**

Trasferimento da Israele a Londra

Salve,
il mio nome e' Teresa e vi scrivo per avere delle informazioni.
Vivo in Israele e da circa 2 anni ho un cane che ho adottato durante la guerra tra Libano ed Israele, un cucciolo che era stato abbandonato. Il mio soggiorno in Israele e' quasi scaduto ed ho deciso di spostarmi a Londra. Conoscete alla perfezione cosa fare esattamente per evitare i minor disagi al cane? Non ho alcuna intenzione di lasciarlo qui in Israele...
Sono cittadina Italiana quindi, se le cose possono essere piu' semplici, posso portare il cane in Italia dai miei genitori e poi spostarlo dall'Italia a Londra. Il miglior metodo e' l'aereo? Oppure devo controllare la nave (se ce ne sono da qui in Israele oppure dall'Italia a londra) oppure noleggiare un auto dall'Italia, magari ci saranno meno controlli alla dogana. Qualche consoglio?
quali sono le cose che devo preparare per il mio cagnone?
Grazie mille
Teresa



Commenti alla notizia

Scritto da simona luna il 6.12.2012 alle 01:07:33

ciao ragazzi , sono una studentessa isreliana , ho un pitbul di 3 mesi , finiti gli studi in Italia tornerò definitivamente in Israele ,ma temo che sia subentrata qualche nuova legge che vieti l ingresso di animali ritenuti "pericolosi", ok io a questo punto sto morendo di tristezza non potrei mai lasciarla è una figlia per me, sapete a chi posso rivolgermi, come posso tornare e portarla con me insomma per favore un angelo che guidi questa tragedia per me ! Ringrazio in anticipo e un bacione ai vostri amici a 4 zampe !

Scritto da il 13.8.2012 alle 01:25:39

ringrazio un utente del forum dei brtuti che ha tradottol'articolo UN'INDAGINE SUL MONDO DEL LAVORO SVELA CHE LE PERSONE BELLE FANNO PIf9 SOLDI; GLI UOMINI BRUTTI SONO QUELLI CHE GUADAGNANO DI MENO.Crediateci o no, i ricercatori hanno concluso che le persone attraenti guadagnano di pif9 delle persone di aspetto normale sul posto di lavoro.Sfortunatamente, i lavoratori che non sono per nulla attraenti, guadagnano ancor meno.E gli uomini brtuti sono colpiti maggiormente rispetto alle donne. Gli uomini pif9 brtuti della media tendono a guadagnare il 9% in meno, mentre per le donne si tratta solo del 5%.Queste sono le rivelazioni sorprendenti del dottor Daniel Hamermesh, un economista dell'universite0 del Texas ad Austin, che ha condotto lo studio La bellezza e il mercato del lavoro con il suo collega Jeff Biddle dell'universite0 del Michigan nell'East Lansing.I loro studi hanno anche scoperto che, in media, le persone che sono percepite come bellissime di aspetto guadagnano circa il 10% in pif9 rispetto a quelle che sono viste come insignificanti , anche se per la maggior parte dei casi i livelli di istruzione ed anzianite0 sono gli stessi. Le donne attraenti, inoltre, ricevono aumenti salariali pif9 rapidamente.Le scoperte suggeriscono che, in aggiunta ai pregiudizi di genere e razza, i lavoratori stanno avendo sempre pif9 a che fare anche con discriminazioni di ordine estetico.Il fatto ancor pif9 sorprendente e8 che la disparite0 finanziaria non e8 limitata solamente a quelle professioni dove l'aspetto ha un ruolo cruciale, come nel caso di modelli o attori.Lo studio ha rilevato che l'aspetto incide sullo stipendio anche in quei settori dove l'estetica non dovrebbe essere un fattore rilevante, come per muratori, operai in fabbrica o nel telemarketing.Per esempio, il 33% dei datori di lavoro contattati per l'indagine ha detto che l'aspetto fisico e8 in qualche modo importante nell'edilizia. Un totale del 66% degli intervistati sostiene che una presenza gradevole e8 in qualche modo importante per il mestiere d

