta, altrimenti avremmo potuto definirci semplicemente Uomini. Ma cosec facendo avremmo posto l’intero genere maschile in un unico indistinto calderone, deresponsabilizzandolo e celebrandolo, e quindi ponendo in essere di fatto e a parti invertite, come affermi tu stesso giustamente, la stessa operazione portata avanti, peraltro con successo, dal Femminismo.Naturalmente, le differenze(e i livelli di responsabilite0) tra gli uomini (cosec come fra le donne) non sono solo di natura sociale o di appartenenza di “classe”. Ne9 tanto meno il fatto di appartenere a questo o a quel gruppo sociale significa di per se9 che un uomo o una donna siano “buoni” o “cattivi” (entrano in ballo, specialmente quando si tratta di QM, tanti altri fattori di varia natura, comunque tutti

Scritto da deborah di nella il 13.10.2008 alle 11:52:25

ma non c' il carcere per questo tipo di cose?
non so se sia pi deficente l'artista o tutta la gente che non ha mosso un dito! io sicuramente avrei fatto un casino!

Scritto da Sorce Caterina il 4.5.2008 alle 01:41:07

Ho contattato la LAV, e mi hanno detto, che molto probabilmente quanto stato detto e quanto abbiamo visto solo una bufala il cretino pure riuscito a far parlare di lui , era quello che voleva.

Scritto da adoro i cagnoni il 29.4.2008 alle 17:17:17

Ma con tutte le leggi che esistono per la tutela degli animali come possibile che sia stato permesso tutto questo?
Io continuo a chiedermelo.....

Scritto da Valle Lorena il 29.4.2008 alle 17:08:36

Ho sentito di questo accaduto, non ci sono scuse n per l'artista n per le persone che hanno assistito. Ricordo che in occasione dell'allestimento dei misteri pasquali anni fa' trovai nella chiesa insieme alle suppellettili un agnellino legato vicino allatavola rappresentante l'ultima cena, non ci misi nulla a chiamare le guardie zoofile. Per cui se la gente non ha fatto nulla meriterebbe la stessa sorte del cane.

Scritto da adoro i cagnoni il 29.4.2008 alle 16:31:01

Da quello che ho saputo io, molta gente intervenuta per aiutare il povero cane ma sono stati malamente allontanati.
Alcune persone mi hanno riferito che tutta questa faccenda una bufala...io lo spero tanto, ma credo non sia cos...
Mi piacerebbe molto se qualcuno potesse confermarmi questa ipotesi...

Scritto da Paolo Arbrun il 26.4.2008 alle 18:48:03

Ho trovato la notizia anche su altri siti, sembra che il cane non sia morto, che negli orari in cui la mostra era chiusa il cane mangiava e che alla fine sia scappato, o meglio nessuno lo ha pi visto.
Secondo "l'artista" il cane era un randagio di strada che sarebbe morto comunque. Per finire il pubblico che cercava di protestare veniva allontanato in malo modo.
Per concludere io avrei esposto al posto del cane il cosidetto artista e chi lo ha autorizzato a esporre, pare comunque che sia stato invitato a esporre in Europa. Prepariamo insulti e pomodori marci

Scritto da lucia g. il 25.4.2008 alle 17:05:32

il mio cane, io lo considero un essere umano a cui manca solo la parola.....ma come ci puo' essere tanta crudelta'.

Scritto da rossella de vergori il 23.4.2008 alle 17:00:57

Non mi vengono le parole adatte per esprimere il dolore e il senso di impotenza che mi ha suscitato questa notizia. Non oso pensare alla sofferernza di quella povera bestia, perche mi si stringe troppo il cuore. Quell'essere indefinibile non degno di essre chiamato uomo e chiamarlo bestia sarebbe un complimento troppo grande per lui. Quello che mi fa pi orrore l'indifferenza di tutte le altre persone! Ma la legge non esiste per questi reati? Vorrei dimenticare di aver letto questa notizia, ma purtroppo non solo non posso, ma devo aggiungerla alle altre decine di notizie (brutte) che si leggono e si sentono tutti i giorni....

