**

Storia di un piccolo maremmano

L' altra sera mi sono trovata in una situazione alquanto spiacevole.
Tornando a casa, verso le 23,30 ho visto un cucciolo probabilmente di pastore maremmano, impaurito, in un angolo della saracinesca di un negozio. Era abbastanza evidente che era stato abbandonato, dato che faceva qualche passo ma senza allontanarsi ed era molto spaventato. Ho deciso di chiamare un centro di pronto soccorso animali della mia cittÓ: molto gentilmente mi hanno consigliato di chiamare la polizia municipale. La telefonata fatta alla polizia municipale mi ha lasciato piena di indignazione e amarezza: sono stata accusata pi¨ volte di aver abbandonato il cane; ho spiegato la situzione e mi hanno detto che avendo preso il cucciolo ora era mia responsabilitÓ, ma io il cucciolo non l' ho proprio toccato; allora mi hanno detto che data la tarda ora e la necessitÓ di reperire un veterinario e altro personale non si sapeva a che ora sarebbe venuto qualcuno e che fino ad allora sarei dovuta rimanere in strada ad aspettare; inoltre se l' avessi preso sarebbe diventato automaticamente mio. Alla mia risposta che non potevo aspettare tanto mi hanno dato dell' incivile.
Anche volendo non avrei potuto prenderlo anche perchŔ sono allergica al pelo del cane.
Vorrei chiedere alla redazione a chi potrei rivolgermi un domani se mi trovassi nuovamente in questa situazione per fare il mio dovere di persona civile. Grazie mille

Commenti alla notizia

Scritto da nila il 15.7.2008 alle 10:10:39

Ma alla fine che fine ha fatto il cucciolo? mi sono trovata nella stessa situazione, una mattina a passeggio con i miei due cani, ho visto una cagnetta di taglia medio grande che girava per il mio quartiere tutta impautita, ho riportato a casa i miei due, sono tornata a cercarla e l'ho portata a casa aspettando che venisse il canile municipale a prenderla... hoaspettato 8 ore, ma non l'ho lasciata in mezzo alla strada, le ho dato da mangiare e da bere...

Scritto da Manuela Zubbo il 14.7.2008 alle 10:33:11

Tutti la stessa domanda..ma a quanto vedo la signora non ha osato rispondere!!!!
...situazione analoga settimana scorsa per cucciola di maremmano fuori casa mia....ora ho una famiglia allargata, io mio marito e 3 cani. Non per fare la paternale ma sono allergica anche io al pelo di cane eppure i miei bambini non me li tocca nessuno.
Per quanto riguarda la polizia municipale la prossima volta si prenda i nomi e li denunci!!!

Scritto da michela il 13.7.2008 alle 13:48:25

avvertire le autoritÓ daccordo, ma lasciarlo in strada ... non ha senso...

tante volte ho notato appelli di avvistamenti in cui viene descritta la zona e inserita la foto di un cane --magari taglia piccola-- spaurito per strada ...si scatta la foto e non si recupera il cane?

Scritto da ilia il 10.7.2008 alle 10:02:45

ma scusi, ma il cucciolo che fine ha fatto?! da come scrive mi sembra che lo abbia lasciato lý... il suo dovere di persona civile era avvisare le autoritÓ competenti... ma il suo dovere morale forse doveva spingerla ad accuparsi del cucciolo almeno fino al giorno successivo dove avrebbe potuto consegnarlo al canile ....

Scritto da dony il 10.7.2008 alle 09:57:02

gia' il cucciolo che fine ha fatto??? essendo molto piccolo poteva per lo meno prenderlo lei, riferendo la mattina dopo cosa era successo e che il cucciolo poteva provocare un' incidene se rimaneva li....portandolo al canile municipale no???

Scritto da Silvia Ghisolfi il 9.7.2008 alle 15:06:55

Certa gente Ŕ proprio incompetente (non riferito a lei che ha chiamato) Ma scusi e il cucciolo che fine ha fatto??


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.