Scritto da Massimiliano Costanzo il 3.5.2009 alle 14:04:42

ATTENZIONE a chiunque voglia introdurre i propri compagni di vita nel regno unito: sebbene sembri chiara la documentazione riguardante le regole di importazione di animali in UK, queste regole non vengono MAI rispettate. La quarantena in UK è un giro di affari notevole ed è una "truffa legalizzata" di cui il governo britannico si disinteressa completamente. Viene imposta COMUNQUE la quarantena di 6 mesi anche ad animali che soddisfano pienamente il PETS Travel scheme (vedi su www.defra.gov.uk), e pagherete cifre ingenti solo per veder soffrire il vostro animale. Ripeto, NON fidatevi delle regole che trovate scritte perchà NON VALGONO. Credetemi, EVITATE di portare in UK il vostro tesoro: non merita questo. Per quanto riguarda me, mancano dieci giorni alla liberazione del mio piccolo Shih-Tzu da quel posto orrendo e sto letteralmente contando le ore. Ho portato con me un cane perfettamente in salute, supervaccinato e documentato alla perfezione (passaporto EU, microchip, trattamento antiparassitario eseguito tra 24 e 48 ore prima del viaggio, test del sangue per gli anticorpi contro la rabbia eseguito 6 mesi prima del viaggio e con risultato positivo - questi sono i requisiti del PETS Travel Scheme) e li dentro ha preso COMUNQUE due volte il Kennel Cough (KC, la "tosse del canile", per cui in genere gli animali vengono vaccinati preventivamente in entrata in quarantena), rischiando di morire di apnea! Fortunatamente questa brutta parentesi sta finendo e tra poco noi due torneremo a casa...

Scritto da Angela il 9.5.2008 alle 12:18:34

Ciao Teresa, vorrei inviarti la regolamentazione della British Airways per volare col proprio cane dall'Italia verso il Regno Unito. Se hai una mail te la invio in allegato. Ciao & buona fortuna!!!!

Scritto da enrica peterlini il 30.4.2008 alle 12:39:06

non me ne intendo molto pero cio che e impossibile o quasi e portare il cane in inghilterra.possono sequestrarlo e comunque deve stare in dogana per quarantena.hanno il terrore che porti dentro la rabbia.conviene registrarlo in italia e da qui fare le dovute accertazioni.contatta l ambasciata italiana in ru che ti diranno le regole inglesi.queste regole c erano gia negli anni ottanta.avevo un marito che faceva il camionista e andava a londra tutte le settimane e con la nave andavo da calais dover o normandia cherbourg che ora mi pare sia stato dismesso.ripeto fai le cose dall italia perche altrimenti e un casino vero e proprio.ricordo cartelli appesi allo sbarco a questo proposito in bocca al lupo.piuttosto lascialo unb po di tempo ai tuoi parenti

Scritto da PAOLA il 28.4.2008 alle 15:09:03

carissima, non è così complicato come pensi...allora anzitutto occorre che tu abbia il cane intestato li ad israele ed essendo cittadina italiana penso che sia piu' semplice introdurre il tuo amico qui nel ns stato piuttosto che in ingl.è vero che deve avere passaporto e vaccinazioni (antirabbica testata) devi informarti con la società aerea con cui intendi viaggiare per le modalità di imbarco e prenot.col tuo stesso volo.una volta arrivata in italia basta andare alla tua asl di appartenenza e fare il cambio di cip internazionale( accertati che venga fatto poche' a volte non li registrano e diventa un casino in caso di smarrimento) per qls altra inform.rivolgiti all'ufficio veterinario del posto dove vivi attualmete.Non dovrebbero esserci altri problemi...bacini ed in bocca al lupo!!!

Scritto da paola nardi il 24.4.2008 alle 09:06:16

Stai MOLTO attenta, perchè introdurre animali nel Regno Unito è praticamente IMPOSSIBILE (pensare che proprio da loro è partito il morbo della mucca pazza..............). Io mi sono informata perchè viaggio spesso all'estero con la mia gattina: serve, oltre al passaporto europeo, l'antirabbica TESTATA (cioè con ricerca specifica degli anticorpi dopo la vaccinazione ed entro un certyo limite di giorni). Insomm, non voglio scoraggiarti, ma è veramente un casino. Ti consiglio di contattare l'Ambasciata inglese per avere informazioni dettagliate altrimenti rischi il sequestro del cane.
Auguri!
Paola

Scritto da Stefania il 23.4.2008 alle 14:57:11

Non me ne intendo molto, però ho trovato un sito in cui sembra ci siano buone spiegazioni su cosa fare quando si viaggia con un cane.
Se può esserti d'aiuto, l'indirizzo web è il seguente:
http://www.apr-italia.org/viaggioCANE.htm
Buona fortuna.
Stefy


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.