Scritto da alessandra vescovini il 23.4.2008 alle 11:49:42

Mi meraviglio soprattutto di tutte le persone che avranno sicuramente visto questo cane e che non hanno fatto niente per toglierlo da l.
L'artista sicuramente uno psicopatico, ma lo sono anche i visitatori di quella "BELLA" mostra.

Scritto da Ferruccio Luce il 22.4.2008 alle 14:36:38

Sia maledetto lui ,il suo gesto ,e tutti quelli che non hanno fatto niente! "Chi di spada ferisce ,di spada perisce" dice un vecchi detto e lo stesso vale per questo assassino di animali (provabilmente anche di persone, perch choi non ama gli animali non ama nemmeno i cristiani!).Chiss che il destino gli riservi la stessa sorte!!!

Scritto da Fabiana Vaglio il 22.4.2008 alle 14:08:27

l'"artista" un sadico pazzo, mai i milioni di visitatori? nessuno intervenuto per fermare quella tortura?siamo proprio tutti indifferenti davanti al dolore

Scritto da lisa la cava il 21.4.2008 alle 21:29:03

La stessa fine dovrebbe farla l' "artista", ma accompagnato da chi andava a guardare ma non ha mosso un dito. Psicosi collettiva.

Scritto da Alice Alesso il 20.4.2008 alle 19:18:02

Mi viene da piangere solo a leggere questa notizia... Ma purtroppo ho visto le foto ed tutto vero! sembra incredibile.. Com' possibile che la gente andava a vedere questa "mostra" e non ha fatto niente?!?!?!?!?!? senza parole..... FIRMIAMO LE PETIZIONI!!

Scritto da luce Susanna il 19.4.2008 alle 13:54:23

Visto che un artista e ha fatto tutto questo per L'arte giusto che anche lui faccia qualcosa di plateale : essere legato allo stesso posto e fare la fine che ha fatto fare al cane! Implorare aiuto e non essere aiutato,aspettare la morte come unica liberazione!! E' l'unica pena e morte che si merita! Cos il mondo avr un vero suo messaggio:la sua lenta morte!

Scritto da giovanni il 17.4.2008 alle 17:13:49

Ma nessuno ha chiamato il WWF?

Scritto da ZESI MARCO il 17.4.2008 alle 16:47:36

SE QUESTO E' UN'ARTISTA!!!!!!
PERCE' NO RISERVARE "ALL'ARTISTA" LO STESSO IDENTICO TRATTAMENTO?????
PROBABIBLMENTE...VISTO CHE GLI ANIMALI ANNO UN'ANIMA,E' MOLTO SPESSO,PIU' NOBILE DI NOI "UMANI".... I CANI NON LO PERMETTEREBBERO!!!!!!
PERCE',LORO SI! CHE CI AMANO!
INCONDIZIONATAMENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Scritto da il 17.4.2008 alle 15:26:23

sarrebbe da arrestarlo e un mostro ad uccidere cani

Scritto da desiree vanelli il 17.4.2008 alle 15:16:20

purtroppo la mamma degli imbecilli sempre incinta...!!!!
e mi meraviglio ogni giorno di pi di quanto ci sia gente al mondo con questa stupidit mentale.
E la chiamano arte?!!!?che schifo.

Scritto da SANTORO MICAELA il 17.4.2008 alle 11:21:22

BISOGNEREBBE FARE A LUI LA STESSA COSA E NIENT'ALTRO.

Scritto da carmela masi il 16.4.2008 alle 19:01:32

purtoppo nn ci sn parole...nn di deve arrivare a tanto.

Scritto da daniela BALDI il 16.4.2008 alle 17:22:48

Ma anche le persone che assistono a questi orrori ma come si fa...Mi sembra cosi' assurdo.
Li odio e li ritengo responsabili come quel mostro di "artista". Io non riuscirei ad assistere impassibile all'agonia di una povera bestiola che sembra invocare aiuto. Mi vergogno di far parte degli esseri umani, amo gli animali e bisognerebbe imparare da loro.
Spero che tutte queste torture fatte agli animali come questa o altre compresa la vivisezione, la caccia, le pellicce fatte per gusto o per soldi finiscano al piu' presto questo e' il mio augurio.

