**

Non ho potuto fare di piu'

L'abbiamo appena seppellita. Mia figlia l'aveva chiamata Zoe era una piccola gattina nata nel mio cortile.
I suoi tre fratellini stanno benissimo. Lei era piccola e un virus l'ha uccisa.
Ok, lo so, muiono bimbi, persone, animali.
ma oggi piango per tutti loro.
L'abbiamo seppellita sotto un roseto.L'abbiamo curata e nutrita per tutta la notte.
La mia gatta e il mio cane annusano la scatola che le ha fatto da culla.
sar˛ patetica ma mi sento tutta la tristezza del mondo addosso. Rita



Commenti alla notizia

Scritto da il 17.8.2012 alle 16:29:18

Ho letto l'articolo. Si tratta della madre di un diilbsae che lo accompagna in una casa d'appuntamenti (clandestina) e li e8 sorpresa da una irruzione della polizia mentre e8 in attesa della consumazione . Le dichiarazioni di quella madre sono molto accorate. Cif2 che mi ha colpito e8 la consapevolezza che al suo posto doveva esserci il padre. Ora, io non so quanti siano i casi simili, e quante madri facciano quello che ha fatto lei, quindi non generalizzo. Ma va detto che quella madre ha assolutamente ragione. Quello era il posto del padre. E cif2 fa riflettere sul fatto che, almeno in questo caso, l'assunzione da parte femminile di un ruolo maschile non e8 stata voluta, ma una necessite0 perche8 il padre si e8, sembra, sottratto. Non, sia chiaro, perche8 si e8 rifatto una famiglia, ma perche8 ha lasciato che di quella esigenza del ragazzo si facesse carico la madre e non lui stesso. Esiste anche una responsabilite0 maschile e paterna che non possiamo tacere e che ha due aspetti. Uno e8 il sottrarsi volontariamente come sembra sia questo caso, l'altra e8 non opporsi quando la madre, in tanti altri casi, vuole lei assumersi un ruolo non suo, espandere il proprio campo d'azione a danno di quello paterno. Credo anzi che questi siano i casi pif9 numerosi, e questa e8 forse la maggiore colpa maschile. Che ha conseguenze dannose sui figli, su se stessi in termini di autostima, ma alla fine anche sulle donne stesse indotte a credere (dalla scarsa resistenza maschile) di essere onnipotenti. Credo invece che se un maschio/padre sa mettere i suoi bei paletti, in questo come in tutti gli altri aspetti, della vita di coppia, alla fine acquisisce stima e rispetto dalla sua donna, automaticamente indotta a ritrovare/rimanere al suo posto. E se cif2 non accade, allora che vada per suo conto. Un'ultima considerazione, infine. Sono certo che se la polizia avesse trovato il padre e non la madre, il caso sarebbe stato trattato diversamente. E quel padre sarebbe stato considerato con nessuna indulgenza, sarebbe anzi stato trattat

Scritto da il 21.12.2011 alle 18:04:36

This info is the cat's paajmas!

Scritto da il 21.12.2011 alle 18:04:36

Peercft shot! Thanks for your post!

Scritto da rita nini il 28.5.2008 alle 19:16:02

lo so, Ŕ sempre doloroso....
comunque una buona notizia: la rossa sta molto meglio...per scaramanzia non le ho dato ancora un nome. La chiamo micetta...anche se un nome esiste giÓ nei miei pensieri.
E' di lÓ che dorme pacifica, lavata, spulciata e sazia.
Mangia come una maialina e sta molto ma molto meglio. Forse gli occhi non sono persi.
Mi guarda chinando la testina di lato e mi segue per tutta la casa. e noi siamo felici.

Scritto da Diana Diana il 27.5.2008 alle 21:51:11

ti capisco purtroppo...stasera mentre rientravo sentivo un gattino piangere...lo cercavo ma non lo vedevo...era nascosto nel garage sotto la ruota di un auto ...ho provato a farlo avvicinare ma Ŕ stato inutilie..all'improvviso si Ŕ accasciato sul suolo ed Ŕ morto.Sto ancora piangendo....

Scritto da rita nini il 25.5.2008 alle 23:19:35

grazie a tutti.
purtroppo la rinotracheite ha ucciso un'altra gattina di altra cucciolata. questo virus Ŕ tremendo. ha infettato le due cucciolate.
adesso c'Ŕ un'altra piccolina a casa con noi. ho il terrore che possa capitare ancora....ma non potevo abbandonarla al suo destino.
speriamo bene, la "rossa" mi sembra pi¨ forte.
per˛ ho una buona notizia. sabato io e mia figlia abbiamo salvato i fratellini di Zoe.la curiositÓ li ha portati in un tubo che finiva in un tombino.due erano rimasti incastrati nel tubo.il terzo Ŕ finito nel tombino.non sto qui a dirvi cosa abbiamo patito sabato.quando finalmente sono arrivati i vigili del fuoco mi sono accorta che il secchio calato col cibo aveva sortito effetto. velocemente ho" pescato" un bellissimo curiosonespaventato.tubo tappato e mammagatta felice con i suoi gattini!!!
stavolta ho potuto fare di pi¨
e speriamo per la rossa.....
baci

Scritto da ketty il 25.5.2008 alle 17:43:36

vi sono vicina.. la piccolina ha vissuto poco ma Ŕ stata amata da persone splendide come voi...vi veglierÓ sempre ..sarÓ sempre con voi...un bacio...siete persone splendide...

Scritto da Michela MassÓ il 23.5.2008 alle 08:47:18

Non ti devi sentire patetica. Se ami gli animali Ŕ pi¨ che comprensibile la tua reazione. E, anche se non ci conosciamo, ti sono vicina e condivido con te il tuo dolore.
Michela


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.