**

18 cani in pericolo a Bitonto (BA)

Abbiamo saputo che la Polizia Municipale di Bitonto (BA) ha predisposto l'accalappiamento, da effettuarsi entro pochi giorni, di un gruppo di cani della zona artigianale, su pressione soprattutto di un abitante imprenditore della medesima, infastidito e "preoccupato" dal punto di vista della "pubblica sicurezza". Si tratta di cani regolarmente accuditi, sterilizzati ed inoffensivi, molti dei quali segnati dalla difficile convivenza con l'uomo, che vivono lý da anni, prima ancora che alcuni edifici assorbissero parte della campagna; se catturati finirebbero in uno dei tanti canili sovraffollati e peraltro fuori dal nostro comune, restando, nel migliore dei casi, dei condannati a vita!
Vi invitiamo a scrivere alle autoritÓ coinvolte chiedendo di lasciarli stare o per lo meno di provvedere alla loro sistemazione in una struttura comunale alternativa, o anche un semplice terreno, all'interno del quale noi volontari possiamo continuare ad accudirli.
Invia la lettera di protesta alla pagina http://www.oipaitalia.com/randagismo/appelli/bitonto.html



Commenti alla notizia

Scritto da il 18.12.2011 alle 01:33:16

Ho ho, who wuodla thunk it, right?

Scritto da il 9.11.2011 alle 13:18:31

Please teach the rest of these internet hooligans how to write and reaesrch!

Scritto da maruska il 5.7.2008 alle 10:21:17

la pagina per la protesta non esiste rivedere bene forse stata rimossa
urgente !!!! rimane poco tempo
la mia condanna verso quel comune e' indecifrabile troppi comuni fanno queste cose perche' favoriscono particolari persone in cambio di qualcosa


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.