Scritto da mirko zecca il 16.4.2008 alle 17:14:28

io lo metterei in piazza e lo eviscererei vivo per poi curarlo e fargli qst fino a fargli desiderare la morte!!!
Grandissimo pezzo di stronzo

Scritto da roberta ro il 16.4.2008 alle 15:05:33

Io sono una persona anti violenza, ma non credo che quella specie di mostro sopravivrebbe a quello che mi piacerebbe fargli se ce l'avessi tra le mani..
Comunque solo l'essere umano capace di una simile cattiveria, e pensare che pure dotato di cervello..

Scritto da Monica C. il 16.4.2008 alle 01:11:39

non ci sono parole per commentare questa crudelta.... io farei a lui quello che lui ha fatto al povero cane, e forse anche peggio...
La prossima mostra d'arte potrebbe essere proprio questo, essere, perch non si pu chiamarlo in altro modo, ad essere esposto e fatto morire di stenti...

Scritto da anna il 15.4.2008 alle 16:38:15

che schifooo!
crudelta' assoluta'..!
io metterei lui al posto di quel povero cane..!
assassinoooo! nn aggiungo altro!

Scritto da Francesco Roman il 15.4.2008 alle 11:47:55

che schifo ma possibile fare ste cose... e anche la gente che glielo ha permesso che schifo

Scritto da pga il 15.4.2008 alle 11:47:19

Ignobile essere !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Scritto da Stefania P. il 14.4.2008 alle 21:10:31

Questo artista proprio uno schifo di persona... e la cosa pi assurda l'indifferenza della gente di fronte a certe cose!
Che orrore... veramente!

Scritto da morea samantha il 14.4.2008 alle 19:01:06

possibile ke possano succedere ancora queste cose?! ma la colpa anche di tutte quelle persone ke sn andate a vedere questa "opera d' arte"...ke a dirla tutta tutto tranne ke arte....

Scritto da Stefano Scorza il 14.4.2008 alle 15:34:04

Mi auguro che oltre alla giustizia terrena anche quella divina faccia si che questo pseudo-artista passi tutte le pene che ha passato quel povero cane. Legatelo...

Scritto da Carlo Orlando il 14.4.2008 alle 09:44:34

E' inverosimile che accadano queste cose ma ancora pi terrificante che riaccadano!!! DA VIETARE ASSOLUTAMENTE.

Scritto da salvo il 13.4.2008 alle 23:41:05

VERGOGNA! facciamolo partecipare ma questa volta sara lui l'opera d'arte e a subire le stesse sorti del cane

Scritto da Andrea Gianinetti il 12.4.2008 alle 12:52:22

PERCHE' NON PROVA LUI A ESSERE LEGATO A
UNA CORDA E STARE LI IN PENA MENTRE GLI ALTRI LO GUARDANO MORIRE?!!!

Scritto da angela mazzone il 12.4.2008 alle 12:41:57

VERGOGNA!! VERGOGNA!! VERGOGNA!! la mancanza di rispetto per gli animali denota una profonda mancanza di rispetto anche per le persone e l'assenza totale di sentimenti. Altro che artista, quel soggetto si pu solo considerare un aguzzino.

Scritto da elisabetta guarnieri il 11.4.2008 alle 17:49:05

sono amareggiata e sconcertata,per non dire schifata dal genere umano(se cosi' si puo' dire),credevo che la notizia fosse una bufala,anche perche' proprio in questo sito,nello specifico nel sito della lega PROTEZIONE ANIMALI,avevano smentito la notizia...a quanto pare nemmeno loro sono ben informati e se nemmeno loro riescono ad avere notizie certe e un tipo di controllo in piu'..a livello informqtivo..non so proprio cosa dire...

Scritto da susanna dalsant il 11.4.2008 alle 17:10:11

ci legherei quell'essere insulso al posto del cagnolino. Possibile che nessuno abbia chiamato polizia, associazioni animaliste o cosa pi veloce, lo abbia slegato e portato con s? Capisco che il mondo sia pieno di psicopatici ma possibile che su migliaia di persone che vanno in una galleria ogni giorno nemmeno una abbia fatto qualcosa???

Scritto da giada moramarco il 11.4.2008 alle 15:03:54

trovo vergognoso che l'agonia di un animale, cane gatto o altro, sia definita opera d'arte.
il paese dove questo dovrebbe ripetersi dovrebbe fare qualcosa.
il proprietario del museo o chi approva questa crudelta', dovrebbe pensare anche solo per un secondo che al posto di quel povero cane potrebbe esserci il proprio o familiare ... bell'opera d'arte vedere morire qualcuno vero????
vergogna

Scritto da Paolo Gorno il 11.4.2008 alle 11:49:43

Sono allibito alla notizia del fatto accaduto: oltre che per la mostruosit di quanto compiuto da quel pazzo sadico, soprattutto al pensiero che ci sia stato reso possibile, quindi senza alcun intervento delle autorit, in un paese che ritenuto civile.
In questi casi ci vorrebbe un severo provvedimento punitivo da parte di un ente internazionale a difesa degli animali: augurabile che si possa in futuro arrivare a tanto.

Scritto da Ester Grossetti il 11.4.2008 alle 11:35:20

Propongo che quel MOSTRO che vuole passare
per "artista" subisca la stessa identica fine della sua opera. Anzi nel suo caso l'opera la esporrei non in una mostra, ma all'aperto, sotto il sole del giorno ed il freddo della notte.
Cos che quegli imbecilli che sono passati davanti al povero cane nel 2007, possano finire l'opera scattando tante belle fotografie anche all'artista!
Propongo inoltre che i responsabili della galleria in questione vengano accusati di maltrattamento verso gli animali e quindi si tolga loro la possibilit di continuare ogni attivit nel campo delle esposizioni d'arte.

Scritto da lucia zing il 11.4.2008 alle 11:08:02

dire che una vergogna risulta essere troppo gentile ed educato...ma non volendo essere volgare.... lo schifo che si permettano certe cose...gi perch dev'essere molto interessante andare davanti a quel cane e apprezzarlo come opera d'arte...gi una bella opera d'arte e cosa hanno detto i visitatori quant' bello questo quadro??guarda guarda si vede proprio che ha fame??ma siamo diventati tutti matti???giuro fosse possibile la farei io un'opera d'arte con tutti quelli che hanno assistito impassibili allo scempio legati ad una fune a farli morire di fame!!!perch oltre alla pazzia di questo mostro perch per me non un artista c' anche e ancor piu terribile l'impassibilit della gente....che vergogna ragazzi e meno male che siamo evoluti!!!!ma dove???

Scritto da Roberto Piras il 11.4.2008 alle 10:23:20

Perfetta l'idea di legare il pseudo - artista e lasciarlo morire di fame e di sete di fronte ai visitatori. Io per a fianco gli aggiungerei un cartello col titolo dell'opera: MORTE DI UN CO......NE

Scritto da Manuela D'Epifanio il 10.4.2008 alle 23:05:26

Sono rimasta veramente allibita di fronte a questa notizia!!!!!e la cosa pi drammatica stata l'indifferenza della gente!!( perch lo "PSEUDO-ARTISTA" probabilmente un pazzo esaltato) credo che tutti quelli che hanno permesso questo scempio non siano degni di essere chiamati uomini!!

Scritto da Andrea De Rienzo il 10.4.2008 alle 19:36:39

e uno schifo sono daccordo con Polloni,prendiamo lui leghiamolo e lasciamolo morire di fame e di sete,con persone che lo vengano a visitare e che lo osservino senza muovere un dito..

Scritto da PATRIZIA ANTONILLI il 10.4.2008 alle 17:17:01

Sono semplicemnte esterefatta......mi vien da piangere al pensiero che nessuno, e dico, nessuno, abbia preso l'iniziativa di slegare quel cane e portarlo via, a costo di frantumare le ossa di chi ostacolasse l'intervento.
le ossa di un uomo si ingessano, guariscono, e la vita torna normale, ma la vita-"agonia" di quel ccucciolo, non puo' e non deve ripetersi.
E poi ci si chiede perche' la gente voglia farsi legge da sola????.....Se restiamo indifferenti difronte a una creatura che chiede aiuto, ma di cosa siamo fatti? di ghiaccio? Una vita e una morte dignitosa dovuta a tutti gli esseri viventi.........

Scritto da dana il 10.4.2008 alle 15:23:57

di questa cosa ignobile si e' gia' occupata l'oipa se andate nel sito troverete notizie piu' dettagliate il fatto e' venuto fuori nell'ottobre del 2007 e grazie ad una petizione mondiale questo tizio che si spaccia per artista ha chiesto scusa al mondo rinnegando la sua "opera d'arte" promettendo di non farne mai piu'.ricorde che il ministro frattini aveva chiesto all'unione europea di bandire l'entrata di questo individuo in europa considerandolo elemento pericoloso.sul sito dell'oipa c'e' la dichiarazione di questo mostro che chiede scusa.
ciao
DANA

Scritto da rosalba schirru il 10.4.2008 alle 13:30:24

lui uno stronzo, coloro che sono andati a visitare la mostra indifferenti innanzi allo spettacolo ancora pi stronzi!!!!

Scritto da CARLOTTA D'ORIA il 10.4.2008 alle 13:02:05

Non riesco a capire come nel 2008 con leggi di divieto di abbandono, di maltrattamento di animali, con l'arresto immediato o con multe salatissime causa abbandono di animale ... come sia possibile UCCIDERE LEGALMENTE un cane sotto gli occhi di tante persone che visitano una mostra d'arte..ovviamente arte non ! CHE SCHIFO

Scritto da gianluca baer il 10.4.2008 alle 12:57:48

mi fa schifo questo che osa definirsi un artista. invece di definirsi un assassino. per persone di questo genere ci vorrebbe la pena di morte.

Scritto da Etta Pastorelli il 10.4.2008 alle 12:44:02

Non ci sono parole per definire questo "artista" (???), neppure capisco i visitatori che hanno assistito impassibili. Si dovrebbe far fare la stessa fine a lui ... ma purtroppo non possibile... lui non un cane ... un ... e non posso dire cosa vorrei dire ...

Scritto da Ebe Richiardone il 10.4.2008 alle 11:55:58

Leghiamo "L'ARTISTA" non diamogli cibo ne acqua e in pi qualche bella bastonata. Non vi sembra la soluzione pi ovvia?

Scritto da MARUSKA G. il 10.4.2008 alle 11:52:58

SI RIMANE INDIGNATI OLTRE CHE PER QUEL INDIVIDUO PER LA GENTE E LE AUTORITA' CHE NULLA HANNO DETTO E FATTO
PURTROPPO CERTI LUOGHI, STATI, SONO DA PENALIZZARE E BISOGNA ESSERE RAZZISTI.
MI AUGURO CHE GLI SIA VIETATO DI FARE UN'ALTRA MOSTRA .QUANDO SI POTRA' SAPERE?
SALUTI A TUTTI

Scritto da tiziana bonori il 10.4.2008 alle 11:30:23

Lui lo ammazzavo, ma ci che mi fa ancora pi arrabbiare che nessuno in quella maledetta "mostra" non ha fatto nulla!!!!!!! Io forse mi sarei presa il carcere, ma lui non lo avrebbe raccontato in giro!!!!!! E non avrebbe nemmeno fatto un'altra "mostra"!!!

Scritto da Patrizia Bonetti il 10.4.2008 alle 11:23:47

.. e lo chiamiamo ARTISTA , io lo chiamerei ASSASSINO!!!!

Scritto da Paola Colozza il 10.4.2008 alle 11:15:06

concordo con Polloni.

Scritto da oriana polloni il 10.4.2008 alle 11:07:47

visto che si tratta di un 'opera d'arte , perch non utilizziamo l'artista ?? MASSIMO DELLA SUA ESPRESSIONE.


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.